come monetizzare un blog
CategoriesBlog

Come monetizzare un blog e guadagnare soldi nel 2022

I blog sono un grande affare . Quelli che una volta erano piccoli angoli di Internet per trovare utenti che la pensano allo stesso modo e condividere contenuti sono ora operazioni multimilionarie. Il blog è diventato una scelta professionale per molti e ci sono un numero crescente di blogger a tempo pieno . Quindi, come puoi monetizzare esattamente un blog?

La monetizzazione di un blog richiede strategia e know-how, ma prima ancora di essere pronto a trarne profitto, devi assicurarti che il tuo blog sia ben impostato e ottimizzato.

Quando crei e fai crescere il tuo blog, il contenuto è il re. Conoscere il tuo pubblico e creare contenuti che vogliono leggere è essenziale. Devi anche pensare a elementi come l’ ottimizzazione delle parole chiave , l’esperienza utente complessiva e l’ottimizzazione delle immagini . Se fai tutte queste cose, ti darai una solida base da cui iniziare a fare soldi.

Non ci sono numeri prestabiliti che devi raggiungere prima di poter iniziare a implementare tattiche per monetizzare il tuo blog, ma avere un solido pubblico di lettori è importante. Se nessuno sta leggendo il tuo blog, come puoi aspettarti di iniziare a trarne profitto?

A seconda della fase in cui si trova il tuo blog, puoi creare e implementare una strategia di monetizzazione che funzionerà per te. Ad esempio, se i tuoi lettori sono più piccoli, potresti dover considerare tattiche diverse rispetto a qualcuno che riceve regolarmente centinaia di migliaia di visitatori mensili.

Qui, ti guideremo attraverso alcune strategie che ti aiuteranno a monetizzare il tuo blog in qualsiasi fase si trovi attualmente.

Se hai dubbi sull’argomento non esitare a contattare la nostra agenzia marketing milano per ulteriori argomenti

Come monetizzare un blog

1. Usa AdSense

AdSense è uno dei modi più comuni per monetizzare il tuo blog. In parole povere, Google AdSense ti consente di guadagnare visualizzando banner pubblicitari di Google sul tuo blog. Quindi guadagni una piccola percentuale di denaro in base alle persone che fanno clic sull’annuncio e/o tramite il numero di impressioni ricevute dal banner pubblicitario. Sebbene Google prenda la maggior parte dei soldi guadagnati tramite banner pubblicitari, riceverai comunque una piccola percentuale .

Dopo aver impostato il tuo account AdSense, puoi scegliere quali annunci verranno visualizzati sul tuo blog e le loro dimensioni, il che significa che puoi assicurarti che vengano visualizzati solo annunci pertinenti per il tuo pubblico, il che, a sua volta, sarà più probabile per aumentare i clic e il coinvolgimento.

Sebbene pubblicare alcuni piccoli banner pubblicitari sul tuo blog non porti centinaia e migliaia di dollari, può essere un ottimo modo per monetizzare il tuo blog con poca manutenzione e lavoro richiesto. Gli annunci possono essere eseguiti in background, consentendoti di concentrare la tua attenzione su altre aree e modi per fare soldi.

È importante quando decidi di aggiungere banner pubblicitari al tuo blog che tenga conto dell’impatto che avranno sia sulla funzionalità del tuo blog che sul divertimento del tuo pubblico nell’accedere al tuo sito. Nessuno vuole essere inondato di banner e pubblicità quando fa clic su una pagina, rendendo quasi impossibile l’accesso al contenuto che sta cercando. Gli annunci display possono anche allontanare i tuoi lettori dal tuo sito web, quindi devi soppesarli rispetto al loro potenziale di guadagno.

Potrebbe volerci del tempo prima che i banner pubblicitari inizino a funzionare per te e il tuo blog, ma giocando con come e dove li metti dovresti essere in grado di trovare la soluzione ottimale.

Come utilizzare AdSense

Segui i semplici passaggi seguenti per configurare AdSense sul tuo blog.

  • Passaggio due: compila il modulo di iscrizione, incluso l’inserimento del sito Web in cui desideri visualizzare i banner pubblicitari e il tuo indirizzo e-mail.
  • Una volta approvato da Google copia il codice che trovi nella pagina del tuo account.
  • Inserisci il codice nel codice sorgente HTML tra i tag <head> del tuo sito web.
  • Imposta il tuo metodo di pagamento preferito.
  • Una volta approvato il tuo account, scegli dove e come vuoi posizionare i tuoi banner pubblicitari.

Da tenere in considerazione durante la realizzazione siti web

Come preparare il tuo blog per gli annunci?

Per essere approvato da Google per la pubblicazione di banner pubblicitari, devi assicurarti che il tuo blog sia di alta qualità e che stai creando e pubblicando contenuti pertinenti per il tuo pubblico.

Le cose da considerare di implementare per assicurarsi che il tuo blog sia pronto per l’approvazione includono:

  • Creazione di contenuti di qualità unici e coinvolgenti .
  • Layout di pagina ottimizzato, incluse immagini ed esperienza utente.
  • Introdurre una sezione commenti per consentire ai lettori di lasciare un feedback.
  • Verifica che il tuo blog sia funzionante e che tutti i pulsanti e i menu a discesa funzionino correttamente.

2. Marketing di affiliazione

Il marketing di affiliazione è uno dei modi più comuni per i blogger di fare soldi nel 2022. Il marketing di affiliazione è un grande business e genera tante vendite di e-commerce in tutta l’America quanto l’email marketing.

Il marketing di affiliazione funziona da te come blogger incoraggiando le persone ad acquistare prodotti da altre attività, permettendoti di guadagnare una commissione per ogni vendita che richiedi. Il concetto di guadagnare commissioni per effettuare vendite non è nuovo e il marketing di affiliazione lo sta semplicemente portando nel 21° secolo.

Il bello del marketing di affiliazione è che non hai bisogno di avere un ottimo prodotto da solo, devi solo trovare un’azienda che lo faccia. Affinché il marketing di affiliazione abbia successo, devi assicurarti che ciò che decidi di promuovere sia allineato con il tuo blog e il tuo pubblico. Non avrebbe molto senso promuovere articoli a cui il tuo pubblico non è interessato, poiché non sarà incoraggiato ad acquistarli e tu, a tua volta, non farai alcuna commissione.

Quando si tratta di marketing di affiliazione, non devi sembrare un venditore invadente. Invece, trova prodotti che si allineano naturalmente con la tua nicchia e disperde i link di affiliazione sporadicamente per ottenere i migliori risultati. Una volta che ti sarai abituato a includere link di affiliazione all’interno dei tuoi contenuti, troverai sempre più facile utilizzare le varie piattaforme a tua disposizione.

Reti di affiliazione

Puoi iscriverti a varie reti di affiliazione e, una volta approvato, iniziare a includere link di affiliazione a prodotti e servizi all’interno dei tuoi contenuti. Se il tuo pubblico fa clic su uno di questi link ed effettua un acquisto, riceverai una percentuale concordata della commissione. Alcune delle potenziali reti di affiliazione a cui puoi iscriverti includono:

Ovviamente puoi anche contattare direttamente le aziende per vedere se sarebbero interessate a lavorare con te su base di affiliazione.

Suggerimenti per il marketing di affiliazione

  • Assicurati che i prodotti che scegli siano pertinenti alla tua nicchia.
  • Scrivi recensioni sui singoli prodotti e includi un link di affiliazione al prodotto.
  • Scegli come target le parole chiave per attirare prima potenziali clienti sul tuo blog.
  • Analizza come i tuoi concorrenti utilizzano il marketing di affiliazione.

Questo argomento è molto sfruttato dal consulente seo

3. Crea corsi online

I corsi online sono un ottimo modo per fare soldi e vendendoli e pubblicizzandoli attraverso il tuo blog possono aiutarti a convertire un hobby inattivo in un giradischi. Idealmente, qualsiasi corso online che crei sarà rilevante per la tua nicchia di blog e quindi per il tuo pubblico. Non è necessario essere un esperto di primo livello nel settore per creare un corso online , devi solo assicurarti di avere un buon livello di conoscenza da poter trasmettere agli altri.

Più persone che mai seguono corsi online, soprattutto a causa delle attuali restrizioni causate dalla pandemia che ha visto così tanti aspetti del lavoro e dell’apprendimento spostarsi online. I corsi online si stanno rivelando così popolari che si prevede che l’e-learning varrà 325 miliardi di dollari entro il 2025.

I corsi online sono anche un ottimo modo per ottenere un reddito fisso e passivo . Non è necessario creare un corso attivo che richieda di ospitare sessioni individuali (a meno che, ovviamente, non lo si desideri), ma è invece possibile creare un corso online scaricabile a cui le persone possono accedere in qualsiasi momento. Inoltre, poiché il corso online che crei può e deve essere filmato, il numero di spettatori di video in tutto il mondo è in aumento. Infatti, le visualizzazioni di video digitali ammontano a oltre 2,6 miliardi e si prevede che raggiungeranno oltre 3,1 miliardi entro il 2023

Anche se inevitabilmente comporterà una notevole quantità di lavoro e sforzi per mettere insieme il corso, una volta completato tutto ciò che devi fare è venderlo.

I corsi sono redditizi e se hai le giuste conoscenze, le persone sono spesso disposte a pagare centinaia di sterline per un corso, a condizione che siano sicure che il corso offrirà loro la soluzione che stanno cercando. Un altro grande vantaggio della creazione e della vendita di corsi online è che hai il controllo di ogni aspetto, permettendoti di aggiornare il corso se lo ritieni necessario o di decidere il prezzo in base a ciò che ritieni che sia il valore.

Suggerimenti per la creazione di un corso online

  • Trova un argomento di cui ritieni di essere ben informato e appassionato.
  • Definisci il problema, relativo a quell’argomento, che desideri risolvere per le persone. Pensa al motivo per cui qualcuno vorrà acquistare il tuo corso.
  • Identificare la soluzione a questo problema. Questa soluzione è ciò che insegnerà il tuo corso.
  • Fai la tua ricerca. Assicurati che il tuo corso possa aggiungere valore a qualcuno e che non ci sia già la stessa offerta là fuori.
  • Mappa i tuoi contenuti. Avere un piano chiaro del contenuto che includerà il tuo corso e di come risolverà il problema di un utente.

4. Offri post o recensioni sponsorizzati

Creare un flusso di entrate tramite post e recensioni sponsorizzati può essere incredibilmente redditizio, ma non è un compito facile. Per convincere marchi e agenzie a pagarti per scrivere un post, devi prima aver creato un pubblico forte e credibilità nella tua nicchia. Dovrai essere in grado di dimostrare loro perché vali la vincita.

I post sponsorizzati funzionano per l’azienda che paga a un blogger una commissione per scrivere un post sul blog predeterminato. Questi post del blog possono essere qualsiasi cosa, da una recensione di un prodotto a un pensiero più ampio che include un collegamento al sito Web dell’azienda. Il vantaggio per l’azienda è che il loro marchio o prodotto viene esposto al pubblico del blogger che si fida della loro opinione.

I post sponsorizzati sono una forma di influencer marketing e possono produrre un sacco di soldi, una volta che hai costruito il tuo pubblico. È importante ricordare che continuerai a proteggere i post sponsorizzati solo finché il tuo pubblico è coinvolto e si fida dei tuoi contenuti. Se i tuoi contenuti iniziano a sembrare spam, il tuo pubblico comincerà a dubitare della tua credibilità come blogger. È quindi essenziale creare una strategia di contenuto che includa un mix di post sponsorizzati e organici (non a pagamento).

Vale anche la pena considerare che i post sponsorizzati richiedono spesso una notevole quantità di lavoro, soprattutto se confrontati con altre tecniche di monetizzazione. I post sponsorizzati normalmente vengono forniti con un contratto, concordato tra te e l’azienda per cui stai creando il post, che descriverà in dettaglio le tue esigenze. Questi possono spesso includere la creazione del post del blog e una lunghezza pre-approvata, la creazione di immagini, la promozione sui social media e la promozione di elenchi di e-mail. Prima di accettare un post sponsorizzato devi essere in grado di decidere se la tariffa proposta vale la quantità di lavoro che ti sarà richiesta.

Da valutare anche per la creazione siti e commerce

Suggerimenti per ottenere post sponsorizzati

  • Crea un pacchetto multimediale che includa tutte le statistiche del tuo blog, inclusi i dati sull’audience e le percentuali di clic e qualsiasi dato sui social media. Un media pack è l’equivalente di un CV per il tuo blog.
  • Decidi le tue tariffe per un post sponsorizzato.
  • Presentati attivamente ai marchi con cui vorresti lavorare.
  • Includi una pagina sul tuo blog specifica per gli inserzionisti. Metti in chiaro che accetti post sponsorizzati.
  • Unisciti a una rete di blogger per creare connessioni e contatti nel settore.

Monetizzare il tuo blog può essere un ottimo modo per trasformare il tuo hobby in un generatore di reddito, ma non è qualcosa che accade dall’oggi al domani. Per iniziare anche solo a pensare a monetizzare il tuo blog, dovrai averlo costruito in una posizione solida. Avrai bisogno di un pubblico consistente e coinvolto che si fidi attivamente e apprezzi i tuoi contenuti.

Ci sono pro e contro in tutti gli aspetti di cui abbiamo discusso sopra, ma se riesci a eseguirli con successo, puoi sederti e guardare mentre il tuo blog genera un reddito salutare per il tuo divertimento.

Blog come guadagnare

Come monetizzare un blog nel 2022

Biografia dell’autore

Lucy Nixon è una consulente di marketing digitale con quasi un decennio di esperienza nell’aiutare marchi di tutte le forme e dimensioni a padroneggiare le proprie strategie di marketing digitale.

Foto dell’eroe di Annie Spratt su Unsplash

Come monetizzare un blog Domande frequenti

Come faccio a monetizzare il mio blog?

Esistono diversi modi per monetizzare un blog. Il metodo più comune è attraverso la pubblicità tramite banner pubblicitari e post sponsorizzati. Un altro modo per monetizzare un blog è attraverso il marketing di affiliazione, che prevede la promozione di prodotti o servizi in cambio di una commissione sulle vendite. Infine, molti blogger offrono anche abbonamenti a pagamento che danno accesso a contenuti o funzionalità esclusivi.

Come si monetizza un blog per principianti?

Ecco alcuni modi diversi per monetizzare un blog per principianti:

1. Vendi spazi pubblicitari tramite programmi come Google AdSense
2. Vendi prodotti o servizi direttamente dal tuo blog.
3. Usa il tuo blog per creare un seguito e quindi promuovere altri prodotti o servizi correlati alla tua nicchia.

Quante visualizzazioni sono necessarie per monetizzare un blog?

La maggior parte dei blogger che vogliono monetizzare il proprio blog dovranno raggiungere un certo numero di visualizzazioni prima di poter iniziare a guadagnare. Sebbene il numero specifico possa variare a seconda della piattaforma e dell’inserzionista, in generale, un blogger dovrà generare almeno mille visualizzazioni al mese prima di poter iniziare a pubblicare annunci. Alcuni blogger potrebbero essere in grado di monetizzare i propri blog con meno traffico. Non aspettarti di vedere alcun risultato finché non avrai accumulato una discreta quantità di traffico.

Puoi monetizzare un blog gratuito?

Un blog gratuito può essere monetizzato in diversi modi:

1. Vendi spazi pubblicitari sul blog.
2. Vendi prodotti o servizi attraverso il blog.
3. Guadagna entrate attraverso il marketing di affiliazione.

Da considerare per la realizzazione siti web busto arsizio

Quanto paga AdSense per 1000 visualizzazioni?

Sebbene l’importo che puoi guadagnare da AdSense possa variare ampiamente a seconda di una serie di fattori, tra cui l’argomento del tuo sito web e la posizione dei tuoi spettatori, è generalmente accettato che tu possa guadagnare circa $ 1 ogni 1000 visualizzazioni. Naturalmente, questo importo può variare in base al CPC (costo per clic) degli annunci visualizzati sul tuo sito, nonché al numero di clic ricevuti da tali annunci. Tuttavia, $ 1 per 1000 visualizzazioni è generalmente una buona stima per le entrate di AdSense.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

web agency milano

Scrivici su Whatsapp

+39 347/5271956

info@vbmarketing.it

Le nostre sedi:

Milano – Legnano (MI)
Gallarate (VA)

Copyright © 2021 editech. All Rights Reserved.