statistiche di facebook 2022
CategoriesFacebook

Quasi tutti nei social media possono essere d’accordo su una cosa: Facebook è il re delle piattaforme social . Ci sono molte ragioni per questo, ovviamente. Ad esempio, quando si pensa al termine “social network”, questa piattaforma è la prima che viene in mente. Allo stesso tempo, a meno che tu non consideri YouTube un social network, l’idea di Mark Zuckerberg è di gran lunga il più grande sito di questo tipo. Dai suoi umili inizi in un dormitorio universitario fino al suo stato attuale di una delle società tecnologiche più influenti della società e di prodotti principali con molte migliaia di dipendenti, Facebook ha fatto molta strada. Queste statistiche di Facebook serviranno a dimostrare questo punto e ci ricordano l’importanza del marketing di Facebook anche quando arrivano nuovi oggetti scintillanti e alcuni lo proclamanoTikTok è la prossima grande novità nel social media marketing . Gli utenti dei social media possono apprezzare le novità, ma continuano a tenere duro e continuano a tornare su Facebook, anche se solo per pochi minuti al giorno. 

In quanto esperti di marketing, dobbiamo pensare alle funzionalità di Facebook in modo diverso rispetto alla maggior parte delle persone, viste attraverso la lente della strategia di marketing dei social media e ciò che un pubblico pubblicitario potrebbe desiderare. Per l’utente medio, Facebook è un luogo in cui tenere traccia delle persone che abbiamo incontrato e delle persone che vorremmo incontrare. Allo stesso tempo, queste connessioni sociali danno a noi esperti di marketing l’opportunità di spargere la voce sui prodotti e servizi della nostra azienda o dei nostri clienti e raggiungere il nostro pubblico di destinazione. Sia che stiamo promuovendo una semplice pagina aziendale con l’occasionale post di annunci in un gruppo Facebook, o un’elaborata campagna pubblicitaria multimediale, Facebook e la sua vasta base di utenti dei social media è qualcosa che semplicemente non possiamo più ignorare. Diamo un’occhiata alle statistiche Facebook più recenti,

Statistiche di utilizzo di Facebook

È sicuro dire che Facebook è ovunque; l’utente medio non è più uno studente universitario, ma comprende invece un’infinità di destinatari dell’azienda di giovani adulti, famiglie e vecchie coppie sposate. Quasi tutti i siti Web che vedi avranno un pulsante per condividere i suoi contenuti sulla rete popolare. Anche le piccole organizzazioni no profit cercano in questo modo la loro piccola promozione gratuita e rendono possibile la condivisione delle loro informazioni su varie pagine Facebook.

Quindi, quanto è onnipresente questo social network, comunque?

1. Oltre il 60% degli utenti Internet in tutto il mondo sono su Facebook.

Quella cifra era alla fine del 2018 e gli ultimi dati suggeriscono che questo numero continua a crescere all’interno della famiglia di app di Facebook. . Facebook tiene traccia dei suoi utenti dall’età di 12 anni, che è l’età minima che accetteranno come membri. Pensaci: oltre la metà del mercato connesso a Internet presta un certo livello di attenzione a questa potente piattaforma. Ci sono molti potenziali clienti sulla piattaforma dei social media e anche un basso tasso di entrate per utente potrebbe produrre un risultato significativo.

2.Quasi 3 miliardi di utenti visitano Facebook ogni mese.

Secondo Statista, Facebook da solo rappresenta quasi 3 miliardi di accessi mensili. Un tasso così elevato di utenti attivi mensili aumenta notevolmente la probabilità di raggiungere il tuo pubblico pubblicitario, sia attraverso le storie di Facebook, il contatto diretto tramite il messenger di Facebook o persino un gruppo di Facebook. La portata davvero enorme della base di utenti di Facebook lo rende assolutamente vitale per condurre una campagna di marketing digitale di successo con uno dei più grandi segmenti di pubblico del mondo.

Da valutare anche per la creazione siti e commerce

3. 1.93 Miliardi di questi utenti visitano ogni giorno.

numero di utenti Facebook attivi giornalieri in tutto il mondo a partire dal 3° trimestre 2021
Fonte immagine

Di gran lunga, questa è la maggior parte degli utenti attivi dei prodotti Facebook. Perché questo è significativo? Perché di gran lunga, questa è la maggior parte degli utenti attivi dei prodotti Facebook. Perché questo è significativo? Perché la rete è diventata una parte significativa di 2,1 miliardi di vite sul pianeta Terra. Sarebbe interessante sapere quale sia la percentuale della popolazione mondiale complessiva. In altre parole, qual è il numero totale di persone connesse a Internet? Logicamente, dovrebbe essere di circa 4,5 miliardi di dollari sulla base di queste statistiche. Ma indipendentemente dai numeri esatti, è diventato sempre più chiaro che Facebook è una parte molto importante della vita moderna di tutti i giorni per gran parte della popolazione e non può essere sottovalutato nella sua importanza nel generare entrate medie coerenti e nello sviluppo di una comprensione dei dati demografici del pubblico.

Questo argomento è molto sfruttato dal consulente seo

Infine, per i nostri amici americani vale la pena notare che:

4. Il 69% degli adulti americani usa Facebook.

Considerando che gli americani sono così occupati, si tratta di un numero impressionante di utenti attivi. È anche interessante, dato che la statistica include solo gli adulti, invece di tutti coloro che sono abbastanza grandi da avere il proprio account. E questo include gli anziani, piuttosto che solo i giovani che tendono a essere la maggior parte dei membri per la maggior parte delle reti. Secondo la mia esperienza, i genitori e gli anziani usano Facebook per tenere traccia dei loro parenti di tutte le età. Facilita la connettività tra i gruppi sociali, sia grazie alle liste di “amici” che alle pagine Facebook dedicate a club, gruppi religiosi e persino alla promozione di cause politiche.

Dati demografici degli utenti

Sebbene un’enorme percentuale della popolazione sia su Facebook, ci sono alcune variazioni nella saturazione della popolazione. In altre parole, ci sono settori della società in cui sono membri porzioni maggiori o minori della popolazione. In qualità di esperti di marketing, possiamo utilizzare questa conoscenza più approfondita per informare le nostre scelte pubblicitarie e personalizzare il tipo di contenuto che condividiamo su Facebook e creiamo per le inserzioni di Facebook.

5. La percentuale più alta di persone che usano Facebook è di età compresa tra 30 e 49 anni , al 77%.

Questa fascia di età è solitamente più affermata rispetto alla folla più giovane e spesso hanno bambini di un’ampia varietà di età in casa. Con le responsabilità della vita spesso gestite più facilmente a questa età, è più probabile che dimostrino tassi di conversione ideali e godano dell’intera portata dei piani di marketing dei social media. Questo gruppo è ottimo anche per la crescita, in quanto possono trasmettere le abitudini di spesa e l’apprezzamento del marchio a una popolazione in crescita di bambini e giovani adulti.

Al contrario,

6. SoloIl 50% di quelli di età pari o superiore a 65 anni sono su Facebook, il più basso di qualsiasi fascia di età.

Sebbene questo sia molto più basso rispetto al gruppo di vent’anni, è piuttosto alto per un social network, poiché l’età demografica di altre piattaforme spesso indica un forte calo dell’uso man mano che le persone invecchiano. Molti di quelli abbastanza grandi per andare in pensione non accederanno nemmeno a LinkedIn, perché non c’è più bisogno di un networking professionale. Al contrario, Facebook è fantastico per i nonni che cercano di tenere traccia di quei nipoti. Naturalmente, sono anche un ottimo cliente di marketing “per tutti gli usi”, perché comprano cose per i loro nipoti e spesso hanno un sacco di soldi per farlo. Le statistiche demografiche di Facebook devono essere studiate a fondo per rivelare veramente la portata delle possibilità su questa doppia piattaforma sociale e pubblicitaria.

E forse il dato demografico più interessante di tutti:

7. In America, solo il 27% degli adolescenti usa Facebook.

Utilizzo di Facebook tra gli adolescenti in costante calo
Fonte immagine

Dalla stessa fonte, sappiamo che questo numero è in realtà in calo. Questa percentuale superava il 70% cinque anni fa. È facile interrogarsi sulle ragioni di questa tendenza. Io, per esempio, penso che il cyberbullismo abbia molto a che fare con esso. Dopotutto, anche negli ultimi due anni, abbiamo visto storie nei notiziari di compagni di classe che si bullizzavano a vicenda su Facebook e altri canali di social media. Sicuramente, alcune delle perdite sono state dovute a ragazzi che hanno compiuto vent’anni e “invecchiano” nella fascia demografica, ma i più giovani non si iscrivono affatto, indipendentemente dal tipo di contenuto offerto. È facile vedere i genitori, sull’onda delle storie dell’orrore di bullismo, dire “no” al coinvolgimento dei loro figli in Facebook.

Detto questo, Facebook sembra perdere il suo fattore “cool” tra i giovani. Altre piattaforme, come Instagram e Snapchat, sono più popolari tra gli adolescenti. I bambini adorano godersi le ultime novità e Facebook non è più l’ultima cosa per condividere contenuti e indirizzare gli sforzi di marketing digitale verso gli adolescenti.

Da non sottovalutare per la realizzazione siti

8. Tra coloro che guadagnano almeno $ 75.000 negli Stati Uniti , il 70% usa Facebook.

Questa è di gran lunga la percentuale più alta di guadagni rispetto a qualsiasi altro social network ad eccezione di YouTube. E ricorda, YouTube può essere importante per noi come marketer, ma c’è una vera domanda se si tratti o meno di un social network, poiché non funziona nel modo in cui funzionano le pagine di Facebook e altre piattaforme social. Indipendentemente dalla tua posizione sull’argomento, questa statistica di utilizzo mostra che Facebook è una scelta pubblicitaria importante per qualsiasi marchio che spera di raggiungere i clienti con denaro condividendo i contenuti sulla piattaforma. Potrebbero essere beni di lusso, immobili di fascia alta o cibo gourmet. Naturalmente, questo gruppo demografico acquista anche prodotti di uso quotidiano.

9. Il 77% degli utenti di Facebook ha meno di 45 anni.

Questo non è insolito per i social network. Dopotutto, il vecchio set viene utilizzato per far crescere le proprie reti personali con interazioni di persona, piuttosto che connettersi su dispositivi mobili. Scrivono lettere, fanno telefonate e partecipano a eventi di networking. Di sicuro, anche i giovani professionisti fanno queste cose, ma si divertono anche nell’interazione online mentre controllano i contatti social. Inoltre, possono giocare anche con i loro amici. Cosa non ti piace di un gruppo Facebook dedicato o di una pagina ben curata?

Coinvolgimento dei clienti su Facebook

In origine, Facebook era un luogo decisamente non commerciale da frequentare nel cyberspazio. Amici e contatti social pubblicati sul “muro” degli utenti attivi con cui volevano connettersi, inviato richieste di amicizia ed emesso i “poke” un tempo onnipresenti. Non passò molto tempo dopo che Facebook divenne aperto a tutti, tuttavia, che le statistiche pubblicitarie di Facebook iniziarono ad apparire. Ecco alcune statistiche per mostrare come i marketer hanno approfittato di questa piattaforma ultimamente.

10. Il 66% degli utenti di Facebook apprezza o segue una pagina del marchio.

È un impegno molto positivo con i marchi e copre tutti i tipi di attività e tipi di contenuti. In effetti, la maggior parte delle volte gli utenti di Facebook possono imparare molto su qualcun altro vedendo ciò che gli è piaciuto o seguito sul proprio profilo, poiché un contenuto può generare un’immagine informale della personalità e degli interessi di una persona. Certo, ci sono alcune persone a cui non piace mostrare i propri interessi su Facebook, ma queste sono poche e lontane tra loro. Per il resto della popolazione, vedere qualcun altro come qualcosa che ti interessa può aiutare a influenzare gli acquisti e aumentare le entrate pubblicitarie.

11. In America, il 78% dei consumatori ha scoperto un prodotto su Facebook.

Ci sono molte possibilità di fare un’impressione positiva tramite i post di Facebook negli Stati Uniti, e non tutte avverranno attraverso la pubblicità reale. Io, per esempio, ho scoperto nuovi prodotti vedendo i miei amici postare su di loro o condividere contenuti video che li caratterizzano. Ho anche parlato di consigli sui prodotti e ho persino scoperto quali servizi di cantiere sono i migliori in un’area dopo un tipo di post che descrive in dettaglio i migliori servizi nelle vicinanze. Per tutte quelle impressioni organiche di clienti felici (o addirittura insoddisfatti), immagina di cosa sono capaci gli sforzi pubblicitari formali.

12. L’ 81% delle aziende condivide video su Facebook.

L'81% delle aziende condivide video su Facebook. fonte

A me questo sembra buon senso. Il posto migliore per condividere le cose con il tuo pubblico potenziale è dove si registrano ogni giorno. C’era una volta la TV, il giornale o la radio. Queste vecchie forme di media, sebbene ancora in uso, hanno perso il loro splendore con molte delle generazioni più giovani e gli utenti attivi si trovano su piattaforme di social media come Facebook, piuttosto che su siti di notizie e altri forum. Inoltre, se un potenziale cliente sta seguendo la tua attività, vedrà quel video nel suo feed.

13. Circa il 15% degli utenti di Facebook intende specificamente fare acquisti lì.

Questo sicuramente non è Instagram o Pinterest, ma non è comunque insignificante. Dopotutto, Pinterest è stato praticamente progettato per lo shopping, mentre Facebook è il luogo in cui le persone vanno a socializzare. Ma con la socializzazione arriva “Mi piacciono le tue scarpe, dove le hai prese?” o forse, “cosa indosserò alla festa a cui ho appena risposto?” Questi momenti sono opportunità d’oro per noi come marketer. E saremmo sciocchi a non incassare.

Tenendo presente ciò, è importante riconoscere che…

14. ⅔ di adulti ha riferito di aver visitato almeno una pagina di attività commerciali locali nell’ultima settimana.  

Sebbene il branding di Facebook sia essenziale per l’e-commerce, assicurati di mantenere la tua pagina aziendale su Facebook aggiornata e in linea con i gruppi e le pagine locali. Sebbene le piattaforme di e-commerce abbiano un valore inestimabile, essere in grado di sfruttare le ricerche locali tramite Facebook può avere un immenso impatto positivo sulla portata del tuo marchio. 

15. Ogni mese, l’utente tipico ha una media di 12 Mi piace, 5 commenti e 1 condivisione.

Cosa significa questo? In totale, stiamo parlando di 19 interazioni con i post che gli altri possono vedere. Questo non conta i click-through sugli annunci o su altri siti Web, ma è comunque quasi uno per due giorni su tre. Forse il più grande asporto, tuttavia, è che per guadagnare queste interazioni, i tuoi contenuti devono essere unici o qualcosa che parli direttamente agli interessi del tuo pubblico. In altre parole, i contenuti insipidi non lo taglieranno per suscitare l’interesse degli utenti attivi di Facebook.

Il marketing su Facebook è ovunque.

Essere l’operatore dominante in qualsiasi mercato ha i suoi privilegi. Per Facebook, questi privilegi includono la possibilità di addebitare un massimo di dollari per la pubblicità. Con questo vasto pubblico potenziale e la possibilità che i contenuti promozionali diventino virali, non sorprende che Facebook possieda alcuni tratti speciali per aumentare il tasso di coinvolgimento di follower e potenziali clienti. Diamo un’occhiata alle cifre.

16. Il 93% dei marketer utilizza la pubblicità di Facebook.

Quando tanti marketer usano qualcosa, sai che funziona. E questa non è una sorpresa, dato l’enorme numero di utenti di Facebook in tutto il mondo. Scrivi un post sincero su qualcosa in cui credi fortemente e probabilmente troverai spiriti affini che condivideranno il post. E se quel post condivide un prodotto o un servizio che ha cambiato la vita di qualcuno, puoi solo immaginare quanti Mi piace e quante condivisioni può ottenere dalle persone attive sulla piattaforma.

17. In media, Facebook addebita $ 0,97 per clic.

Ovviamente, questo non è economico. Ma poi, non è nemmeno scandaloso. Soprattutto se consideri che se qualcuno fa clic su un annuncio, di solito è interessato ad acquistare i tuoi prodotti. Naturalmente, non sempre funziona come vorremmo, ma il tasso competitivo degli annunci di Facebook spesso si traduce in migliori rendimenti pubblicitari.

Ottieni maggiori informazioni contattando la nostra web agency

18. Il 63% dei marketer afferma che Facebook è la piattaforma di social media più importante e il modo più efficace per fare pubblicità.

Dato che le persone trascorrono così tanto tempo ed energie su questo social network, non sorprende che la pubblicità qui sia così efficace. A volte, l’effetto di una pubblicità va oltre ciò che dici e si traduce in discussioni con gli amici su ciò che pensano. Forse un marchio di scarpe sta lanciando una vendita enorme, ma lo sono anche tutti gli altri. Inviare messaggi agli amici può aiutare qualcuno a decidere quali vendite sfruttare e quali evitare. Oppure, potrebbero condividere un annuncio che non li avvantaggia, ma un amico potrebbe aver bisogno di vederlo. In ogni caso, vinci quando utilizzi l’ampia piattaforma di Facebook.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

web agency milano

Scrivici su Whatsapp

+39 347/5271956

info@vbmarketing.it

Le nostre sedi:

Milano – Legnano (MI)
Gallarate (VA)

Copyright © 2021 editech. All Rights Reserved.