come monetizzare un blog
CategoriesBlog

Il blog è un’attività online molto redditizia. Ci sono migliaia di blogger che generano entrate a sei cifre dai loro blog mese dopo mese. Tuttavia, semplicemente non lanciano banner sui loro blog e aspettano che avvenga un po’ di magia. Ci sono modi adeguati per monetizzare il tuo blog e vedere ottimi risultati.

In questo post, parliamo dei modi per monetizzare il tuo blog a partire da oggi. La semplice verità è che alcuni di questi metodi di monetizzazione del blog sono sempreverdi, ma a causa della concorrenza e dei cambiamenti nel comportamento umano, le cose devono essere fatte in modo diverso per guadagnare denaro dal tuo sito web.

Prima di decidere di monetizzare il tuo blog

Prima di discutere i vari modi per fare soldi con il tuo blog, affrontiamo rapidamente alcuni punti importanti. Se il tuo blog deve generare entrate per te, in un certo senso deve essere salutare. Ecco quattro cose su cui devi lavorare per creare una solida infrastruttura che ti consentirà di aggiungere elementi di monetizzazione e creare un’attività di blogging sostenibile.

1. La tua nicchia di blog

Avendo allenato blogger per anni, ho visto molti inciampare a questo livello. Non scegliere una nicchia di blog adeguata può essere il motivo per cui non sei in grado di vedere entrate dal tuo blog. Credo che in qualsiasi nicchia, finché ci sono lettori, sarai in grado di generare entrate. Ma ricorda che alcune nicchie sono più redditizie di altre. 

Tuttavia, la redditività e la spinta a fare soldi non dovrebbero essere le uniche ragioni per scegliere una nicchia. Alcune nicchie sono diventate altamente competitive e questo dovrebbe giocare sulla tua scelta del settore su cui bloggare.

2. Stabilità tecnica

Una volta che hai scelto la tua nicchia, la tua prossima sfida sarà avere il tuo blog configurato e funzionante. Se ci prendi sul serio, considera il tuo blog come un business e investi per mettere insieme le risorse premium necessarie. Ciò include web hosting a pagamento, temi e plug-in premium e altri strumenti necessari per mantenere la stabilità del tuo blog.

La buona notizia è che la maggior parte di ciò di cui abbiamo bisogno oggi per creare un blog professionale è prontamente disponibile. Con meno di $ 200, puoi già avere un blog stabile con tutti gli elementi tecnici necessari per iniziare.

3. Contenuti attraenti

Il contenuto è il fulcro della tua attività di blogging. I contenuti scadenti potrebbero mandare in frantumi completamente la tua strategia di monetizzazione. Concentrati sulla creazione di contenuti che attirino i lettori. Sebbene i contenuti SEO siano importanti, scrivi di più per gli esseri umani che per i motori di ricerca.

Potresti voler ottimizzare i tuoi contenuti per classificare bene e indirizzare il traffico naturale. Ricorda che i motori di ricerca non comprano né spendono soldi. Mentre sono responsabili di portare alcuni dei lettori che hanno il potere d’acquisto, concentrati maggiormente sul fornire valore a questi lettori umani.

4. Avere una strategia di promozione

Il tuo blog non può generare reddito se non viene portato sul mercato. La tua strategia di promozione dei contenuti ti consentirà di costruire un mercato che sarà responsabile delle entrate del tuo blog. In breve, la tua strategia di promozione dovrebbe essere sviluppata attorno a:

  1. Ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO)
  2. Costruzione della lista
  3. Traffico sui social media
  4. Inserimento degli ospiti

Il valore del traffico dei motori di ricerca

Il traffico dei motori di ricerca, a mio avviso, è la fonte di traffico più redditizia . Mentre il traffico di ricerca è generalmente visto come traffico gratuito, a un certo punto potresti dover spendere soldi per ottenere gli strumenti o gli esperti per portare a termine alcuni lavori di SEO.

Nei miei primi giorni di blogging, ho trovato buoni risultati con gli strumenti SEO gratuiti, ma per aumentare le mie entrate era necessario passare a strumenti premium. Non voglio parlare di strumenti SEO gratuiti in questo post, ma alcuni con cui vuoi iniziare includono lo Strumento di pianificazione delle parole chiave di Google, l’estensione del browser Moz, Google Search Console, ecc.

Google Search Console è il mio strumento gratuito preferito. Mi aiuta a rivelarmi quali parole chiave e post stanno già ricevendo traffico da Google. Con questo, sono in grado di aggiornare i post, migliorare il ranking e aumentare il traffico.

La SEO è sostanzialmente divisa in SEO on-page e SEO off-page . La SEO on-page si riferisce semplicemente a tutto ciò che puoi fare, all’interno del tuo sito Web, per ottimizzare i tuoi contenuti per risultati migliori. Off-page (a volte indicato come Off-site) si riferisce alle azioni intraprese al di fuori del tuo sito Web per influenzare il tuo posizionamento nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca.

La mia mailing list è qualcosa con cui non scherzo. Come blogger che vuole generare entrate dal tuo blog, dovresti iniziare a creare un elenco di abbonati mirati il ​​prima possibile. Molti dei primi acquirenti di prodotti che consiglio sono iscritti alla mia lista. Ogni volta che faccio un post di recensione di un prodotto di affiliazione (più su questo sotto) e spedisco la mia lista, le vendite iniziano a diminuire entro le prossime due ore.

Ora, questi sono alcuni dei punti chiave da costruire prima di iniziare a monetizzare il tuo blog. Nota che mentre devi scegliere la nicchia e impostare il tuo blog fin dall’inizio, la produzione di contenuti e il marketing sono attività con cui sei costante man mano che la tua attività di blogging cresce.

Quando dovresti iniziare a monetizzare il tuo blog?

Ora, prima di iniziare a esplorare alcuni dei modi per spremere entrate dal tuo blog, consentitemi di rispondere prima a questa domanda. È una delle domande più frequenti che ricevo dai miei studenti di blog.

Sebbene non esista un approccio valido per tutti, a seconda del metodo di monetizzazione che desideri implementare, potresti iniziare con il tuo primo articolo . Non devi aspettare di avere 1.000 lettori giornalieri.

Solo una persona sul tuo blog può generare una vendita o fare un clic che provoca guadagni. Ma se vuoi che le tue entrate crescano, dovresti lavorare per espandere il tuo mercato ottenendo più lettori.

La monetizzazione del blog è in realtà matematica, non magia e la formula è semplice:

Traffico più rilevante + Monetizzazione corretta = Profitto.

Ora, passiamo direttamente a:

7 modi comprovati per monetizzare il tuo blog

1 – Marketing di affiliazione

Questo è di gran lunga il modo più eccitante per monetizzare il tuo blog in quanto non richiede particolari abilità. Guardando i rapporti sul reddito di molti blogger, scoprirai che il marketing di affiliazione è sempre in cima alla lista delle loro fonti di reddito. 

Il marketing di affiliazione è semplicemente un’attività in cui promuovi prodotti di proprietà di altri individui e/o aziende per ricevere una percentuale sulle vendite che generi.

L’azienda di cui promuovi i prodotti deve disporre di una piattaforma di marketing di affiliazione che ti consenta di monitorare le tue attività, tenere traccia delle tue vendite e ritirare i tuoi guadagni quando è il momento.

Se hai domande sull’argomento contatta la nostra agenzia web milano

Ci sono due aspetti molto importanti quando si parla di Affiliate Marketing:

A – Ottieni il prodotto giusto da promuovere:

A mio avviso, questo implica indagare la qualità del prodotto, l’unicità del prodotto, il team che lavora sul prodotto e la commissione di affiliazione che viene pagata.

I prodotti di bassa qualità spesso portano a uno scarso tasso di conversione e a un alto tasso di rimborsi. Devi fare correttamente le tue ricerche per assicurarti che il prodotto che promuovi soddisfi alcuni standard di qualità. Leggi le recensioni e le valutazioni dei prodotti dai clienti esistenti del prodotto.

Per i marketer internazionali, assicurati che la piattaforma su cui promuovi i prodotti abbia le strutture per pagare le tue commissioni al tuo paese. Questa è stata una delle sfide principali che alcuni affiliati devono affrontare online. Poiché PayPal non è disponibile in molti paesi ed è uno dei processori di pagamento più utilizzati, è difficile promuovere alcuni prodotti che pagano solo commissioni a PayPal.

B – La struttura delle commissioni:

Se ti iscrivi per promuovere un prodotto digitale o fisico in cui vieni pagato una volta per vendita, significa che devi generare nuove vendite ogni mese per continuare ad avere entrate. Il mese in cui il tuo blog non effettua nuove vendite, non guadagni nulla da esso.

Che ne dici di promuovere prodotti/servizi che pagano guadagni ricorrenti? Un tipico esempio è un sito di abbonamento in cui i tuoi referrer devono pagare una quota di rinnovo ogni mese per mantenere i loro abbonamenti e ogni volta che vengono addebitati, vieni pagato una percentuale. Questo andrà avanti finché non cancelleranno i loro abbonamenti a pagamento.

Promuovere prodotti con commissioni ricorrenti è il modo migliore per costruire una fonte di reddito sostenibile dal tuo blog. Se trovi un prodotto del genere che ti paga $ 33 di guadagni mensili ricorrenti, generando 10 nuove vendite al mese, tra pochi anni guadagnerai $ 10.000 al mese dal tuo blog.

Svantaggi del marketing di affiliazione

  1. Se non generi una vendita, non vieni pagato. I clic e le impressioni non pagano.
  2. Ogni volta che c’è un rimborso che avviene entro il periodo di garanzia, perdi denaro 

Questa parte è fondamentale per lo sviluppo sito web milano

2 – Pubblicità contestuale

La pubblicità contestuale non è affatto nuova. In questo modello di guadagno, i sistemi automatizzati visualizzano annunci relativi al contenuto del tuo blog in base al targeting per parole chiave. Un noto esempio è Google Adsense. Con la crescita del mondo del content marketing, stanno emergendo molte altre piattaforme pubblicitarie di nicchia. 

A differenza del marketing di affiliazione, non devi generare una vendita per guadagnare denaro con la pubblicità contestuale. Per la maggior parte, vieni pagato per mille impressioni (RPM) e fai clic su quegli annunci visualizzati sul tuo blog.

Ecco un paio di cose da notare prima di entrare in qualsiasi piattaforma pubblicitaria:

  • Possibili entrate per clic (RPC) e entrate per mille impressioni (RPM). Alcune piattaforme pagano più di altre
  • Revisioni delle prestazioni della piattaforma
  • Modalità di prelievo 
  • Personalizzazione del blocco degli annunci per la pubblicità nativa . 

Svantaggi della pubblicità contestuale

  1. Se il tuo blog è molto nuovo, potresti non essere accettato su molte piattaforme pubblicitarie affidabili.
  2. Anche con un blog invecchiato, per qualificarti potrebbe essere necessario un certo minimo di traffico giornaliero misurato in impressioni o sessioni.
  3. Hai bisogno di traffico elevato per guadagnare considerevolmente

3 – Annunci display

Questo è un modo per visualizzare annunci (banner) sul tuo blog. Puoi usarlo per monetizzare il tuo blog in tre modi diversi:

  1. Mostra i banner dei prodotti di affiliazione che promuovi.
  2. Mostra i banner del tuo prodotto.
  3. Vendi spazio agli inserzionisti che acquistano ed espongono i propri prodotti. 

La domanda con il punto 3 è dove si trovano gli inserzionisti per acquistare spazio sul proprio blog? Bene, puoi iscriverti a piattaforme pubblicitarie come BuySellAds se soddisfi i loro requisiti. Un’altra opzione è pubblicizzare lo spazio ai tuoi lettori e gestire gli annunci con un plug-in.

Svantaggi degli annunci display

  • Molte persone soffrono di cecità agli striscioni
  • Potrebbe essere necessario assumere un designer per creare design di qualità per i propri prodotti.
  • Lavorando con prodotti affiliati o piattaforme pubblicitarie, potresti non avere il pieno controllo sulla qualità dei design dei banner da visualizzare sul tuo blog

4 – Contenuti sponsorizzati

Consentire ai marchi di sponsorizzare i contenuti del tuo blog è uno dei modi in cui puoi monetizzarli. Per la maggior parte, gli inserzionisti creeranno contenuti e li presenteranno per la pubblicazione. A volte, ti verrà inviata una parola chiave e ti verrà chiesto di creare contenuti basati su di essa.

L’importo che addebiterai dipenderà da un paio di fattori:

  1. Chi fornisce il contenuto
  2. Il traffico del tuo blog
  3. La Domain Authority o Domain Rating del tuo blog
  4. Come promuovere i contenuti sponsorizzati
  5. Quanto può pagare l’inserzionista
  6. Quanto è forte il tuo marchio sul mercato
  7. Eccetera

Ci sono generalmente due modi per ottenere offerte di contenuti sponsorizzati:

  1. Fai sapere ai tuoi lettori che il tuo blog è disponibile per contenuti sponsorizzati creando una pagina sul tuo blog con le informazioni necessarie.
  2. Invia il tuo blog su piattaforme che ospitano queste opportunità

Se hai qualche domanda potresti valutare di contattare un nostro consulente seo milano

Svantaggi dei contenuti sponsorizzati

Riesci ad essere penalizzato da Google per schemi di link se segui le esigenze di alcuni inserzionisti che insistono su ancoraggi di link ricchi di parole chiave. Alcuni ti chiederanno di non divulgare il contenuto come sponsorizzato e per ulteriori vantaggi SEO, richiedono che il link alla loro pagina sia dofollow.

Molti di questi inserzionisti sponsorizzano i contenuti sui blog esclusivamente per i vantaggi SEO, ma se insisti nel rispettare Google e la Federal Trade Commission (FTC), perdi gli accordi.

5 – Vendita dei propri servizi e/o prodotti

Nel marketing di affiliazione e nella pubblicità contestuale, promuovi e vendi prodotti non di tua proprietà. Tuttavia, puoi comunque monetizzare il tuo blog esponendo i tuoi prodotti o servizi. 

La creazione di un negozio sul tuo blog è stata semplificata dalla disponibilità di script di acquisto. Sebbene la gestione dei prodotti fisici possa affrontare la consegna e altre sfide post-vendita, i servizi e i prodotti digitali sono eccellenti per promuovere e vendere direttamente sul tuo blog.

Un buon punto qui è che mantieni il 100% di profitto dalle vendite. Nessuna commissione di piattaforma per dividere i tuoi guadagni.

6 – Accetta donazioni (per organizzazioni no profit)

Per le organizzazioni senza scopo di lucro e di beneficenza, puoi semplicemente aggiungere un pulsante di donazione sul tuo blog. Ciò consente ai visitatori che simpatizzano con la tua sision di inviare il loro supporto attraverso il tuo blog. PayPal offre un modo semplice e veloce per aggiungere pulsanti di donazione al tuo blog.

Da tenere sempre presente anche per la realizzazione e commerce milano

Questo punto mi è venuto in mente da alcuni dei miei studenti. Man mano che il tuo blog cresce e riceve più traffico da Google, cresce anche la tua autorità di dominio (DA). DA è una semplice metrica SEO che mostra l’impatto di un collegamento dal tuo blog. È un valore compreso tra 0 e 100 e più alto è il valore, più attraente è il tuo dominio.

Non appena il tuo DA raggiunge 50+, il tuo blog diventa molto attraente e su base regolare riceverai proposte di vendita di link qua e là. Alcuni di questi accordi sono finanziariamente molto allettanti e attraenti. La cattiva notizia, tuttavia, è che Google colpisce duramente contro la vendita di link sul tuo blog e hanno un modo per scoprire se sei coinvolto. Potrebbe volerci del tempo, ma una volta che cadi nel loro radar, il tuo blog subirà pesanti conseguenze.

La vendita/acquisto di link è un’attività SEO abusiva che manipola le classifiche di ricerca. In genere, sia il sito che si collega che il sito collegato sono fortemente penalizzati se scoperti.

Conclusione

Potresti non implementarli tutti sul tuo blog per monetizzarlo. Devi testare e scoprire cosa funziona per te e concentrarti su. Nel mio caso, ho scoperto che la pubblicità contestuale non funzionava come mi aspettavo. Quindi l’ho smontato e ho ottimizzato il mio blog per ciò che genera più entrate.

Come monetizzare un blog Domande frequenti

Come faccio a monetizzare il mio blog?

Ci sono alcuni modi per monetizzare il tuo blog. Uno è vendere spazi pubblicitari sul tuo sito. Puoi farlo contattando direttamente le aziende o utilizzando una rete pubblicitaria come Google AdSense. Un’altra opzione è vendere prodotti o servizi attraverso il tuo blog. Ad esempio, potresti creare un corso online o un e-book relativo all’argomento del tuo blog. Infine, potresti anche guadagnare denaro attraverso il marketing di affiliazione. Ciò comporta la promozione dei prodotti di altre aziende sul tuo blog e il guadagno di una commissione su ogni vendita.

Come si monetizza un blog per principianti?

Ecco alcune cose chiave da tenere a mente quando si monetizza un blog per principianti:

1. Avere un pubblico di nicchia interessato al tipo di contenuto che stai fornendo.
2. Assicurati che i contenuti del tuo blog siano di alta qualità e coinvolgenti.
3. Prendi in considerazione varie strategie di monetizzazione, come il marketing di affiliazione o la vendita di spazi pubblicitari sul tuo blog.

Quante visualizzazioni sono necessarie per monetizzare un blog?

Non esiste una risposta valida per tutti a questa domanda. come regola generale, dovrai generare una quantità significativa di traffico per guadagnare dal tuo blog. Più traffico puoi generare, più opportunità avrai di monetizzare il tuo blog attraverso la pubblicità o altri mezzi. Al fine di massimizzare il tuo potenziale di guadagno, è importante concentrarti sull’indirizzamento del traffico di qualità verso il tuo sito. Ciò significa creare contenuti interessanti e coinvolgenti e promuovere il tuo blog attraverso i social media e altri canali.

È facile monetizzare un blog?

Monetizzare un blog può essere una sfida. Ma ci sono molti modi per fare soldi con i blog, come vendere pubblicità o prodotti. È importante considerare la quantità di traffico che riceve il tuo blog e se il tuo pubblico è disposto a spendere soldi. Tuttavia, con un’attenta pianificazione e impegno, è possibile monetizzare un blog e generare un reddito significativo. Trovando la giusta strategia di monetizzazione e costruendo un seguito dedicato, puoi trasformare il tuo blog in un’attività redditizia.

Quanto paga AdSense per 1000 visualizzazioni?

L’importo che AdSense paga per 1000 visualizzazioni varia in base a una serie di fattori, tra cui il Paese da cui proviene il traffico e il tipo di annuncio visualizzato. In generale, tuttavia, i proprietari di siti Web possono aspettarsi di guadagnare tra $ 0,50 e $ 2,00 per 1000 visualizzazioni. Anche se questo potrebbe non sembrare un sacco di soldi, può aumentare rapidamente se hai una grande quantità di traffico. Ad esempio, se hai un sito web con 100.000 visitatori mensili, potresti potenzialmente guadagnare fino a $ 200 al giorno da AdSense.

Web agency busto arsizio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

web agency milano

Scrivici su Whatsapp

+39 347/5271956

info@vbmarketing.it

Le nostre sedi:

Milano – Legnano (MI)
Gallarate (VA)

Copyright © 2021 editech. All Rights Reserved.