contenuti riproposti
CategoriesBlog Marketing

Una delle grandi sfide del content marketing e del blogging è la continua necessità di creare contenuti. A seconda delle dimensioni della tua azienda o del tuo programma come creatore solista, la creazione di contenuti coerenti può richiedere una notevole quantità di tempo. Quando sei impegnato, può sembrare difficile stare al passo con la domanda.

Per molti di noi, una soluzione importante alla necessità di un gocciolamento di contenuti è il contenuto sempreverde. Inoltre, la cura dei contenuti fa molto per garantire che i nostri follower e lead di vendita abbiano sempre qualcosa da guardare. Fortunatamente, entrambe queste opzioni sono relativamente facili da gestire, soprattutto utilizzando strumenti automatizzati. Tuttavia, c’è un’altra opzione a cui pensano meno persone: riproporre i contenuti. Diamo un’occhiata a cos’è il riutilizzo e come farlo per diversi tipi di contenuti originali.

Che cos’è il riutilizzo dei contenuti?

cos'è un _____?

Il riutilizzo dei contenuti è la pratica di prendere un tipo di contenuto e trasformarlo in qualcos’altro. Quindi, il nuovo contenuto viene in genere pubblicato sui social media o utilizzato per altri scopi, come i lead magnet. Il riutilizzo può coinvolgere la stessa famiglia di tipi di contenuto (come trasformare un post di un blog in un libro o un articolo) o passare da un tipo all’altro (ad esempio, trasformare un libro in una sceneggiatura). In generale, questa pratica aiuta i creatori di contenuti e gli esperti di marketing a “allungare” i loro sforzi e aumentare il ROI.

Ottieni maggiori informazioni contattando la nostra web agency

Riutilizzo del contenuto del blog

Come blogger, non posso resistere a parlare di questo tipo di contenuto riproposto prima degli altri. Uno degli svantaggi del blog è che ci vuole molto tempo per pianificare e creare ogni post. Tuttavia, i blog sono facili da riutilizzare in altri tipi di contenuto e hanno anche un’ampia varietà di canali di distribuzione. Inoltre, molte persone sarebbero sorprese di scoprire quante cose leggono sono blog o derivano da post di blog. Diamo un’occhiata alle opzioni di riutilizzo.

1. Aggiorna e ripubblica i vecchi post del blog con nuove informazioni

Una delle cose che faccio regolarmente è rivedere i contenuti del mio blog. Come parte di questo processo, cerco post che hanno bisogno di aiuto. In particolare, aggiornare i post con nuove informazioni o tecniche SEO attuali aiuta i tuoi post a guadagnare nuovo traffico. Ricorda, indipendentemente dal tipo di blog che stai gestendo, altri creatori di contenuti vogliono spostarti sui risultati dei motori di ricerca. Per questo motivo, la battaglia per il dominio SEO è costante. Inoltre, aggiornando i tuoi contenuti, darai ai follower l’opportunità di rivisitare il tuo sito web. Entrambi i vantaggi si traducono in ulteriori contatti di vendita e opportunità di traffico/impressione.

Fortunatamente, anche se avrai ancora un post sul blog dopo aver utilizzato questo metodo per riproporre i contenuti, è relativamente facile da fare. Per prima cosa, se qualcosa nel tuo post è ancora accurato o attuale, non c’è motivo di cambiarlo. Inoltre, le modifiche minori alle parole chiave sono generalmente semplici. Inoltre, hai l’opportunità di dimostrare che sei ancora in prima linea nella tua nicchia.

2. Progetta infografiche dal contenuto del blog

Un metodo ancora più semplice per riproporre i contenuti è trasformare i contenuti in infografiche. Qui prenderai un software di editing grafico, come Canva , e creerai una visuale con esso. Di solito, le infografiche sono una raccolta di parole e semplici immagini che illustrano un punto. Un modo molto efficace per inquadrare le infografiche è prendere i punti principali del tuo post sul blog ed evidenziarli nella grafica.

3. Progetta immagini dal contenuto del blog

Simile alle infografiche, ma ora si tratta di elementi visivi in ​​forma abbreviata. Visualizza i contenuti del tuo blog creando immagini sui punti principali e le statistiche che puoi incorporare nel tuo post o essere utilizzato come post visivi standalone sui social media. Ad esempio, potrei menzionare la quantità di ROI che puoi ottenere su una particolare modalità di marketing. In alternativa, un blogger di viaggi potrebbe progettare una grafica attorno alla sua lounge preferita dell’aeroporto. Ad ogni modo, il resto dei post sui social media dovrebbe incoraggiare le persone a visitare il post originale del blog.

Ecco il vantaggio: visualizzando qualcosa da un post del blog, puoi renderlo più invitante. Il mio blogger di viaggi, ad esempio, può parlare tutto il giorno di quanto sia spazioso il lounge. Ma una foto di lui che si rilassa su una poltrona può davvero portare quel punto a casa. Quindi, i suoi follower potrebbero sentirsi obbligati a leggere il resto della sua recensione

4. Trasforma il contenuto del blog in un eBook (guida, istruzioni, ecc.)

Andando nell’altra direzione rispetto alla grafica, un altro metodo per riproporre i contenuti è scrivere un tipo di contenuto diverso dal blog originale. Ad esempio, vedrai che ho alcuni opuscoli di magnete guida sul mio sito che richiedono l’iscrizione alle mie e-mail. Inoltre, i whitepaper sono uno strumento estremamente popolare nel marketing B2B che spesso nasce dai post dei blog aziendali. Ciascuno di questi esempi riproposti consente ai creatori di ottenere più vantaggi del marketing dei contenuti rispetto a un post sul blog una tantum.

Come puoi realizzare questo? In poche parole, espandendo ciascuno dei punti principali del tuo blog. Ad esempio, potrei scrivere un’intera sezione su come creare un’infografica, mentre ho menzionato solo cos’è un’infografica sopra. Quindi, scriverei una sezione sulle specifiche della creazione di immagini. Dopo un po’, ci sarebbe una guida significativa sul riutilizzo dei contenuti.

Questo argomento è fondamentale per la realizzazione siti web milano

5. Trasforma i post del blog in episodi di podcast

Non c’è dubbio che i podcast siano molto popolari. Tanto è vero, infatti, che il mercato dei podcast è esploso negli ultimi anni e ci sono molte possibilità di monetizzare un episodio. Le persone possono portare i podcast in luoghi in cui i blog non appartengono, come la palestra o un treno per pendolari. Inoltre, molti di noi imparano meglio se ascoltiamo qualcosa che se lo leggiamo, nella misura in cui i podcast stanno assumendo un ruolo nell’istruzione .

Come funziona questo metodo di riutilizzo dei contenuti? Bene, non vuoi leggere il post del blog e chiamarlo episodio. Ti consigliamo di aggiungere un po ‘e rendere l’episodio coinvolgente. Ma ancora una volta, ciò richiede uno sforzo aggiuntivo relativamente piccolo. Inoltre, il podcasting aggiunge un’altra strada per la distribuzione dei contenuti, attraverso piattaforme di podcasting. 

6. Usa il contenuto del blog per creare video

Simile al podcasting, puoi trasformare i post del blog in video. In questo caso, prendi i punti principali del tuo blog e li trasformi in punti per il tuo video. Non è necessario aggiungere tutte le informazioni extra. In effetti, se organizzi le informazioni in modo leggermente diverso, puoi renderle più interessanti per le persone a cui piace sia il tuo blog che i tuoi canali video come YouTube o IGTV. 

Qui è dove diventa complicato, però. Su YouTube non hai un limite di lunghezza. In questo caso, puoi facilmente coprire lo stesso insieme di materiale che fai nel blog. Per IGTV, YT Shorts e TikTok, tuttavia, ci sono limiti più severi. Qui, potresti scegliere un punto del tuo post sul blog di cui parlare. Oppure, riassumi le idee del post nel tuo video e incoraggia le persone a leggere il blog. È un ottimo metodo per riproporre i contenuti.

7. Crea più post del blog da uno

Se sei come me, ci sono molti post sul blog che possono permettersi di essere “scomposti” in piccoli pezzi. Ad esempio, ho diversi post di “guida completa” che coprono molto materiale in un breve articolo. Sarebbe relativamente facile per me prendere una di quelle sezioni, interromperla ed espanderla un po’ in post di blog più piccoli. Quindi, potrebbero essere una serie pubblicata nell’arco di un paio di settimane o mesi. Questo è essenzialmente l’approccio opposto a trasformare un post di un blog in un white paper o un e-book.

8. Trasforma i post del blog in una serie di email

Vuoi combinare il blog con i vantaggi dell’email marketing? Soprattutto se utilizzi i post del blog per la formazione dei clienti, puoi facilmente utilizzare quei post come e-mail promozionali. Ad esempio, potrei creare una serie di e-mail sui modi per riutilizzare i post del blog da questo. Ogni e-mail coprirebbe un diverso “prodotto” di quei post del blog. Questo approccio è vantaggioso perché è necessario apportare solo modifiche minime al testo di ciascuna sezione. Oppure puoi prendere le idee e riaffermarle, a seconda delle tue esigenze. 

Da tenere sempre in considerazione quando si procede alla realizzazione ecommerce

9. Riutilizza i post del blog per il blog degli ospiti

Parlo spesso dei vantaggi del blog degli ospiti . Ad esempio, i blogger ospiti possono condividere il loro pubblico con il loro host e viceversa. Ma una cosa che non è sempre chiara è la misura in cui puoi usarlo come meccanismo per riproporre i contenuti. Anche se ovviamente non puoi plagiare il tuo post, puoi sicuramente usare di nuovo le stesse idee. Ad esempio, i miei post degli ospiti sono molto più brevi delle funzionalità del mio blog, quindi posso facilmente abbreviare e riformulare un post esistente.

10. Riutilizza il contenuto del tuo blog per rispondere alle domande su Quora (o per farle)

Infine, Quora è eccellente per riutilizzare i contenuti. Se non conosci, Quora è un luogo in cui le persone fanno domande e ricevono risposte. Sebbene molte delle domande poste siano “solo per divertimento”, ci sono molti creatori di contenuti che condividono la loro esperienza professionale. Puoi facilmente trasformare il materiale dei post del tuo blog in ottime risposte alle domande delle persone. In alternativa, potresti trasformare la premessa di base di un post in una domanda per vedere cosa dicono gli altri (ad esempio, “Il riutilizzo dei contenuti è un buon modo per aumentare il ROI del marketing?”). Soprattutto, puoi monetizzare i tuoi contenuti Quora.

Riutilizzo dei contenuti video

Naturalmente, i post del blog non sono l’unico tipo di contenuto che puoi riutilizzare. Quasi ogni tipo di video può essere trasformato in diversi tipi di contenuto e quindi raggiungere un pubblico più ampio di quello che hai solo per i video. Ciò è particolarmente utile perché sebbene i podcast siano facili da “portare” su un dispositivo portatile e i post del blog possano essere caricati rapidamente su dispositivi mobili o laptop, il video ha un numero molto più limitato di posti in cui può essere consumato. Riutilizzando il contenuto di questo tipo, lo rendi più accessibile.

11. Riutilizza i webinar in più contenuti video

Siamo onesti: i webinar sono stati molto seguiti durante la pandemia. Tuttavia, con tutti i webinar extra in corso, è fantastico che le persone possano guardare solo ciò di cui hanno bisogno. Se suddividi il webinar in più sezioni, puoi rendere più facile per le persone ascoltare ciò che hai da dire. Inoltre, puoi modificare segmenti inutili che la maggior parte delle persone non vorrà dire.

12. Riproponi un webinar nel contenuto del blog

In alternativa, puoi trasformare un webinar in uno o più post del blog. Il modo più semplice per farlo è trascrivere il webinar tramite un servizio come Rev. Quindi, puoi utilizzare le citazioni del webinar, trasformarlo in un formato tipo intervista o semplicemente ripetere le informazioni. Qui, la preoccupazione principale è non rendere il post del blog troppo lungo. Se il webinar è stato lungo, puoi riassumere le informazioni o creare una serie di post sul blog.

13. Riproponi il tuo webinar in un episodio di podcast

Webinar e podcast hanno una cosa in comune: l’audio. Il metodo più semplice per riproporre contenuti come questo è prendere la traccia audio e modificarla. Elimina le pause imbarazzanti, i rumori del computer e le interruzioni. Quindi, aggiungi il tuo marchio e la formattazione per creare un semplice episodio di podcast. Tutto ciò di cui hai bisogno è l’accesso a un’applicazione di editing audio, molte delle quali sono gratuite o economiche.

Riproporre i tuoi contenuti interni

Infine, parliamo di riproporre i contenuti che hai raccolto indipendentemente dalla creazione di contenuti o dal piano di marketing. In particolare, ci sono molte analisi interne, testimonianze dei clienti e persino informazioni sui sondaggi che possono aiutarti a fare impressione sui clienti esistenti e potenziali.

14. Trasforma i dati interni in casi di studio pubblicabili

Molti marchi B2B dispongono di dati interni che dimostrano l’efficacia dei loro prodotti e servizi. Ad esempio, un’agenzia di marketing può dirti quanto ha aumentato le vendite e ottenuto il ROI per i propri clienti. Oppure, un’azienda di dispositivi medici può mostrare la differenza in termini di accuratezza diagnostica, efficienza operativa o facilità d’uso con i propri prodotti. È facile trasformare queste informazioni in casi di studio anonimizzando i dati, dichiarando il problema del cliente e dimostrando i risultati.

Da considerare per la realizzazione siti web legnano

15. Converti le testimonianze dei tuoi clienti in contenuti

Infine, un’ottima opzione per tutti i tipi di aziende è sfruttare il potere delle testimonianze. Le testimonianze dei clienti provengono da molte fonti diverse, comprese le recensioni dei prodotti e le interviste ai clienti. Le testimonianze brevi, in particolare, sono ottime per creare grafica e postare su Instagram. Oppure, potresti inquadrare la testimonianza nel contesto, ad esempio, dei servizi svolti. Le e-mail sono un ottimo modo per utilizzare la seconda tecnica. Quando ci pensi, fintanto che hai il permesso del cliente, le possibilità sono infinite.

Una volta che hai un corpo di contenuti, è facile trasformarlo in qualcos’altro. Non solo fa risparmiare tempo e denaro, ma riproporre i contenuti è un ottimo modo per aprire la storia del tuo marchio a un pubblico che altrimenti sarebbe impossibile. Inoltre, alcune opportunità come il blog degli ospiti e la trasformazione dei webinar in podcast possono rappresentare un’opportunità per raccontare le stesse storie in modi diversi, ma avvincenti. Non c’è motivo di utilizzare tutti i tuoi contenuti una sola volta e poi scartarli.

Web agency legnano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

web agency milano

Scrivici su Whatsapp

+39 347/5271956

info@vbmarketing.it

Le nostre sedi:

Milano – Legnano (MI)
Gallarate (VA)

Copyright © 2021 editech. All Rights Reserved.