email marketing per le piccole imprese
CategoriesE-mail Marketing

Non appena inizi a digitare “è email…” nella barra di ricerca di Google, ricevi immediatamente due suggerimenti. Il primo è ” è morto l’email marketing ” e il secondo – ” è efficace l’email marketing “. Quindi, a quanto pare, l’argomento è controverso.

Ma se conduci qualche ricerca, la risposta alla prima domanda diventa chiarissima: l’email marketing è vivo e vegeto . Tuttavia, è cambiato molto nel corso dei decenni e, se non stai al passo con i tempi, il TUO email marketing in particolare potrebbe essere praticamente morto. Oppure, potrebbe non esistere affatto. 

Alcuni imprenditori ancora non fanno ricerche e preferiscono fare affidamento sulle voci, quindi presumono che l’email marketing sia andato per sempre e non provano nemmeno a utilizzare questo canale di comunicazione altamente efficace con i propri clienti. Questo, ovviamente, è un grosso errore. 

Ci sono anche altri che semplicemente non hanno il tempo di provare, come gli studenti imprenditori sovraccarichi di incarichi accademici, ma non perdono opportunità di business sfruttando i servizi per ottenere un aiuto per la tesina e dedicare invece più tempo all’apprendimento di qualcosa di nuovo e utile. Si potrebbe dire lo stesso delle aziende che sfruttano i servizi di scrittura di blog per potenziare il loro marketing dei contenuti.

“Beh, ok”, potresti dire, “sono convinto che valga la pena provare. Ma come posso farlo senza un team di marketing digitale esperto che la mia piccola impresa non può permettersi”? Aspetta, ti spiegheremo.    

Questo argomento è molto sfruttato dal consulente seo

Che cos’è esattamente l’email marketing? 

Marketing via email

Prima di tutto, è fondamentale capire esattamente cos’è l’email marketing. Fondamentalmente è semplice: l’email marketing è un’attività di marketing condotta utilizzando la posta elettronica. 

Più precisamente, ogni messaggio e-mail che invii mirato a stabilire una sorta di connessione business-cliente, sia che si tratti di aumentare la consapevolezza del marchio o di invitare all’azione come effettuare un acquisto, è un’attività di email marketing.  

Abbastanza facile, giusto?

Perché ho bisogno di email marketing oggi? 

Ci sono diversi motivi per cui ogni azienda oggi ha bisogno dell’email marketing, supportato da dati statistici. 

  • Ci sono più utenti di posta elettronica che utenti di social media. Nel 2019 c’erano circa 3,9 miliardi di utenti di posta elettronica globali e questo numero è destinato a crescere fino a quasi 4,6 miliardi entro il 2025. Questo è superiore ai 4,4 miliardi di utenti dei social media stimati nello stesso anno.
  • Numerosi studi hanno calcolato che il ROI dell’email marketing arriva a 40 volte . 
  • L’ 80% degli esperti aziendali considera l’e-mail il fattore cruciale per la fidelizzazione dei clienti.
  • Il 77% dei clienti indica l’e-mail come canale di marketing preferito. 
  • Nonostante la crescente popolarità dei social media, l’ 81% delle piccole imprese si affida all’email marketing. 

Da valutare anche per la creazione siti e commerce

Abbastanza convincente, vero? 

Cosa c’è di così speciale nelle e-mail, comunque?  

È semplice: le email sono personali. I tuoi profili sui social media sono visibili, ma non vai in giro a lanciare volantini con il tuo indirizzo email personale stampato su di essi, giusto? Fornisci queste informazioni solo volontariamente e in modo selettivo. Così fanno tutti gli altri. 

Quindi, se hai la giusta strategia di email marketing, puoi costruire una relazione davvero intima con i tuoi clienti. Dalla tua prima e-mail di benvenuto alle newsletter settimanali/mensili fino alle offerte speciali, l’email marketing si basa su esperienze personalizzate che nessun altro canale è in grado di offrire. 

Tuttavia, tieni presente che i giorni d’oro delle e-mail fredde generiche inviate a caso a chiunque fosse disponibile sono finite per sempre. Quindi, è meglio dimenticarli per non voler perdere clienti e guadagnare una dubbia reputazione di spammer che non vale nulla.  

Email Marketing per Piccole Imprese e Grandi Imprese 

“E se non fossi un marchio grande e noto con un nome che non puoi non riconoscere?” tu chiedi. Sembra che tu sia destinato a essere uno spammer date le circostanze, vero? Affatto. Cioè, se scegli la strategia giusta, quella giusta per la TUA attività.  

Sfortunatamente, non si possono semplicemente prendere grandi pratiche di marketing aziendale e replicarle su scala più piccola. Per rimanere efficaci, tali strategie devono essere adattate alle caratteristiche specifiche delle imprese più piccole. Continua a leggere per scoprire cosa devi fare esattamente per inchiodare le tue campagne di email marketing per piccole imprese. 

Da tenere in considerazione anche per creazione siti web gallarate

Come inchiodare l’email marketing per la tua piccola impresa passo dopo passo

Successo

Sebbene possa sembrare estremamente opprimente pianificare e implementare una campagna di email marketing senza un team esperto, è abbastanza gestibile se ti avvicini all’attività passo dopo passo. 

Di seguito, troverai le migliori strategie che ti aiuteranno a costruire una campagna efficace, metterla in moto e, infine, aumentare le tue entrate utilizzando questo strumento. Sicuramente, non stiamo dicendo che sia facile, ma è possibile. 

Come inizio? 

Il primo passo è il più difficile, come sempre. Come nella maggior parte dei casi, dovresti iniziare con una strategia. 

Ogni persona e ogni team ha il proprio approccio alla creazione di piani di campagna e alcuni approcci sono piuttosto idiosincratici. Tuttavia, esiste un algoritmo testato che funziona nella maggior parte dei casi. Eccolo, passo dopo passo:  

Determina i tuoi obiettivi

Obiettivi

Prima di iniziare a pianificare una campagna, è fondamentale definire gli obiettivi che vuoi raggiungere con essa. Questi possono essere stabilire un rapporto con i tuoi nuovi clienti, aumentare la consapevolezza del marchio, aumentare la fedeltà dei clienti, vendere un particolare prodotto, ecc. 

Una volta definiti, i tuoi obiettivi determineranno tutti gli altri aspetti della tua campagna, come i tipi di email, il contenuto delle tue email e altro ancora. Ricorda di considerare tutti i fattori significativi prima di fissare i tuoi obiettivi e di seguire il modello SMART (specifico, misurabile, realizzabile, pertinente, limitato nel tempo).  

Se hai dubbi sull’argomento non esitare a contattare la nostra agenzia marketing milano per ulteriori argomenti

Definisci il tuo pubblico

Il prossimo passo cruciale è definire il tuo pubblico. Chi sono i tuoi clienti tipo? Perché dovrebbero essere interessati a ciò che stai vendendo? Quali sono i loro bisogni e dolori e come puoi aiutarli a risolvere i loro problemi?

Tutto questo è roba di marketing molto semplice. Nessuna campagna, indipendentemente dal mezzo e dalla scala, può procedere con successo senza queste informazioni. Se non sai come definire il tuo pubblico, trova un consulente professionista per chiedere aiuto, ma non saltare mai questa parte vitale del processo. 

Costruisci la tua lista e-mail 

A questo punto puoi finalmente iniziare a costruire la tua mailing list. Questa è probabilmente la parte più difficile, poiché richiede molto tempo e richiede ingegno e pazienza. Tuttavia, la qualità è più importante della quantità qui. Quindi, non preoccuparti se la tua lista si accumula lentamente: assicurati solo che sia composta da quelle persone (di solito chiamate “lead”) che possono davvero essere i tuoi potenziali clienti. 

Esistono molti modi per raccogliere e-mail per la tua lista, dagli eventi promozionali offline agli annunci mirati sui social media. Il canale scelto ancora una volta dipende dal tuo pubblico di destinazione. Quindi, cercalo dove di solito si blocca. 

Crea e invia email

Ora, quando conosci i tuoi obiettivi e il tuo pubblico e hai una mailing list sufficientemente ampia, puoi iniziare a lavorare sulle e-mail effettive. Affronta questo compito con cautela: ricorda che il tuo primo contatto con il cliente è quello più importante. 

Potrebbe essere necessario scrivere molte bozze prima di inchiodare lo stile e il tono di voce esatti e trovare il layout che si adatta meglio al contenuto del testo. Non preoccuparti, è normale: le cose migliori di solito richiedono tempo per cucinare. 

Tieni traccia dei risultati 

Risultati

Per quanto sia fondamentale creare e-mail straordinarie, è altrettanto importante monitorare le loro prestazioni. Analytics è il migliore amico di un uomo d’affari, quindi non dimenticare di controllare i risultati dopo aver inviato la tua fantastica copia ai tuoi clienti. Ricorda: la campagna non è finita finché non lo fai. Dopo averlo fatto, analizza i risultati e trai conclusioni.   

Da tenere in considerazione durante la realizzazione siti web

Comprendere i tipi di base dell’email marketing 

Poiché devi creare e inviare e-mail, è importante iniziare a definire strategie per i diversi tipi di e-mail che puoi inviare. Esistono molti tipi di email marketing, ma per le piccole imprese, ci sono i quattro principali di cui dovresti essere a conoscenza.

E-mail di benvenuto

Questa è la tua prima interazione con un cliente e può farcela o distruggerla per la tua attività. Un’e-mail di benvenuto è fondamentalmente un’introduzione della tua azienda a un nuovo cliente e una promessa di una futura relazione fruttuosa. 

Newsletter

Dopo aver stabilito un rapporto, è fondamentale inviare promemoria delicati in modo che i tuoi nuovi clienti non si dimentichino della tua azienda. Le newsletter possono essere settimanali, mensili o avere qualsiasi altra cadenza regolare, che dipende davvero da quante notizie hai che vale la pena condividere. 

Email di acquisizione clienti

Queste email hanno lo scopo di fidelizzare i nuovi iscritti che non hanno ancora deciso di diventare tuoi clienti. In queste e-mail puoi offrire offerte speciali e fornire informazioni che possono aumentare il valore di diventare tuo cliente.  

Email di conservazione

Una volta acquisita la fedeltà dei tuoi iscritti, è fondamentale mantenerla. A tale scopo è possibile inviare email con offerte esclusive per clienti affezionati, come saldi speciali, eventi, ecc. Può anche valere la pena chiedere gentilmente un feedback. 

E-mail promozionali

Si tratta di e-mail con un invito all’azione diretto. Il loro scopo è introdurre un nuovo prodotto/servizio e, infine, venderlo. Anche molte offerte speciali rientrano in questa categoria. 

4 Suggerimenti infallibili per l’email marketing per le piccole imprese 

Consigli

Inoltre, ecco altri suggerimenti per garantire che la tua campagna di marketing funzioni senza intoppi. 

Questo argomento è molto sfruttato dal consulente seo

Assumi un copywriter 

Scrivere la tua copia può essere opprimente, soprattutto se non sei troppo bravo a scrivere in generale. Tuttavia, la qualità delle tue e-mail è di grande importanza, quindi è meglio delegare questa parte del lavoro all’inizio. Assumi un copywriter professionista con esperienza nell’email marketing e ti sentirai subito sollevato.  

Segmenta il tuo pubblico 

L’invio di messaggi generici a tutta la tua base di clienti non è una buona idea, come abbiamo già detto. Non è molto efficace. Inoltre, è generalmente fastidioso per la maggior parte delle persone. Ma come evitarlo? Segmentando il tuo pubblico. 

Analizza la tua base di clienti e dividila in segmenti in base a fattori specifici come età, sesso, posizione geografica, interazioni precedenti con il tuo marchio, ecc. Sulla base di queste informazioni, puoi inviare messaggi mirati e più personalizzati a ogni segmento. 

Usa gli autorisponditori 

Un autoresponder è un programma che invia automaticamente risposte pre-scritte agli abbonati della tua mailing list. Può essere un software separato o una parte di un programma più complesso progettato per gestire le campagne di email marketing. In ogni caso, è un ottimo modo per ottimizzare tempo e risorse.  

Trova soluzioni software adatte 

Le campagne di email marketing, anche per le piccole imprese, coinvolgono molti processi che sono molto difficili da gestire senza automazione, come rispondere ai tuoi abbonati in modo tempestivo e molto altro ancora.  

C’è un sacco di software di questo tipo sul mercato, che vanno da quelli semplici ed economici a programmi molto complessi che sono più adatti per campagne su larga scala. Nell’elenco seguente, troverai i nostri primi cinque suggerimenti più adatti alle piccole imprese.  

I 4 migliori strumenti di email marketing per gestire le tue campagne 

Da uno dei leader di mercato a un semplice programma adatto a un imprenditore alle prime armi, ecco la nostra lista dei migliori strumenti per gestire le tue campagne di email marketing.  

ConvertiKit

ConvertKit è un altro prodotto molto popolare altamente adatto alle piccole imprese. Offre grandi funzionalità con molte opzioni utili che tornano utili man mano che la tua attività cresce e ha anche un piano gratuito. Tuttavia, i piani più popolari non sono affatto economici e hanno anche alcune limitazioni. 

Mailchimp

Mailchimp è una delle soluzioni software di email marketing più popolari in circolazione. È ugualmente adatto per grandi e piccole imprese e ha vari piani tariffari con funzionalità diverse. Puoi anche ottenere un piano gratuito se il tuo elenco non supera i 2.000 contatti. Il piano standard attualmente parte da $ 14,99 (con una limitazione di 500 contatti, ma una gamma più ampia di funzioni). 

Da valutare anche per la creazione siti e commerce

Campagna Attiva

Se vedi il ROI nell’email marketing e desideri sfruttare uno strumento completo a un prezzo ragionevole, ActiveCampaign dovrebbe essere la tua scelta. Anche se diventerà costoso man mano che fai crescere la tua lista, fino a quando non avrai 10.000 membri nella tua lista può essere abbastanza conveniente. Naturalmente, con funzionalità aggiuntive aumenta la complessità, quindi ActiveCampaign non è raccomandato per i principianti!

Coinvolgi Bay

EngageBay fornisce funzionalità di email marketing che fanno parte di una suite di prodotti che funge da piattaforma unica per tutti i tuoi team di marketing, vendita e supporto. Dal punto di vista dell’email marketing, ci sono tutte le funzionalità avanzate che vorresti: moduli e pagine di destinazione, sequenze e-mail, automazione del marketing e un generatore di modelli e-mail. EngageBay ha un prezzo molto ragionevole per la suite completa che inizia con gratis per 1.000 e-mail, $ 12 per 3.000, $ 40 per 25.000 e $ 80 per 50.000.

Mailer Lite

Hai bisogno di qualcosa di ancora più semplice? MailerLite è perfetto per i principianti grazie alla sua assoluta semplicità. Ha anche un piano gratuito, ma le limitazioni sono più rigide rispetto a Zoho: 12.000 e-mail al mese e solo 1.000 abbonati nell’elenco. 

Linea di fondo 

L’email marketing, nonostante le voci ricorrenti sul fatto che sia morto e sepolto, è ancora uno degli strumenti di marketing più efficaci in circolazione. Con miliardi di utenti in tutto il mondo, continua a svolgere un ruolo fondamentale nell’acquisizione e nella fidelizzazione dei clienti e non ci sono segnali che questo canale si estinguerà presto. 

Per le piccole imprese, questo strumento è ancora più significativo, essendo uno dei modi più economici e semplici per aumentare la consapevolezza del marchio, costruire un rapporto personale con i clienti e, infine, aumentare le vendite. 

Inoltre, l’email marketing non è troppo difficile da imparare. Anche dopo aver letto questa guida, sarai in grado di creare le tue piccole campagne e il resto è pratica. 

Da considerare per la realizzazione siti web busto arsizio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

web agency milano

Scrivici su Whatsapp

+39 347/5271956

info@vbmarketing.it

Le nostre sedi:

Milano – Legnano (MI)
Gallarate (VA)

Copyright © 2021 editech. All Rights Reserved.