etichetta twitter
Categoriestwitter

In qualità di social media marketer e consulente, utilizzo Twitter dal 2008 e ho assistito all’evoluzione di Twitter. Ma alcune cose rimangono le stesse, come le maniere antiquate. Quindi, il mio tentativo di insegnarti tutte le regole dell’etichetta di Twitter che ho imparato negli anni. Twitter è un posto speciale, quindi fintanto che tratti le persone con rispetto, funzionerà a tuo favore. D’altra parte, c’è un vecchio detto secondo cui quello che dici su Internet non va mai via, anche se lo elimini. Non rovinare tutto.

Cosa twitti

Questa categoria di regole di etichetta di Twitter ruota attorno a ciò che dici effettivamente su Twitter. In altre parole, mentre componi il corpo del tuo Tweet (non i tag) a cosa dovresti pensare? Non tutto è utile o consigliabile.

Potresti valutare di approfondire l’argomento presso la nostra agenzia seo

1. Guarda cosa twitti.

Potresti non pensare che qualcuno stia ascoltando, ma Twitter è monitorato da molti servizi e persone, quindi non sai mai cosa potrebbe metterti nei guai. Le recenti sospensioni di account di alto profilo lo hanno reso più chiaro che mai. Inoltre, i tweet sbagliati possono danneggiare le tue prospettive di lavoro: il 51% dei datori di lavoro esamina i profili dei candidati sui social media prima del colloquio. Potresti anche non imprecare 😉

2. Mantienilo breve e dolce.

L’etichetta di Twitter punisce i Tweet prolissi. Sebbene Twitter sia stato ampliato da 140 a 280 caratteri, è ancora una piattaforma per contenuti in forma abbreviata. Non pensare di dover superare i 140 caratteri. Quei personaggi extra sono ottimi per alcuni hashtag extra. Ma a lungo termine a nessuno piacciono i Tweet prolissi. Ricorda, più tempo impieghi per dire qualcosa, più è probabile che le persone perdano il punto.

3. Non parlare solo di te stesso.

Mentre la maggior parte delle persone parla di se stessa occasionalmente, non dovresti mai esagerare. Se vuoi essere seguito da altri, condividi contenuti al di sopra e al di là dei tuoi e diventa un “canale” su cui gli altri si sintonizzano. Ecco perché condivido un sacco di contenuti curati su Twitter.

4. Rimani positivo. 

È facile voler lamentarsi di qualsiasi cosa su Twitter, ma è meglio astenersi il più possibile dal lamentarsi. Risparmia la maggior parte dei tuoi reclami per gli aspetti del servizio clienti di Twitter, dove i marchi VOGLIONO sapere come possono fare di meglio. Altrimenti, troppa negatività può costarti follower e coinvolgimento. Chi vuole stare sempre con una persona arrabbiata?

Da tenere sempre in considerazione quando si procede alla realizzazione ecommerce

Usare gli hashtag

Gli hashtag nei social media sono nati con Twitter. Ma questo non ti scusa dal considerare l’etichetta di Twitter. È possibile applicare gli hashtag in modi che minano il tuo messaggio generale o che fanno sì che i tuoi Tweet vengano seppelliti. Nessuno di questi risultati è vantaggioso.

5. Non esagerare con gli hashtag.

Se metti troppi hashtag nei tuoi Tweet, sembra che tu stia inviando spam alle persone. Ad esempio, competere per troppi posti nella ricerca o nel feed. E questa violazione dell’etichetta di Twitter funziona contro di te. Gli studi hanno dimostrato che se inserisci più di 3 hashtag nei tuoi Tweet, il tuo coinvolgimento può diminuire del 17%.

6. Usa gli hashtag per classificare il tuo tweet.

Se vuoi che il tuo tweet venga trovato per una parola chiave che non è inclusa nel tuo tweet, aggiungi l’hashtag. Puoi anche aggiungerli per essere inclusi in una discussione in corso se il Tweet è utile a quel thread. Infine, aggiungi hashtag brandizzati (o #sponsorizzato) a seconda dei casi.

Questo dovrebbe essere ovvio, ma ci sono alcuni che vedono un hashtag di tendenza e vogliono promuovere il proprio prodotto o servizio a un pubblico più ampio semplicemente aggiungendo quell’hashtag al tuo tweet irrilevante. Non farlo, a meno che tu non voglia far arrabbiare MOLTE persone con te. Peggio ancora, potresti essere segnalato e limitare il tuo account Twitter.

Frequenza Tweet 

La frequenza con cui devi twittare per determinati risultati è spesso un argomento caldo. Da un lato, non vuoi infrangere l’etichetta di Twitter sembrando spammare le persone. D’altra parte, i Tweet frequenti sono la chiave per ottenere e mantenere i follower.

8. Va bene twittare molto.

Fai una ricerca per i tuoi concorrenti e fintanto che non twitti così frequentemente come loro, sei a posto. Ciò è particolarmente vero con i migliori concorrenti in termini di follower su Twitter. Dopotutto, se hanno inviato troppi Tweet, le persone potrebbero andare altrove. A nessuno piace essere bombardato tutto il tempo. Qualità più che quantità.

Da considerare per la realizzazione siti web gallarate

Ritwittare

Certo, il ReTweeting è un’area delicata dell’etichetta di Twitter. Da un lato, vuoi condividere i migliori Tweet di altre persone. D’altra parte, non vuoi esagerare o far sentire l’altra persona come se la stessi copiando.

9. Non aver paura di ReTweet.

Cioè, se vuoi condividere i contenuti di qualcuno con i tuoi follower. Non è maleducato ritwittare. In effetti, Retweeting è una delle funzionalità più rispettate all’interno di Twitter. E se capita al Tweet di qualcuno abbastanza volte, può diventare molto influente.

10. Aggiungi la tua prospettiva a un ReTweet.

A volte vogliamo solo premere quel pulsante ReTweet, ma è sempre più rispettoso del tweeter originale E prezioso per il tuo pubblico quando citi un tweet e aggiungi la tua prospettiva. Puoi fare qualsiasi cosa, dal non essere d’accordo con l’autore originale al portare ulteriormente il suo punto. E sì, anche l’umorismo è benvenuto in certe situazioni.

Se hai dubbi sull’argomento non esitare a contattare la nostra agenzia marketing milano per ulteriori argomenti

Mi piace i Tweet

Come con altre piattaforme di social media, mettere Mi piace a un post su Twitter aiuta il tasso di coinvolgimento dell’autore . Se non altro, indica che quello che hanno da dire vale la pena. Ma questo segmento dell’etichetta di Twitter aiuta anche le persone a trovare i contenuti migliori, se è fatto correttamente.

11. Come i tweet di altre persone.

Soprattutto quando vuoi inviare loro un segnale social o salvare il tweet per dopo. Ad esempio, i “Mi piace” possono aiutare i marchi e gli influencer a trovarsi per collaborare. Allo stesso modo, un “mi piace” può aiutare un cliente a trovare un’ottima offerta in un secondo momento, quando ha il tempo di navigare sul sito web. Per i consulenti come me, il “mi piace” può aiutare a nutrire un potenziale cliente.

12. Non mi piace il tuo tweet. Qual è lo scopo?

Come parlare troppo di te stesso, apprezzare i tuoi Tweet può farti sembrare egocentrico. Ovviamente ti piacciono i tuoi Tweet. Perché pubblicizzarlo? Oltre a ciò, questo non fa alcun tipo di differenza positiva per il tuo Tweet, oltre ad aumentare i “Mi piace” di uno. Questo raramente impressionerà qualcuno.

Menzionare gli altri nei tweet

Dal momento che a nessuno piacciono i pettegolezzi o le chiacchiere inutili, l’etichetta di Twitter richiede una certa attenzione quando si menzionano altri utenti. Alcuni Tweet potrebbero essere visti come attacchi e farti sanzionare su Twitter. Ma a parte questo, ci deve essere un motivo per cui vuoi che qualcuno legga il tuo Tweet.

13. Non menzionare persone a caso nei tweet nella speranza che ti riconoscano o ti seguano.

Sebbene Twitter sia una piattaforma aperta, il che significa che puoi twittare a chiunque e mostrarti nelle loro notifiche, ciò non significa che ti risponderanno. Se vuoi sviluppare una relazione con loro, inizia condividendo e commentando il loro contenuto. Altrimenti, li stai solo spammando.

Da tenere in considerazione durante la realizzazione siti web

Scivolando nel DM 

Inviare messaggi diretti a qualcuno su Twitter è come inviargli un’e-mail sul proprio account personale. Ciò significa che è necessario un livello di discrezione per preservare la corretta etichetta di Twitter. A tal fine, dovresti stare attento a chi DM e quando lo fai.

14. Non inviare messaggi a qualcuno finché non hai instaurato un rapporto o non lo conosci. 

Non vuoi essere l’inserzionista di spam che infastidisce le persone con DM costanti. Parlando dal punto di vista di un utente, sarei più propenso a ignorare o bloccare qualcuno che lo fa troppo. E ricorda di evitare il loro marchio, se possibile. D’altra parte, se ti conosco allora è bello avere un DM che sta fuori dal forum pubblico.

Ricevere menzioni da altri

Avere qualcuno che ti menziona ha le sue implicazioni sull’etichetta di Twitter. Dopotutto, le menzioni su Twitter sono simili a qualcuno che chiama il tuo nome in una riunione o anche per strada. Pertanto, è necessario sapere come rispondere correttamente a quella chiamata.

15. Rispondi alle @menzioni che sono personalmente indirizzate a te.

Non c’è dubbio che dovresti rispondere alle Menzioni quando possibile. Ciò è particolarmente vero per i marchi, dal momento che il 53% degli utenti che twittano un marchio spera di ricevere una risposta entro un’ora. Con i marchi, questa è una preoccupazione importante, soprattutto perché le persone spesso li twittano frustrate. Non devi rispondere così rapidamente se non sei un’azienda, ma non vuoi nemmeno ignorarlo per troppo tempo.

Questo argomento è molto sfruttato dal consulente seo

16. Non aver paura di bloccare le persone inadeguate.

Ci sono molte persone (e bot) di ogni tipo su Twitter, quindi se ritieni che qualcuno sia inappropriato, bloccalo e, se appropriato, segnalalo a Twitter. Come si suol dire, non dare da mangiare ai troll. In altre parole, se le persone sono negative e fastidiose, ignorale. Finisci per proteggere te stesso e la comunità nel processo.

Seguire e non seguire

Sapere quando e come seguire le persone è fondamentale per raggiungere i tuoi obiettivi su Twitter. Fa anche parte dell’etichetta di Twitter, perché non vuoi rovinare la tua reputazione con un cattivo comportamento.

17. Non seguire solo per smettere di seguire. 

OK, questo può essere negativo a diversi livelli. È vero che di tanto in tanto segui qualcuno, poi qualcosa te lo fa smettere di seguirlo più tardi. Le cose cambiano. Ma non seguire le persone con l’intenzione di non seguirle. Eliminerà le loro analisi e le tue. Inoltre, in determinate circostanze può danneggiare la tua credibilità o far pensare a qualcuno che hai un’agenda.

18. Segui le persone se sono rilevanti per il tuo obiettivo di essere su Twitter.  

La rilevanza può assumere molte forme. Ad esempio, come marchio vorrai seguire i leader di pensiero nel tuo settore o nei settori clienti. Un altro motivo comune per seguire qualcuno è se è un influencer. In questo modo, puoi interagire con i loro contenuti e creare un rapporto. In seguito, potresti chiedere loro una collaborazione.

Da valutare anche per la creazione siti e commerce

19. Segui le persone i cui contenuti vorresti che appaiano nella tua timeline.

Questo suggerimento sull’etichetta di Twitter è uno dei più ovvi. Seguire qualcuno fa sì che almeno alcuni dei suoi contenuti vengano pubblicati sulla tua sequenza temporale. Questo rende facile vedere cosa stanno dicendo durante il giorno. Naturalmente, non devono essere esclusivamente leader del settore. Gli utenti che stai seguendo potrebbero essere ottime fonti di contenuti curati e ispirazione.

Automazione

Che ci crediate o no, l’etichetta di Twitter tocca anche l’uso dell’automazione. Non tutto ciò che è automatizzato è spam . In effetti, in questi giorni gran parte non lo è. Se usata correttamente, specialmente quando hai molti tweet sempreverdi da condividere, l’automazione è un ottimo strumento per gli utenti Twitter impegnati.

20. Non impostarlo e dimenticarlo.

Ci sono momenti in cui potresti aver bisogno di saltare e mettere in pausa i tuoi tweet, come quando ci sono eventi di crisi nazionali. Basta guardare cosa è successo l’anno scorso quando i piani di viaggio delle persone sono stati cancellati a causa del COVID-19 e milioni di persone hanno perso il lavoro. Molti esperti di marketing hanno dovuto cambiare molto rapidamente.

21. Pianifica i tweet in anticipo.

Questo libera tempo per interagire con gli altri su Twitter. Inoltre, la pianificazione dei Tweet ti consente di inviare contenuti nel cuore della notte e catturare diversi segmenti del tuo pubblico. Non tutti sono nell’ora della California o in qualsiasi altro fuso orario per quella materia. Inoltre, puoi pianificare un sacco di Tweet contemporaneamente utilizzando uno scheduler Twitter dedicato .

Da considerare per la realizzazione siti web busto arsizio

Ora vai là fuori e sii un buon Twitizen!

Come la maggior parte degli altri forum, Twitter ha regole per un uso corretto. Alcuni di questi sono nei Termini di servizio, mentre altri sono grazie sociali. Seguire queste regole aiuta a migliorare l’immagine e l’efficacia complessive del tuo marchio. Spero che questi suggerimenti sull’etichetta di Twitter ti aiutino a sviluppare relazioni più solide e più affari su Twitter!

Foto dell’eroe di Souvik Banerjee su Unsplash

Domande frequenti sull’etichetta di Twitter

Cosa non dovresti fare su Twitter?

Ecco alcune delle cose che non dovresti fare su Twitter:

1. Non pubblicare tweet negativi
2. Non esagerare con gli hashtag
3. Non rubare i tweet degli altri o i tweet di tendenza
4. Non mi piacciono i tuoi tweet
5 Non menzionare persone a caso
6. Non inviare DM a caso

Quali sono le cose da fare e da non fare di Twitter?

È scortese con le persone su Twitter?

Quando non dovresti usare Twitter?

Ecco i motivi o le situazioni per cui non dovresti usare Twitter:

1.

Cosa non dovresti twittare su Twitter?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

web agency milano

Scrivici su Whatsapp

+39 347/5271956

info@vbmarketing.it

Le nostre sedi:

Milano – Legnano (MI)
Gallarate (VA)

Copyright © 2021 editech. All Rights Reserved.