come sbloccare facebook
CategoriesFacebook

Se sei coinvolto nel marketing di Facebook , è fondamentale per te capire cos’è una VPN di Facebook e perché esiste. Sia che tu stia cercando di promuovere il tuo marchio in un paese in cui è necessaria una VPN o ti trovi in ​​viaggio d’affari in cui non puoi accedere a Facebook, le VPN sono uno strumento essenziale per i marketer da capire mentre conducono ricerche e valutazioni su Facebook la loro portata.

Facebook è, probabilmente, la rete più grande di tutte, quindi non essere in grado di accedere può rivelarsi estremamente dannoso.

Facebook è in circolazione da circa 18 anni ed è diventato una parte così centrale nella vita delle persone. Con oltre due miliardi e mezzo di utenti , alcune persone hanno una relazione di amore-odio con questa piattaforma sociale spesso controversa . Ma è difficile negare l’importanza di questa piattaforma mega-popolare nella società. Detto questo, Facebook non è sempre accessibile a tutti. Anche con un rapido salto nella ricerca di Facebook, è chiaro che alcuni paesi e aree non sono in grado di proteggere un provider VPN e accedere efficacemente a Facebook. 

Il motivo preciso non è sempre noto, ma non importa dove o chi sei, Facebook potrebbe finire bloccato quando tenti di accedervi. In questo articolo, discuteremo cosa fare quando ciò accade.

Se hai domande sull’argomento contatta la nostra agenzia web milano

Perché Facebook è bloccato?

Ci sono paesi nel mondo in cui Facebook non è disponibile. I residenti che vivono permanentemente o temporaneamente in uno di questi paesi sono probabilmente consapevoli di non poter accedere a Facebook. Ma chiunque viaggi all’estero potrebbe non sapere che una volta entrato nel paese di destinazione, Facebook potrebbe non funzionare più. Alcune rapide ricerche su Facebook possono rivelare quali paesi hanno maggiori probabilità di bloccare l’accesso al sito.

Paesi come Iran, Vietnam, Corea del Nord e Cina hanno bandito Facebook e Messenger (e alcune altre piattaforme di social media). Chiunque viva lì o viaggi in questi paesi non può accedere a Facebook e ad alcuni altri siti web.

L’altro, e un motivo più comune per non essere in grado di accedere a Facebook, sono le restrizioni scolastiche o sul posto di lavoro. Molte istituzioni impediscono agli studenti di accedere ai social media sulle loro reti e computer per la preoccupazione per la privacy online e per le perdite di tempo, sebbene potrebbero esserci anche preoccupazioni per quanto riguarda l’utilizzo delle app e il livello di accesso concesso a Facebook durante l’uso.

Allo stesso modo, alcuni luoghi di lavoro tendono anche a limitare i siti Web, quindi le persone non procrastinano al lavoro. Di solito, una persona o un team IT che gestisce le restrizioni di rete gestisce il processo di blocco di Facebook e il monitoraggio dell’utilizzo delle applicazioni sui computer di lavoro.

C’è un modo per sbloccare Facebook?

Se ti trovi senza modo di accedere a Facebook, non temere: non sei completamente sfortunato. Esistono alcuni modi per aggirare le restrizioni della rete scolastica o lavorativa, nonché i divieti a livello nazionale progettati per filtrare comportamenti ingannevoli o aumentare il controllo sull’accesso di una popolazione ai contenuti online.

Se qualcuno si trova bloccato fuori da Facebook al lavoro o a scuola, potrebbe passare all’utilizzo del proprio telefono e accedere a Facebook tramite la propria rete cellulare. Certo, può essere scomodo e consumare dati, ma ricorda che Facebook non è una necessità. Scuole e luoghi di lavoro bloccano Facebook e Facebook Messenger perché non vogliono che le persone si distraggano e non facciano il loro lavoro e perché il livello di accesso concesso a Facebook può essere preoccupante.

Sfortunatamente, i dati mobili non aiuteranno se qualcuno sta visitando un paese che vieta il social network. Per questo, le persone possono rivolgersi a un sito Web proxy o a una rete privata virtuale (VPN).

I siti Web proxy o una connessione VPN aggirano i blocchi della scuola/del posto di lavoro e talvolta aggirano anche i divieti a livello nazionale. Funziona così:

  1. Visita il sito web del proxy
  2. Inserisci l’URL di Facebook
  3. Visita il sito tramite un server proxy

Le VPN funzionano secondo lo stesso principio di un server proxy. Quando qualcuno ha una VPN installata , può accedere a Facebook perché la connessione passa attraverso un server diverso, quasi come se le posizioni dei server fossero drasticamente diverse. È un’opzione molto migliore rispetto all’utilizzo di un sito Web proxy perché è molto più sicuro.

Perché le VPN sono la soluzione perfetta?

Questi utili strumenti sono utili per più di un motivo e le persone spesso usano le VPN per molti scopi diversi. Ma ecco i due motivi principali per cui una connessione VPN è l’opzione perfetta per le persone che vogliono sfruttare tutte le funzionalità di Facebook :

Questa parte è fondamentale per lo sviluppo sito web milano

Sicurezza

I server dei siti Web proxy non sono sicuri. Ed è fondamentale utilizzare un metodo affidabile per accedere a Facebook; in caso contrario, gli estranei potrebbero hackerare la connessione e vedere il tuo indirizzo e-mail. Se ciò accade, potrebbero rubare dettagli di accesso, informazioni personali, messaggi e foto.

Non accadrà con una VPN. I protocolli di crittografia creati dai provider VPN li rendono l’opzione migliore, soprattutto per i viaggiatori che desiderano connettersi a punti Wi-Fi pubblici, che sono molto pericolosi. Queste connessioni Internet sono spesso facili da hackerare e tutte le attività personali in cui ti impegni sono soggette a controllo. 

Le reti private virtuali possono aggirare le restrizioni di rete senza che la maggior parte dei luoghi di lavoro o dei governi si rendano conto di cosa sta succedendo. La tecnologia può persino nascondere ciò che qualcuno sta facendo online dal proprio ISP. Crittografa la connessione con algoritmi robusti, rendendola incomprensibile a tutte le terze parti, salvando così la tua attività personale dalla vista e consentendoti di accedere a Facebook, Facebook messenger e altri siti social.

Inoltre, i servizi VPN consentono ai loro utenti di scegliere il server o la posizione del server a cui desiderano connettersi. Ciò significa che un utente VPN non solo può accedere a Facebook ovunque si trovi, ma può anche accedere a contenuti da un altro paese. Ad esempio, se una persona si reca in Cina per lavoro, può comunque accedere ai propri documenti o guardare i contenuti in streaming disponibili solo nel proprio paese di origine. Queste connessioni simultanee rendono le VPN la scelta chiara per i consumatori che cercano di aggirare un blocco o un divieto di rete.

Privacy

Facebook non è esattamente noto per le sue posizioni sulla privacy personale. L’azienda archivia numerosi record su ciò che i suoi utenti fanno mentre sono sulla piattaforma. Include ciò che guardano, quali pagine visitano e su cosa fanno clic, essenzialmente estraendo le abitudini di utilizzo degli utenti di Facebook, nonostante i problemi di privacy.

Il social network tiene anche traccia di tutto ciò che fanno altrove sul Web o dell’utilizzo attivo. Include i siti Web visitati da qualcuno, cosa fanno lì e su quali annunci fanno clic.

Se hai qualche domanda potresti valutare di contattare un nostro consulente seo milano

Non suona affatto inquietante, eh?

Inoltre, le autorità hanno scoperto che la società condivide (vende) i dati raccolti in più di un’occasione ormai. Le terze parti con cui condividono le informazioni non le usano necessariamente in modo responsabile o le salvaguardano come dovrebbero. Dai fornitori di servizi Internet alle aziende casuali che scendono i prodotti, le tue informazioni sono estremamente preziose. 

Una VPN non può proteggere i dati che qualcuno condivide su Facebook o i dati che scelgono di condividere attraverso le proprie impostazioni sulla privacy. Inoltre, le VPN non possono impedire che i dati vengano condivisi con terze parti. Quello che possono fare, tuttavia, è dare alle persone una maggiore privacy impedendo a terzi di tracciare le loro attività altrove sul web. Quindi, non saranno nemmeno in grado di condividere informazioni su di te con Facebook.

Poiché i servizi VPN mascherano l’indirizzo IP di una persona, l’app consumer non può allegare nulla di ciò che fa online al suo indirizzo IP. Un indirizzo IP funge anche da identità online di qualcuno. Tutti gli inserzionisti e i siti Web collegano la loro attività online a tale indirizzo. A peggiorare le cose, rivela anche la tua posizione approssimativa. Quindi, quando visiti un sito senza nascondere il tuo indirizzo IP, lasci un’impronta digitale .

Poiché una VPN nasconde gli indirizzi IP di un individuo, la tecnologia è utile per qualcosa di più che sbloccare Facebook. È anche un’opzione eccellente per le persone che desiderano maggiore privacy per quanto riguarda l’utilizzo della larghezza di banda, le attività online e le informazioni personali.

Naturalmente, il monitoraggio online non si limita a seguire il proprio indirizzo IP. Le persone dovrebbero anche disabilitare i cookie di terze parti e utilizzare browser e motori di ricerca incentrati sulla privacy. Ma questa è una discussione per un’altra volta e non si concentra esclusivamente sul gigante dei social media e sulla sua discutibile etica della privacy.

In che modo una VPN sblocca Facebook?

I servizi VPN funzionano secondo il principio del reindirizzamento della rete. Reindirizzano prima una connessione attraverso il loro server e poi al sito Web di destinazione. Per questo motivo, l’indirizzo IP di quel server sostituisce l’indirizzo IP dell’utente. Fa presumere al sito che la richiesta provenga da quel server piuttosto che dal computer o dallo smartphone dell’utente. Poiché le persone possono scegliere a quale server connettersi, possono sceglierne uno situato in un paese che non vieta Facebook. Anche se questo potrebbe non ostacolare del tutto un’app di raccolta dati, confonde un po ‘le acque, su cosa stai facendo esattamente e dove ti trovi. 

Se è una rete che sta bloccando il sito Web, una VPN è comunque utile. Installando la VPN sul computer, aggira i blocchi posti dagli amministratori di rete. Ogni volta che attivi la VPN, puoi accedere a Facebook e ad altri siti Web perché l’IT non può vedere a quale sito ti stai connettendo.

Tieni presente, tuttavia, che alcuni amministratori potrebbero rendersi conto che una persona utilizza una VPN, perché nessun computer è completamente logless. Se ti è stato espressamente detto di utilizzare un computer di lavoro per scopi commerciali, è meglio evitare di cercare di aggirare del tutto i blocchi. 

Da tenere sempre presente anche per la realizzazione e commerce milano

Come installare una VPN per sbloccare Facebook?

Il processo di installazione per la maggior parte dei servizi VPN è abbastanza semplice. Guardati intorno un po’ e trova una VPN con caratteristiche eccellenti e un prezzo accettabile. Le VPN sono spesso app estremamente intuitive che possono nascondere la tua vera posizione e renderti più in grado di accedere a qualsiasi app o sito di social media che desideri navigare. 

Le caratteristiche a cui prestare attenzione quando si sceglie una VPN includono:

  • Una politica no-logs (il che significa che il servizio non traccerà e registrerà i dati dell’utente)
  • Un sacco di server in tutto il mondo
  • Protocolli di crittografia avanzati
  • Buona assistenza clienti
  • Livelli di prezzo convenienti

Quindi vai sul loro sito Web e vai alla sezione download. La VPN dovrebbe elencare i dispositivi e i browser supportati. Dopo aver sottoscritto un pacchetto di abbonamento, scarica l’app corrispondente per il dispositivo che utilizzi per poter accedere a Facebook ovunque.

Assicurati sempre che la VPN sia attiva prima di accedere a Facebook o qualsiasi altro sito Web per mantenere privati ​​i dati delle tue attività o per mantenere la tua attività invisibile. Se Facebook non è ancora accessibile, assicurati di connetterti a un server VPN in un paese in cui Facebook non è vietato.

Riassumendo

Facebook non è più solo un modo per tenersi in contatto con familiari e amici. È diventato anche una fonte di informazioni, notizie e acquisti. Ed è una miniera d’oro per i professionisti del marketing digitale e dei social media. Non si può negare che questo social network è diventato un appuntamento fisso nella vita di tutti i giorni.

Quindi cosa succede quando le persone scoprono di non avere più accesso a Facebook? Potrebbe essere che la loro scuola o il loro posto di lavoro stiano bloccando il sito Web o che si trovino in un paese in cui la piattaforma è vietata. Fortunatamente, ci sono alcuni modi per aggirare questo. In particolare, l’uso di un server VPN sicuro. Questo metodo funziona bene perché è facile da implementare, puoi usarlo su qualsiasi dispositivo e offre un modo sicuro per accedere a Facebook mantenendo una connessione anonima.

Se qualcuno dovesse trovarsi senza accesso alla piattaforma social, tutto ciò che deve fare è installare un server VPN sicuro e accenderlo. Non optare per servizi VPN gratuiti o provider più economici, poiché non sono affidabili e possono anche essere pericolosi. Invece, opta per una selezione di server che hanno una comprovata esperienza di sicurezza e richiedono un piccolo investimento iniziale.

Assicurati di conoscere le leggi locali sull’uso della VPN quando visiti un paese come l’Arabia Saudita, poiché l’accesso alle reti potrebbe essere più problematico di quanto valga una soluzione alternativa. Se prevedi di usarlo al lavoro, tieni presente che l’IT potrebbe essere in grado di vedere quando qualcuno sulla propria rete sta utilizzando una VPN e tutte le attività Internet e delle app potrebbero essere visibili.

Hai una VPN installata o la tua selezione di server? Quale servizio mi consigliate? Sentiti libero di commentare le tue esperienze qui sotto!

Foto dell’eroe di Petter Lagson su Unsplash

Questo è un post fornito da uno dei miei partner di marketing.

Web agency busto arsizio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

web agency milano

Scrivici su Whatsapp

+39 347/5271956

info@vbmarketing.it

Le nostre sedi:

Milano – Legnano (MI)
Gallarate (VA)

Copyright © 2021 editech. All Rights Reserved.