Che cos'è social media brand ambassador
CategoriesSocial Media

Per molti di noi sembra che i social media abbiano due facce: i nostri amici e la nostra famiglia che fanno il tifo e le persone che cercano di vendere qualcosa. Tuttavia, non è proprio così semplice. Con l’influencer marketing , le due distinzioni si confondono. Questo perché gli influencer sono persone comuni che parlano dei prodotti e dei servizi che consigliano. Ammettiamolo: lo facciamo ogni giorno con i nostri amici in una certa misura. Magari chiediamo a un’amica che si è fatta le unghie perché è bellissima, o che ha dettagliato l’auto. Hai bisogno di un nuovo barbiere o parrucchiere? Basta chiedere in giro. L’influencer marketing è proprio così, solo che è online e pagato dai marchi.

Ecco il fatto: è possibile andare oltre le semplici campagne di influencer. Che ne dici di avere una cheerleader per il tuo marchio? È come avere un amico per il tuo marchio nel cyberspazio. Diamo un’occhiata a come funzionano gli ambasciatori del marchio sui social media.

Se hai domande sull’argomento contatta la nostra agenzia web milano

Che cos’è un ambasciatore del marchio sui social media?

Ambasciatore del marchio

In breve, un ambasciatore del marchio sui social media è qualcuno che ama davvero il tuo marchio e non ha paura di dirlo sui social media. Mentre gli influencer regolari parlano di marchi che trovano utili, efficaci o comunque vantaggiosi, gli ambasciatori vanno oltre. Queste ambasciate non sono una campagna di influencer una tantum. Piuttosto, l’ambasciatore del marchio diventa, almeno in una certa misura, il volto del tuo marchio. Queste persone possono essere celebrità, persone comuni o qualsiasi altra via di mezzo.

Ecco un ottimo esempio di ambasciatore del marchio: Tiger Woods. Con il meglio dei suoi giorni di golf probabilmente alle spalle, Tiger Woods ha bisogno di fare soldi in altri modi. Poiché i golfisti tendono ad avere un reddito disponibile, è diventato un ambasciatore del marchio per gli orologi Rolex . Mentre la campagna pubblicitaria è iniziata in piccolo, ora ci sono tutti i tipi di foto in cui Woods indossa un amato orologio Rolex. Ecco il fatto: non indossa orologi mentre è sul campo da golf. E forse è una buona cosa: gli orologi sono pesanti, ed è una cosa piuttosto preziosa da far volare via dal polso a metà dell’oscillazione. Tuttavia, fuori dal green dobbiamo tutti tenere traccia del tempo, ed è lì che Woods indossa il suo orologio.

Da valutare anche per la creazione siti e commerce

Sebbene Tiger Woods sia un ottimo esempio di ambasciatore del marchio in generale, non è un ottimo esempio di ambasciatore dei social media. Come mai? Perché gran parte del suo lavoro viene svolto su riviste e altre piattaforme che non sono social media. Potresti vedere uno spot televisivo o un poster della metropolitana in cui sta lanciando orologi. Invece, un ambasciatore del marchio sui social media è uno che lavora principalmente sui social media. Un buon esempio di questo per un marchio importante è Lululemon. Hanno un gruppo di ambasciatori del marchio che presentano esclusivamente i loro abiti sportivi su Instagram e altri social network. Come consumatore di social media, puoi seguire queste persone e vedere in quali avventure si trovano mentre indossano quei vestiti. Altri marchi come Red Bull fanno cose simili nei loro settori. Queste campagne sono limitate ai social media, con la possibile eccezione della ripubblicazione sui siti web.

La differenza tra influencer e ambasciatori del marchio

Influencer sui social

In generale, gli influencer sono persone che vengono assunte per provare a vendere cose. Tuttavia, sebbene alla maggior parte degli influencer piacciano i prodotti e i servizi che aiutano a vendere, non hanno contratti esclusivi. In pratica, ciò significa che possono (e talvolta lo fanno) approvare prodotti concorrenti. Anche se potrebbero non essere due diversi disinfettanti per le mani spray che stanno spingendo, potrebbe essere un disinfettante per le mani dell’azienda A e una lozione dell’azienda B. Qui, l’azienda A produce lozioni e B igienizzanti. Alcuni marchi scoprono di poter “condividere” le luci della ribalta in questo modo. Ad esempio, le aziende di prodotti di bellezza hanno prodotti che soddisfano diversi tipi di pelle. Per il trucco ci sono dei fondotinta che “si sciolgono” sulla pelle grassa, ma la stessa marca potrebbe avere delle ottime ciprie opache. Un influencer con la pelle grassa potrebbe dire che la cipria è fantastica, ma appoggia il fondotinta di una concorrente che si comporta meglio sulla sua pelle. Infine, gli influencer mantengono i loro marchi personali separati dai marchi aziendali.

Questo argomento è molto sfruttato dal consulente seo

Gli ambasciatori del marchio sono diversi. Invece di consigliare il “miglior prodotto” da un mucchio di diverse linee di prodotti, si atterranno a un unico marchio all’interno di un settore. Ad esempio, c’è un programma di Nike che aiuta i giovani atleti a mostrare il loro talento approvando i loro prodotti. Mentre tutti conoscono Michael Jordan e le sue famose sneakers Air, a Nike piace mostrare che tutti possono trarre vantaggio dai loro prodotti. Questi contratti esclusivi creano un vantaggio per tutti gli atleti che sono disposti a sfruttare la loro influenza.

Un’altra differenza tra ambasciatori del marchio e influencer è che il tuo marchio diventa parte del loro marchio. Tornando a Michael Jordan: nonostante sia un giocatore di basket famoso per il suo talento, è anche conosciuto come il ragazzo che indossa sempre le sneakers Nike. Ecco un altro esempio: Zane Grothe, che è un membro della squadra nazionale di nuoto degli Stati Uniti. Il suo marchio di costumi da bagno si chiama Dolfin ed è meno famoso di altri che la maggior parte di noi conosce. Ecco il fatto: solo perché la tua marca di costumi da bagno (o qualsiasi altra cosa del genere) è meno famosa non significa che sia di qualità inferiore. Utilizzando un ambasciatore del marchio, Dolfin sta facendo questa affermazione. A sua volta, Grothe, che doveva andare alle Olimpiadi nel 2020, diventa il volto di Dolfin.

Questo argomento non è assolutamente da trascurare rispetto alla creazione di siti internet milano

Perché utilizzare gli ambasciatori del marchio sui social media nel tuo marketing di influencer

Ora che capiamo cos’è un ambasciatore del marchio sui social media, parliamo del perché sono importanti. Alcuni dei motivi sono simili ai normali ambasciatori del marchio e al marketing degli influencer. Tuttavia, questa tecnica è leggermente diversa.

L’utilizzo di ambasciatori dei social media aumenta la tua visibilità.

Diamo un’occhiata ai costumi da bagno Dolfin. Le Olimpiadi del 2020 sono state rinviate al prossimo anno, quindi dovranno investire ancora un po’ su Grothe. Tuttavia, se vince una medaglia d’oro, Dolfin diventerà un giocatore più importante nel gioco dei costumi da bagno. Ecco un esempio del marchio concorrente Speedo. Come Dolfin, vende principalmente costumi da bagno piuttosto che essere un enorme conglomerato sportivo, ma è meglio conosciuto. Nei primi anni 2000, hanno firmato un accordo di sponsorizzazione con Michael Phelps . Ha continuato a guadagnare un sacco di medaglie d’oro in più di un’Olimpiade. Di conseguenza, tutti volevano avere un costume da bagno Speedo.

Se hai dubbi sull’argomento non esitare a contattare la nostra agenzia marketing milano per ulteriori argomenti

Questo tipo di relazione commerciale può aumentare il traffico verso il tuo sito web.

In questo caso, è spesso perché le persone sono curiose dei tuoi prodotti. Pensaci in questo modo: quando un influencer rispettato sta spingendo un’intera linea di prodotti all’improvviso, vorrà sapere cosa lo rende così speciale. Quindi, accedono e controllano il loro sito web. Tuttavia, ti consigliamo di assicurarti che il loro pubblico sia il tipo a cui ti rivolgi. Ecco un esempio. Uno dei servizi che fornisco per i marchi selezionati che amo è l’ambasciatore del marchio e uno dei miei clienti passati è All Nippon Airways. Sono anche un grande fan del software Agorapulse . Cosa hanno in comune questi marchi? Forniscono servizi di cui ho bisogno regolarmente. Dato che ho clienti in Giappone, prendere un volo con ANA ha senso. Allo stesso modo, per la mia attività di marketing sono sempre preoccupato gestione dei social media . Agorapulse è il mio strumento preferito. Il mio pubblico è principalmente di marketing, quindi guiderò il traffico verso quel tipo di sito. Inoltre, noi marketer viaggiamo molto, quindi le compagnie di viaggio hanno un senso.

Cresceranno con il tuo marchio.

Crescere

A differenza degli influencer che spesso sono interessati a fare soldi in fretta, gli ambasciatori del marchio vogliono far crescere la loro carriera insieme al tuo marchio. Pensaci in questo modo: con le relazioni con gli ambasciatori, i tuoi marchi diventano almeno in qualche modo intrecciati. Appaiono nei tuoi annunci e le cose vengono vendute. Tuttavia, questo rapporto va oltre la vendita, sia per l’ambasciatore che per il marchio. Ad esempio, la gente pensa a Michael Jordan e viene subito in mente Nike. Inoltre, questo è vero per più di una generazione, perché la relazione reciprocamente vantaggiosa è ancora intatta. I bambini degli anni Ottanta e Novanta creano la connessione, e anche gli adolescenti. Si potrebbe anche sostenere che Jordan sia ancora famoso in parte per via della sua relazione con Nike. Dopotutto, molti atleti professionisti svaniscono dopo il ritiro, ma il marchio Jordan ha resistito.

Queste tecniche sono molto utilizzate presso la nostra agenzia seo milano

Tipi di programmi per l’ambasciatore del marchio sui social media

Lavorare con gli ambasciatori del marchio sui social media può assumere una varietà di forme diverse. Poiché i marchi e le persone sono unici, non esiste una soluzione adatta a tutte le taglie. La chiave di qualsiasi programma, quindi, è un modo per incentivare gli ambasciatori del marchio in modo tale che siano disposti a partecipare. Inoltre, vuoi che ti siano fedeli a lungo termine. Ecco alcuni tipi di programmi Ambassador.

Ambasciatori dei dipendenti

Questo è sorprendentemente ovvio, ma sottoutilizzato. Qui, l’idea è quella di incoraggiare i tuoi dipendenti a sostenere la tua azienda. Dà all’azienda un volto umano, che può aiutare a superare la concorrenza. I dipendenti conoscono i tuoi prodotti e servizi come nessun altro e non nascondono le loro conoscenze dietro il marketing mumbo-jumbo. Inoltre, utilizzare i dipendenti come ambasciatori aiuta a reclutare nuovi dipendenti: se i tuoi dipendenti ti amano, fa pensare che lo farebbero anche le potenziali reclute. Incoraggia i tuoi dipendenti a parlare di quanto sono felici nella tua azienda e di come si prendono cura di loro.

Da considerare in particolare se si intende procedere alla creazione ecommerce

Ambasciatori affiliati

Qui farai un accordo con qualcuno che gestisce un sito Web per presentare i tuoi prodotti. Allo stesso tempo, il proprietario del sito assocerà un link di affiliazione al contenuto. Quindi, l’accordo funziona come qualsiasi altro accordo di marketing di affiliazione. Per gli ambasciatori affiliati, è principalmente una questione di come vengono pagati e per quanto tempo promuovono i tuoi prodotti. In genere avrai una relazione d’affari a lungo termine e vorrai un contratto di esclusività.

Ambasciatori esperti

Un ambasciatore esperto è qualcuno che è ben noto nel loro campo. In genere, diventeranno ambasciatori dei marchi che usano regolarmente, piuttosto che cercare un’opportunità casuale all’interno della loro nicchia. Questi sono ambasciatori preziosi perché sono così ben rispettati.

Come creare una strategia/programma per un ambasciatore del marchio sui social media

Strategia

Il tuo primo passo è definire il tuo programma.

Chiediti quali obiettivi hai per il tuo programma di ambasciatori, come compenserai gli ambasciatori e come monitorerai il successo. Avrai anche bisogno di sapere che tipo di persona stai cercando per servire come ambasciatore. Vuoi un esperto in materia? Un affiliato? Una celebrità? C’è un detto: il fallimento nel pianificare è un piano per fallire.

Cerca le persone giuste.

A seconda della piattaforma di social media scelta, è un processo simile a quello dell’influencer marketing. Tuttavia, in questo caso dovrai cercare il tipo di persona interessata a una relazione a lungo termine. Chiediti se un influencer nel tuo settore è il tipo di persona che desideri utilizzare per il programma Ambassador. Quindi, considera se il loro pubblico è quello a cui ti rivolgi. Garantire una buona corrispondenza è fondamentale per il successo del tuo programma.

Questa parte è ottima anche per la realizzazione di siti web professionali

Lavora con le persone che hai scelto.

Questo passaggio ha diversi aspetti ed è in corso. Per prima cosa, devi convincerli a firmare con il tuo marchio. Se stanno già utilizzando il tuo prodotto o servizio (o sono dipendenti), probabilmente è facile. Assicurati solo di poter elaborare un ottimo programma di compensazione secondo necessità. Lascia che facciano la loro magia, indipendentemente dal fatto che riguardi i tuoi contenuti o i loro o una loro combinazione. Soprattutto, fai sapere all’ambasciatore che apprezzi la loro lealtà. Niente è peggio per gli ambasciatori che sentirsi sfruttati o “usati”. Peggio ancora, potrebbero interrompere la relazione in queste circostanze. I soldi non sono tutto. Nel caso dei dipendenti, ciò potrebbe significare dimettersi e per altri potrebbe comportare la loro partecipazione alla competizione.

Conclusione

Lavorare con gli ambasciatori del marchio sui social media è un ibrido di influencer marketing e programmi di ambasciatori tradizionali. Come con gli influencer, la piattaforma è social media, ma sono esclusivi del tuo marchio. Infine, gli ambasciatori del marchio sui social media sono come quelli usati altrove in quanto costruiscono il loro marchio insieme al tuo. Nel complesso, sono una tecnica importante da considerare. E convertire tutti gli influencer con cui lavori, indipendentemente dall’attuale affinità con il marchio, dovrebbe essere l’obiettivo di qualsiasi programma di influencer marketing.

Potresti valutare di contattare la nostra agenzia web per esporci ulteriori domande

Ambasciatore del marchio sui social media

Puoi essere un ambasciatore del marchio senza i social media?

Sì, puoi essere un ambasciatore del marchio senza i social media. Esistono ancora altri modi per promuovere un prodotto anche senza utilizzare piattaforme di social media, sia tramite blog, podcasting o e-mail marketing. Sebbene la maggior parte dei marchi preferisca il social media marketing, puoi comunque parlare o dare recensioni sui post del tuo blog o parlarne nel tuo prossimo episodio di podcast.

Gli ambasciatori dei social media vengono pagati?

Sì, gli ambasciatori dei social media vengono pagati e ci sono diversi modi in cui gli ambasciatori dei social media vengono pagati approvando un’azienda/prodotto. Il modo più comune è tramite lo stipendio, che varia da $ 20.000 a $ 58.000 all’anno in base a un rapporto pubblicato da Indeed . Se si tratta di una retribuzione oraria, la tariffa media è di $ 17,75. Ci sono anche casi in cui gli ambasciatori del marchio vengono pagati tramite commissione. I guadagni si baseranno sul numero di contatti che l’ambasciatore del marchio può portare all’azienda.

Vieni pagato per essere un ambasciatore del marchio su Instagram?

Sì, la maggior parte delle volte gli ambasciatori del marchio vengono pagati su Instagram . I modi tipici sono attraverso pagamenti in contanti, commissioni e prodotti gratuiti. Su Instagram, il pagamento medio in contanti è di $ 10 per post o 1.000 follower e $ 250- $ 750 per 1.000 impegni. Altri ambasciatori sono disposti a ricevere i prodotti da te e a pubblicarli nelle loro storie/feed.

Quanto guadagnano gli ambasciatori del marchio sui social media?

Al 17 agosto 2021, ZipRecruiter afferma che la paga media annua di un ambasciatore del marchio di social media negli Stati Uniti è di $ 38.065. Ciò equivale a una stima di $ 18,30 all’ora. Sebbene differisca ancora in base alla tariffa, alla posizione, alle capacità, all’esperienza e alla negoziazione dell’ambasciatore del marchio con il marchio. Lo stipendio annuale di un ambasciatore del marchio può arrivare a $ 66.000 e basso a $ 11.000.

Gli ambasciatori del marchio devono pagare?

No, gli ambasciatori del marchio non dovrebbero pagare nulla al marchio o alle aziende. Sarà il contrario. Gli ambasciatori del marchio vengono pagati dai marchi per promuovere i loro prodotti e servizi e, talvolta, essere il volto del marchio.

Web agency legnano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

web agency milano

Scrivici su Whatsapp

+39 347/5271956

info@vbmarketing.it

Le nostre sedi:

Milano – Legnano (MI)
Gallarate (VA)

Copyright © 2021 editech. All Rights Reserved.