i principali strumenti di podcasting
CategoriesPodCast

Tutte le statistiche sul podcasting indicano la continua crescita del settore. Sempre più aziende e imprenditori lanciano podcast. Sia che tu stia pianificando un nuovo podcast o desideri far crescere quello attuale, ho creato questo elenco sia per semplificare il processo di selezione per te, sia per farti conoscere la possibilità che esiste riguardo ai vari strumenti di podcasting che esistono per te da sfruttare.

La verità è che puoi facilmente essere sopraffatto quando si tratta di podcast. Dopotutto, più qualcosa è complesso, più parti mobili devi gestire. File, ospiti e la modifica dei tuoi contenuti richiedono molto tempo, sia per te che per il tuo personale. Anche i problemi tecnici non vanno bene, perché possono davvero intralciare le tue altre operazioni. Per aiutarti, ho raccolto un elenco di quelli che penso siano i migliori strumenti per il podcasting. Spero sia utile.

Registrazione della tua voce

Questo è lo strumento più importante di cui avrai mai bisogno, perché tutto inizia con la tua voce e come scegli di registrarla. Non sono un audiofilo o un esperto di audio come lo sono alcuni podcaster, quindi mi aspetto che ogni podcaster abbia le proprie preferenze qui.

Ho il mio podcast, Massimizza la tua influenza sociale , quindi posso condividere con te la mia esperienza di podcasting ormai da diversi anni. Lo condivido con te in modo che tu non pensi troppo a questo processo.

Vedi, ho iniziato a registrare il mio podcast tramite l’app Voice sul mio iPhone. A quel tempo, il limite di tempo massimo di una registrazione era di 8 minuti, e quindi si formò il formato di 8 minuti per i miei primi podcast. Potresti pensare che registrare un episodio di podcast sul tuo smartphone sia pazzesco, ma questo è l’esatto approccio che Anchor.fm, che è stato acquisito da Spotify, incoraggia attraverso la sua app. È il massimo della semplicità senza scuse.

Devi anche ricordare che dopo aver registrato un podcast, mescolerai l’intro e l’outro OPPURE lo invierai a un editor di podcast che farà del suo meglio per “ripulire” il tuo suono. Tuttavia, un cattivo audio in ingresso significa un cattivo audio in uscita, quindi se puoi investire in una qualità migliore, è ovvio che dovresti.

Registratore IC Sony Questo è in parte il motivo per cui ho investito nel mio primo registratore podcast dedicato, un registratore IC Sony piccolo e portatile che potevo utilizzare anche per registrare riunioni di lavoro. Questo è stato un aggiornamento di $ 50 dal mio iPhone, ma non penso che fosse della qualità dell’audio che avrei dovuto avere.

Yeti Nano blu

Più recentemente ho acquistato un microfono Blue Yeti Nano da $ 99 di cui sono stato felice. Questo è un microfono USB che si collega al mio MacBook Pro da cui registro episodi di podcast utilizzando una delle app che descriverò in dettaglio di seguito. Tuttavia, ci sono stati casi di rumori rari che si sono verificati tramite la connessione USB stessa o per il fatto che stai registrando l’audio su una macchina per la quale non era destinato. Mentre uso ancora il mio Blue Yeti Nano per le interviste , riunioni online, webinar, et. al.

Di recente ho acquistato un registratore dedicato per quando faccio registrazioni da solista in cui non ho bisogno di usare il mio computer. Questo registratore è un Tascam DR-05X da $ 90 .

Tascam DR-05X Stereo

Puoi spendere molto di più per l’attrezzatura di registrazione, ma se hai appena iniziato, non dovresti investire più di $ 100 nel modo in cui registri il tuo audio. D’altra parte, nel tempo, spenderai molto tempo o denaro per modificare il tuo audio, quindi maggiore è la qualità del microfono che acquisti, più efficiente potrebbe diventare. Per la maggior parte dei podcaster principianti, credo che la regola dei $ 100 rimanga vera.

AGGIORNAMENTO: OK, su richiesta del mio fantastico editor di podcast – e alla luce della crescente importanza che sto dando al podcasting – ho deciso di salire di livello e acquistare il microfono RODE Podcaster . Puoi controllare come suona di seguito sia in una recensione di un video di YouTube che nel primo episodio del podcast per il quale ho usato il microfono e giungere alla tua conclusione.

Hosting di file audio

Quindi, hai registrato e modificato il tuo audio. E dopo?

Non importa quanti file audio devi condividere, avrai bisogno di un posto dove le persone possano scaricarli. Ospitarli sul proprio server non è sempre pratico, né economico per l’utente medio. Ecco alcune fantastiche opzioni di hosting che si verificano al di fuori del tuo sito Web, che possono aiutare a distribuire automaticamente il tuo podcast alle principali reti di podcast.

Anchor.fm

Anchor.fm

Ti piacerebbe registrare e pubblicare i tuoi primi podcast gratuitamente? Anchor è un modo semplice per produrre quei primi podcast.

Acquistato da Spotify nel 2019, Anchor.fm è un programma essenziale per il tuo smartphone. Per la maggior parte degli utenti, il più grande vantaggio è la semplicità. Basta scaricare il programma e premere il pulsante. Il microfono del tuo telefono capterà il suono della tua voce e lo trasformerà in un file audio che può essere pubblicato praticamente premendo un pulsante. Tieni presente che le opzioni per l’editing audio sono fortemente limitate. Ci sono anche opzioni per monetizzare il tuo podcast, come l’aggiunta di pubblicità e la richiesta di donazioni agli ascoltatori. Qual è il trucco? Anchor si fa pubblicità sul tuo podcast gratuitamente.

Anchor è l’unica opzione che include un’app di registrazione. Tutte le altre soluzioni seguenti presuppongono che registrerai il tuo file audio esternamente e quindi importerai il tuo file nel loro sito Web tramite il caricamento manuale.

Libsyn

Libsyn

Se non ti dispiace pagare un po’ di soldi per pubblicare il tuo podcast (o hai superato i servizi gratuiti), Libsyn è un’ottima scelta. I piani partono da $ 5 al mese e aumentano di prezzo in base alle funzionalità e allo spazio di archiviazione di cui hai bisogno. Libsyn consente di pubblicare il podcast su qualsiasi piattaforma tu voglia. Creeranno e gestiranno anche un’app personalizzata per il tuo spettacolo. Soprattutto, Libsyn è uno dei più antichi host di podcast ancora operativi e ha la capacità di crescere con il tuo spettacolo.

Chiedi alla maggior parte dei professionisti del podcasting e diranno “vai con Libsyn”, poiché sono davvero il provider host di podcast predefinito. Quando ho avuto qualcuno che ha impostato il mio podcast, non è stato diverso e sono stato impostato su Libsyn. Tuttavia, poiché Libsyn è così vecchio e consolidato, lo è anche la sua interfaccia utente. Ho dovuto assumere qualcuno che mi spiegasse come gestire manualmente il mio podcast lì, motivo per cui ho deciso l’anno scorso di spostare il mio podcast su un nuovo host…

fagiolino

fagiolino

Vuoi provare il podcast a buon mercato e non preoccuparti di dover cambiare host in seguito? Podbean è un altro host di podcast in attività da molto tempo. Ma a differenza di Libsyn, offrono un livello di servizio gratuito. Quindi puoi realizzare alcuni episodi, ospitarli gratuitamente e vedere se decollano. Mi piace il fatto che se trovi che l’idea di un podcast non decolla, sei fuori dai costi di produzione solo se scegli la versione gratuita di Podbean. Come Libsyn, offrono anche un’applicazione personalizzata e supporto per podcast di qualsiasi dimensione. I loro abbonamenti a pagamento partono da $ 9 al mese. Inoltre, ti aiuteranno a monetizzare il tuo podcast con una varietà di metodi, incluso un programma patron integrato che consente agli ascoltatori di impegnare un determinato importo mensile. Naturalmente vengono offerti anche servizi pubblicitari.

SoundCloud

nuvola di suoni

Vuoi includere la musica nel tuo podcast? Pensi di essere il DJ più straordinario da non essere ancora scoperto? Se è così, allora Soundcloud è un’ottima opzione di hosting. Sebbene questo servizio sia principalmente per la musica, anche i podcast di parole parlate sono i benvenuti qui. A differenza degli altri tipi di hosting, tuttavia, Soundcloud richiede agli ascoltatori di disporre di un account per scaricare materiale. Le persone dovranno anche cercare i tuoi contenuti per trovarli, il che significa che devi creare consapevolezza altrove. Detto questo, Soundcloud consente ai creatori di distribuire contenuti su altri canali di distribuzione, incluso YouTube.

Blubrry

hosting di podcast blubrry

Blubrry è una piattaforma di hosting di podcast progettata pensando alla praticità. Blubrry include automaticamente ogni sito di podcast con un sito WordPress e statistiche. I piani di hosting di Blubrry vanno da $ 12 a $ 80 al mese, con ogni fascia di prezzo successiva che offre più spazio di archiviazione. La cosa forse più unica di Blubrry è la sua correttezza nel supporto; mentre molti siti host ti addebiteranno un extra per pubblicare le tue registrazioni audio e ricevere supporto e strumenti statistici, tutti i piani mensili includono supporto tecnico, statistiche e analisi inclusi, un sito WordPress gratuito e larghezza di banda illimitata. 

Per $ 100 al mese, il servizio di hosting di podcast di Blubrry offre un pacchetto professionale finale di grandi dimensioni che consente spazio di archiviazione mensile illimitato, plug-in di rete e 1 TB di larghezza di banda. Blubrry offre podcast a tutte le principali piattaforme di podcasting comuni, il che consente una maggiore esposizione e una consegna molto più fluida dei podcast al pubblico dei podcast. Senza costi di cancellazione e strumenti di migrazione inclusi, Blubrry può essere uno strumento eccellente per chiunque sia nuovo al podcasting o sia incerto sulle proprie capacità e obiettivi.

Buzzsprout

Buzzsprout

Ho conservato il meglio per ultimo. Mi sono trasferito da Libsyn a Buzzsprout l’anno scorso e non potrei essere più felice. Un’interfaccia utente molto facile da usare, piani tariffari ragionevoli e analisi avanzate indipendentemente dal tuo piano tariffario portano tutti a un ottimo prodotto. Per aggiungere a ciò, Buzzsprout ha una community di podcasting estremamente utile di 10.000 membri su Facebook e ha anche gareggiato con i suoi clienti che hanno avuto la fortuna di rispondere in tempo per partecipare al Podfest all’inizio di quest’anno a Orlando, in Florida. Con tutte queste funzionalità, puoi capire perché sono così appassionato di consigliarle a te.

Ecco com’è facile iniziare con Buzzsprout:

Programmazione degli ospiti

Ho iniziato il mio podcast come mostra personale solo con me, me stesso e registrando spettacoli. Nel tempo, ho incluso interviste strategiche al punto che metà dei miei episodi sono interviste con ospiti perspicaci. D’altra parte, la maggior parte dei podcast che vedo sono principalmente basati su interviste.

Se hai intenzione di intervistare gli altri, ti consigliamo di utilizzare una sorta di strumento di pianificazione. Tenere traccia di chi dovrebbe apparire nel tuo programma e quando può essere difficile. E devi assicurarti che ogni episodio abbia un ospite o un programma pianificato.

In questa categoria, consiglio solo una piattaforma che penso sia l’impostazione predefinita.

Calendamente

Calendamente

Un ottimo modo per assicurarsi che non ci sia confusione su quando dovrebbe apparire un ospite è usare Calendly. Per una pianificazione semplice senza la necessità di integrare i calendari tra le piattaforme, la versione gratuita potrebbe essere adeguata. Tuttavia, per ulteriori funzionalità, sono disponibili diversi piani premium. Le funzionalità a pagamento includono la possibilità di collegare il calendario al tuo blog e puoi utilizzare Calendly per riscuotere i pagamenti. Questo è ottimo se stai usando il tuo podcast per promuovere un servizio basato sulla conoscenza. Come bonus aggiuntivo, se imposti il ​​sistema correttamente, i tuoi ospiti possono effettivamente scegliere un buon orario per la riunione in base alla loro disponibilità. Il programma si adatterà anche ai fusi orari.

Calendly è COSÌ FACILE da usare. Questo video dovrebbe darti un’idea:

Strumenti per interviste a distanza

Siamo onesti: la gente ama le interviste. Ma se intervisterai persone che vivono in tutto il paese, o anche dall’altra parte del mondo, probabilmente vorrai fare la maggior parte di quelle interviste a distanza. Fortunatamente, ci sono alcuni strumenti là fuori per aiutare a renderlo più facile.

Tieni presente che, sebbene non sia incluso in modo esplicito, puoi anche utilizzare Zoom, Skype, Google Hangouts o Google Meet. Tuttavia, se hai utilizzato questi strumenti gratuiti, dovresti capire le loro controparti a pagamento che sono state realizzate più specificamente per il podcasting o avere ulteriori vantaggi per i podcaster.

Squadra Cast

Squadra fonte

In alternativa alle telefonate registrate vecchio stile, SquadCast ti consente di parlare con i tuoi ospiti da qualsiasi luogo senza i conseguenti problemi audio. In sostanza, SquadCast funziona registrando la telefonata da ENTRAMBI i lati della conversazione. Chiedi semplicemente al tuo ospite di partecipare a un collegamento di conversazione, quindi chatta come farebbe normalmente su qualsiasi servizio VoIP. La chiamata crea registrazioni di alta qualità ed entrambi i lati vengono inseriti nel cloud. Successivamente, utilizzerai un software di editing audio per unire le due parti della conversazione. Tieni presente, però, che questo è un servizio a pagamento.

Ottieni maggiori informazioni contattando la nostra web agency

Credo che Squadcast abbia sia un’eccellente qualità audio che sia estremamente facile da usare. Dai un’occhiata a questo tutorial per darti un’idea:

Streamyard

Streamyard

Vuoi intervistare più di una persona alla volta? Che ne dici di andare su Facebook o YouTube Live? Se questa è più la tua velocità, prova Streamyard. Funziona dal tuo browser, quindi tutto ciò che serve a te e ai tuoi ospiti è un computer con webcam e microfono. Collega il tuo servizio di streaming video di destinazione, fai in modo che tutti accedano al collegamento fornito e avvialo. Il servizio di base è gratuito, ma con un canone mensile puoi aggiungere il tuo marchio e alcuni altri privilegi.

Usavo Streamyard per le mie interviste sui podcast perché avevo la possibilità di registrare un video e di trasmettere in live streaming su Facebook, LinkedIn, YouTube ecc., se volevo. Tuttavia, Streamyard è stato creato più per lo streaming live e, poiché non sto più trasmettendo in streaming i miei podcast – e credo che la qualità dell’audio potrebbe essere migliore – ho recentemente iniziato a registrare tutte le mie interviste ai podcast utilizzando SquadCast.

Zencastr

Zencastr

Sia Squadcast che Streamyard hanno lo stesso punto debole: le loro opzioni di post-produzione e personalizzazione in-app sono gravemente limitate. Ma c’è un’altra opzione che, pur costando $ 20 al mese per un account premium, ha ottime funzionalità di editing audio integrate. Zencastr è una scelta eccellente per coloro che desiderano un audio di qualità quasi da studio a un prezzo inferiore rispetto al tempo in studio. Questo programma registra ogni individuo nella conversazione e ti invia un file audio separato. Quindi puoi utilizzare i loro strumenti di modifica integrati o il tuo software di modifica per adattare tutto insieme. Mi piace anche il fatto che il servizio VoIP sia integrato.

Se hai dubbi sull’argomento non esitare a contattare la nostra agenzia marketing milano per ulteriori argomenti

Riverside.fm

Riverside.fm Mediaboard

Riverside.fm offre un modo per registrare interviste podcast in modo sicuro, pulito e conveniente. Riverside.fm è un sito Web che ti consente di condurre le tue interviste comodamente da un browser web. Riverside ti consente di provare il loro servizio gratuitamente per 1 ora, per determinare se l’interfaccia utente è adatta a te e alle tue esigenze. Da lì, puoi aspettarti di pagare uno dei numerosi piani tariffari. Questi includono l’opzione con il prezzo più basso, a $ 7,50 al mese, il prezzo fisso più alto a $ 24 e un’opzione di pagamento aggiuntiva che richiede di esaminare direttamente l’azienda e identificare quanto spazio di archiviazione potresti aver bisogno e quante interviste sarai registrazione in un solo mese. 

Riverside è utilizzato da numerose aziende affermate e famose, tra cui Verizon, Spotify e Disney. Riverside è un utile strumento per podcast, notevolmente migliorato rispetto agli Hangout di Google e ad altri metodi di comunicazione di base online. 

Ingrandisci

Zoom schermo

Zoom è uno strumento che è stato reso estremamente popolare dagli sforzi di lavoro da casa. Oltre a funzionare bene come mezzo attraverso il quale condurre riunioni di lavoro, Zoom è stato utilizzato per sostituire gli strumenti di registrazione delle app podcast standard. Mentre Zoom è gratuito per riunioni limitate (40 minuti o meno), un abbonamento a pagamento consente agli utenti di invitare più persone alla riunione, ospitare interviste più a lungo e persino registrare interviste utilizzando la loro funzione di registrazione su cloud. Poiché molte persone hanno già iniziato a utilizzare Zoom, utilizzando il software come dispositivo di registrazione e intervista a distanza preferito, Zoom è emerso come uno strumento preferito dai podcaster ovunque. 

Zoom è una piattaforma a prezzi ragionevoli, che richiede solo $ 14,99 al mese per accedere alle funzionalità necessarie per registrare le interviste e raccogliere tutto ciò di cui hai bisogno per gli sforzi di post-produzione. La familiarità che la maggior parte delle persone ha con Zoom lo fa anche funzionare a tuo favore, poiché è probabile che i tuoi intervistati sappiano come utilizzare Zoom senza problemi.  

Skype

Skype

Skype è uno dei più antichi software di videoconferenza in circolazione. Ciò che una volta veniva utilizzato principalmente come un modo per connettersi con familiari e amici lontani ha continuato a crescere e a dimostrare il suo valore come strumento prezioso per le persone con una rete di podcast, in particolare le persone con un budget limitato. Skype è una piattaforma gratuita con cui condurre interviste podcast. Come Zoom, la maggior parte delle persone ha familiarità con il servizio e le sue funzionalità. Skype non possiede un’ampia gamma di funzionalità rispetto ad altri strumenti di intervista e il processo di modifica deve essere completato utilizzando software di terze parti, ma offre un mezzo gratuito e collaudato per connettersi con altri in remoto. 

Oltre alla facilità d’uso di Skype, molti podcaster preferiscono la piattaforma gratuita perché non dover pagare per un servizio di telecomunicazione consente loro di deviare denaro verso altri software con funzionalità più potenti.

Questo argomento è molto sfruttato dal consulente seo

Programmi di editing audio

Se sei come la maggior parte dei podcaster, solo ottenere registrazioni non lo taglierà. Dopotutto, non utilizzare alcuno strumento di editing audio significa avere solo il suono della tua voce e tutto ciò che sei stato in grado di aggiungere durante la registrazione stessa. Nella maggior parte dei casi, vorrai uno di questi programmi di editing audio, a meno che tu non preveda di assumere un editor di podcast, che è quello che consiglierei. Per assicurarti che il tuo audio sia perfetto, considera l’utilizzo di uno dei seguenti strumenti: 

Audacia

Audacia

Come ti suona “libero”? Audacity è un editor audio completo che è sia gratuito che open source . Non ci sono vincoli, perché gli sviluppatori non stanno cercando di fare soldi, mai. Le funzionalità di modifica includono la rimozione standard del rumore di fondo, come schiocchi e sibili, nonché l’unione di diverse tracce. Ci sono anche molti strumenti avanzati. Nel complesso, questo è un ottimo software sia per i principianti che per gli utenti più avanzati.

Aufonico

Aufonico

Come suona l’intelligenza artificiale per l’editing audio? Solo pochi anni fa la tecnologia non esisteva ma ora è possibile con Auphonic. Carica i tuoi file audio e la maggior parte del bilanciamento, della rimozione statica e della codifica vengono eseguiti da algoritmi. Ancora meglio, caricheranno i tuoi contenuti direttamente sul tuo servizio di hosting audio, quindi non devi farlo. Tieni presente, tuttavia, che il missaggio non è un compito che questo programma può gestire. Questo perché Auphonic può funzionare solo con una traccia alla volta. Se hai più tracce per lo stesso podcast, dovrai utilizzare un altro programma per metterle insieme. Auphonic è davvero l’ultima rifinitura prima che l’episodio del podcast venga pubblicato. Le prime due ore di ogni mese sono gratuite.

Banda del garage

Garage Band

Possiedi un Mac o un altro dispositivo Apple? In tal caso, puoi utilizzare Garage Band, un programma di editing audio gratuito solo per Apple. Questo programma è stato progettato per rendere accessibile a tutti l’editing audio e persino la composizione musicale stessa. È noto per essere facile da usare e, nelle versioni moderne, rende anche la collaborazione un gioco da ragazzi. Tutti i tipi di audio possono essere modificati con questo, inclusi i podcast. Ovviamente, ciò presuppone che tu abbia il giusto tipo di dispositivo, perché non è disponibile per Windows o Android. È inoltre disponibile per l’acquisto una versione professionale chiamata Logic Pro.

Da valutare anche per la creazione siti e commerce

Attualmente registro i miei episodi da solista nel mio ufficio di casa usando Garage Band. Ecco un fantastico tutorial dell’unico Pat Flynn per mostrarti quanto è facile!

Audizione Adobe

software per la registrazione e l'editing di podcast adobe

Adobe Audition è l’aggiunta alla collaudata suite Adobe che ti consente di modificare un intero podcast in un colpo solo e farlo bene. Come altri membri della suite Adobe, Audition è uno strumento potente e può essere utilizzato per una varietà di esigenze di editing audio. Usando Audition, puoi registrare e modificare l’intervista che stai conducendo o il tuo podcast. Usando Audition, puoi aggiungere musica a tema ai tuoi podcast, assicurarti che la qualità del suono sia la migliore in assoluto e apportare modifiche a eventuali difetti o tagliare insieme il tuo podcast in modo impeccabile. 

Sebbene Audition sia considerato uno strumento davvero potente, può avere un prezzo più alto rispetto ai suoi concorrenti. A $ 20,99 al mese per un abbonamento, Audition non ha intenzione di rompere la banca, ma potrebbe rivelarsi un’aggiunta costosa agli strumenti operativi dei tuoi podcast se stai cercando di mantenere bassi i costi e mantenere un approccio più minimalista al processo di podcasting. 

Hindenberg

Software di editing audio per giornalisti Hindenberg

Hindenburg è un programma mirato, denominato e progettato specificamente per adattarsi alla qualità del suono dell’audio parlato. A differenza di altri software di editing audio, che vengono utilizzati per una miriade di diverse esigenze di editing audio, Hindenburg è specifico per podcast professionali e editing di notizie e contribuirà a creare un podcast nitido, chiaro e di alta qualità. Attraverso la piattaforma Hindenburg, puoi completare il processo di registrazione dall’inizio alla fine: registrazione, modifica e fino alla pubblicazione. 

Hindenburg arriva anche in una delle opzioni più costose, anche se le sue affermazioni potrebbero giustificare il prezzo, per la registrazione audio che richiede una qualità audio estremamente nitida e chiara senza rumore di fondo o statica non necessaria. Il livello base del prezzo di Hindenburg arriva a $ 90, con un secondo livello a $ 375 e un terzo a $ 500. Il livello di base offre funzionalità automatizzate di base, mentre il livello più alto viene utilizzato al meglio per produzioni più complesse come la registrazione di audiolibri. 

Se hai domande sull’argomento contatta la nostra agenzia web milano

Alitu

Software di editing di podcast Alitu

Alitu, “The Podcast Maker”, è un software di editing creato per fornire il modo più semplice e diretto per modificare e successivamente pubblicare un episodio di podcast. Alitu è ​​progettato per le persone senza una vasta esperienza di ingegneria audio o persino di podcasting e si propone come uno strumento ideale anche per il podcaster più maldestro. La facilità d’uso di Alitu è ​​stata attribuita alle funzionalità di trascinamento della selezione utilizzate per modificare e unire i podcast, nonché agli strumenti di automazione che possono essere utilizzati per migliorare la qualità del suono e preparare i podcast per la pubblicazione. Si dice che Alitu consenta ai podcaster di concentrarsi su un ulteriore marketing e promozione del loro podcast, piuttosto che dedicare molto tempo alla modifica e alla preparazione di frammenti audio. 

Il prezzo di Alitu parte da $ 32, ma l’azienda offre una prova gratuita di 7 giorni per assicurarsi che tutti i potenziali clienti apprezzino effettivamente i loro strumenti digitali e sperimentino un reale miglioramento della qualità del loro podcast. 

Logica Pro

Software di editing di podcast Adobe Logic Pro

Logic Pro è uno strumento di Apple progettato principalmente per l’uso nella registrazione e nel missaggio di musica, ma può essere utilizzato anche per l’editing di podcast. Logic Pro ti consente di registrare e modificare podcast in un unico programma, riducendo i prodotti pesanti ed estesi per l’intera sessione di registrazione del podcast. Logic Pro è forse meglio utilizzato per le persone che desiderano un prodotto multiforme in grado di svolgere il doppio compito come strumento di podcasting e strumento per la creazione di musica. Entrambi, insieme, rendono Logic Pro ideale per chiunque sia alla ricerca di una suite professionale conveniente con usi versatili e un elenco completo di strumenti e funzioni. 

Logic Pro è una delle suite di registrazione e missaggio audio professionali meno costose, con un prezzo di $ 200. È l’ideale per chi preferisce i prodotti Apple e desidera un software di editing audio professionale in grado di fornire un solido set di funzionalità utili per la semplice registrazione di parole pronunciate e segnali musicali. 

Questa parte è fondamentale per lo sviluppo sito web milano

MIETITRICE

REAPER workstation audio digitale

REAPER è una workstation audio digitale che fornisce un’ampia gamma di strumenti con cui lavorare. La piattaforma REAPER è semplice e diretta ed è progettata per offrire una gamma completa di strumenti di ingegneria audio. Utilizzato principalmente per la musica, REAPER può anche essere un potente strumento per creare sessioni di podcast nitide e chiare, oltre a sovrapporre musica a tema e altre voci musicali nel podcast in questione. 

Ci sono due livelli di prezzo per REAPER: il livello personale e quello commerciale. Il livello persona è basso, a $ 60, mentre il livello commerciale arriva a $ 225. L’acquisto di REAPER garantisce che continuerai a ricevere gli aggiornamenti man mano che vengono effettuati. Per assicurarsi che i podcaster siano soddisfatti del software, REAPER fornisce il software gratuitamente per 60 giorni, a quel punto è necessario acquistare il software completo.

Servizi di trascrizione

Vuoi rendere disponibile il tuo podcast in forma scritta? Anche se normalmente non lo fai, potresti decidere che la trascrizione è vantaggiosa in alcune situazioni. Ad esempio, un’intervista con un ospite potrebbe essere davvero speciale o creare un valore speciale trasformato in un blog. Per quelle occasioni in cui è necessario trasformare il parlato in scritto , ecco alcuni servizi che possono aiutarti.

Di seguito sono elencate due opzioni a pagamento e di alta qualità, ma sappi anche che ci sono una serie di opzioni AI a basso costo all’orizzonte come Otter.ai che stanno diventando popolari. Il rovescio della medaglia è che per ogni 1% di precisione che perdi, trascorri il tuo tempo prezioso a modificare…

Rev

Rev

Se hai una scadenza ravvicinata, Rev è un ottimo servizio da utilizzare. Tracce audio più brevi possono essere restituite in 12 ore o meno, sebbene quelle più lunghe abbiano un tempo di consegna maggiore. In tal caso, Rev ti dà la possibilità di suddividere l’audio in blocchi su cui diversi trascrittori possono lavorare. Il tuo pezzo viene rimontato alla fine. Fanno pagare una tariffa fissa di $ 1,50 per minuto audio, con costi aggiuntivi minimi se sono necessarie aggiunte come timestamp inseriti. Di norma, il tasso di precisione è molto alto. Un’altra opzione che hanno iniziato a offrire di recente è un programma di trascrizione automatica basato sull’intelligenza artificiale. Questo costa solo 10 centesimi al minuto, ma la precisione non è garantita, quindi Rev consiglia di controllarlo manualmente in seguito. Un ulteriore vantaggio: Rev offre anche sottotitoli per file video e servizi di traduzione.i miei video di YouTube e non posso raccomandarli abbastanza.

Scriba

Scriba Per coloro che possono aspettare un po’ più a lungo per la consegna, Scribie è anche una buona opzione. Le loro tariffe partono da soli 80 centesimi al minuto audio e hanno un processo diverso che può richiedere fino a 36 ore per file brevi. In cambio della tua pazienza, promettono un tasso di accuratezza del 99%, poiché la trascrizione viene sottoposta a più controlli di qualità. C’è anche una funzione di modifica basata su browser che puoi utilizzare dopo la consegna. Come Rev, c’è un servizio automatizzato a 10 centesimi al minuto. Scribie fa interviste molto bene e puoi persino registrare l’intervista direttamente nell’interfaccia di Scribie.

Se hai qualche domanda potresti valutare di contattare un nostro consulente seo milano

Creazione di clip audio (per i social media)

Vuoi promuovere il tuo podcast sui social media o includere podcast come parte della tua strategia di content marketing? Quindi ti consigliamo di creare clip audio dai tuoi podcast. Funziona per commercializzare i tuoi programmi in modo simile alle anteprime dei film: i potenziali clienti ascoltano una parte del teaser e decidono se vogliono acquistare (o scaricare) il resto. Ma questi clip audio devono essere separati in qualche modo dal resto del programma. Ecco alcune opzioni:

Capolinea

Capolinea

Sviluppato originariamente solo per i podcaster, Headliner è un modo eccellente per creare clip audio promozionali. Non solo puoi usarlo per creare clip, ma è anche uno strumento eccellente per realizzare video. Ti consentono di aggiungere tutti i tipi di “extra” ai tuoi file audio e video e il programma è stato creato per la distribuzione sui social media. Soprattutto, alcune funzionalità sono automatiche.

Onda

Onda

Vuoi utilizzare i tuoi podcast come uno strumento di marketing davvero dinamico? Wave è stato sviluppato per i marketer da un content marketer che ha deciso di entrare nel settore tecnologico . A differenza di Headliner, tuttavia, si presume che tu voglia trasformare quella clip audio in un video. Questo programma aggiunge cornici grafiche animate, collegamenti, emoji e altre chicche per trasformare l’audio in video. Supporta anche i collegamenti, quindi puoi utilizzare quel video non solo per promuovere il podcast stesso, ma anche per indirizzare il traffico verso il tuo sito web. Soprattutto, è facile da usare.

Così il gioco è fatto. Il podcasting e tutte le sue opzioni a volte possono creare molta confusione, ma spero che la mia esperienza e i miei consigli sugli strumenti di podcasting possano aiutarti nel tuo viaggio.

Se non ne hai mai abbastanza di podcast, ti consigliamo di dare un’occhiata al mio elenco di podcast di social media marketing consigliati .

Se sei pronto per lanciare il tuo podcast o stai pensando di crearne uno, dai un’occhiata alla mia guida video passo passo qui:

Qual è il tuo strumento di podcasting preferito? Fateci sapere nei commenti qui sotto.

Domande frequenti sugli strumenti di podcasting

Di quali strumenti hai bisogno per un podcast?

Se stai cercando di avviare un podcast, ci sono diversi strumenti di cui avrai bisogno dal registratore all’hosting di file audio, allo scheduler e all’editing. Sony e Blue Yeti Nano sono i migliori microfoni con cui puoi iniziare. Nel frattempo, Anchor.fm e Podbean sono alcuni dei software in cui puoi scaricare i tuoi file audio. Puoi controllare l’ elenco completo degli strumenti qui.

Da tenere sempre presente anche per la realizzazione e commerce milano

Di cosa hai bisogno per avviare un podcast?

L’avvio di un podcast può essere travolgente soprattutto per i principianti. Come antipasto, concentrati sul completamento degli strumenti essenziali necessari per produrre un podcast. Inizia con un microfono di buona qualità, un software per scaricare l’audio, uno strumento di pianificazione, uno strumento per le interviste e un software per modificare i tuoi podcast. Ecco una video guida per te.

Anchor va bene per i podcast?

Sì, Anchor è buono per il podcasting. È anche adatto ai principianti. La cosa migliore di Anchor è che è gratuito e ha un’app di registrazione integrata. La maggior parte degli utenti ha adorato questo strumento perché è facile da usare e navigare. Devi solo scaricare lo strumento, creare un account e iniziare a registrare! L’unico svantaggio è che l’editing audio nello strumento è limitato.

Quanto costa avviare un podcast?

Se usi il tuo smartphone per registrare il tuo audio e usarlo per il tuo podcast, puoi podcast gratuitamente su Anchor.fm usando la loro app. Altrimenti, il costo principale è la tariffa di hosting del podcast, che simile al web hosting potrebbe variare da $ 5 a 25 al mese.

I podcast fanno soldi?

Sì, i podcast possono fare soldi. Un podcast è il modo migliore per aumentare le vendite e il coinvolgimento del tuo marchio. Puoi anche guadagnare da pubblicità, marketing di affiliazione e sponsorizzazioni. In effetti, le statistiche mostrano che le entrate derivanti dalla pubblicità dei podcast sono aumentate del 53% nel 2018 .

Web agency busto arsizio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

web agency milano

Scrivici su Whatsapp

+39 347/5271956

info@vbmarketing.it

Le nostre sedi:

Milano – Legnano (MI)
Gallarate (VA)

Copyright © 2021 editech. All Rights Reserved.