il marketing dei meme
CategoriesMarketing

Nel 1976, Richard Dawkins ha coniato la parola “meme” nel suo libro The Selfish Gene per spiegare come le idee si evolvono e sono condivise tra culture diverse. Quando Internet ha collegato diversi angoli del mondo, questo scambio di manufatti culturali è diventato molto più veloce ed efficiente.

È difficile stabilire quando esattamente siano nati i meme moderni. Tutto ciò che sappiamo è che hanno iniziato a prendere piede alla fine degli anni 2000 con l’emergere di piattaforme come 9GAG . Negli anni successivi, l’ascesa di Facebook, Instagram, Tumblr e Twitter ha ulteriormente migliorato la cultura dei meme. 

Oggi i meme sono ovunque. A volte è un ragazzo un po’ distratto. Altre volte, è Winnie the Pooh che elabora la differenza tra linguaggio comune e sofisticato. 

Immagine divertente contro meme contro artefatto culturale

Ma i meme non servono solo a ridicolizzare il comportamento umano per far ridere gli spettatori. Possono essere potenti strumenti di marketing che i marchi possono sfruttare per aumentare il coinvolgimento sui loro canali digitali.

Il “marketing meme” è qualcosa che le aziende dovrebbero considerare seriamente.

Il tuo marketing ha bisogno di alcuni meme

I meme riguardano la connessione tanto quanto l’umorismo. Hanno il potere di creare comunità online anche se per un breve periodo. Considera il meme dei guanti di Bernie Sanders che è diventato virale l’anno scorso. Ha permesso alle persone di sentirsi bene, condividere una risata e ha funzionato come collante sociale in un periodo politicamente turbolento. 

Bernie Sanders guanto mem

Sicuramente, i marchi vogliono ispirare un sentimento simile. Creare regolarmente immagini umoristiche e sfruttare le tendenze può aiutare a coinvolgere il pubblico, creare un senso di associazione e persino ispirare la fedeltà al marchio . 

Ecco quattro motivi per cui devi lavorare subito sulle tue capacità di creazione di meme.

I meme sono coinvolgenti 

Si stima che gli utenti di Internet trascorrano 145 minuti sui social media ogni giorno. Queste persone sono lì per guardare video di gatti, condividere battute e distogliere la mente da tutto ciò che li infastidisce nella vita reale. 

Sui social media, il 77% degli utenti segue le tue pagine per usufruire di coupon e sconti. Poiché ci sono solo così tanti codici promozionali che puoi pubblicare per generare attività, i meme sono un buon modo per raggiungere i clienti che potrebbero non essere a conoscenza del tuo marchio.

Pubblicità vs marketing sottile attraverso i meme

Condividi un buon meme e avrai impressioni, Mi piace, condivisioni, retweet e altre forme di interazione online quasi garantiti. I meme consentono ai marchi di coinvolgere i clienti senza apparire troppo “commerciali”. 

Anche se i meme non sono strettamente correlati alla tua attività, ti fanno passare la parola. E poiché le prime impressioni sono importanti, non c’è niente di meglio che presentarsi ai potenziali clienti con un po’ di buon umorismo vecchio stile. 

I meme rendono il tuo marchio riconoscibile

I marchi in questi giorni utilizzano un approccio più rilassato alla comunicazione con i clienti, spesso utilizzando un tono casual. Pochi hanno fatto un ulteriore passo avanti aggiungendo un po’ di sfacciataggine al mix. Tutto questo per rendere un marchio meno robotico e in qualche modo umano. 

I clienti devono sapere che non rappresenti un’entità aziendale presuntuosa, ma qualcosa di molto più vivace. È qui che entrano in gioco i meme. Niente lascia trasparire l’umanità di un marchio come l’umorismo. 

Ci sono diverse sfumature di meme marketing. Alcuni marchi creano persino meme a proprie spese e di conseguenza ottengono molta trazione. Le battute autoironico non sono mai divertenti e alla gente piacciono i marchi che non si prendono troppo sul serio. Alla fine della giornata, la commedia consente alle persone di creare forti legami con le imprese.

Ottieni maggiori informazioni contattando la nostra web agency

I meme sono gratuiti

Vi siete mai chiesti perché ci sono così tanti meme su Internet? È perché chiunque può farli. Non hai nemmeno bisogno di abilità di base di fotoritocco per crearne uno. I generatori di meme faranno il lavoro per te. Quello che devi fare è aggiungere del testo a un formato predefinito. Una volta fatto, fai clic su “genera” e il tuo lavoro è fatto. 

Uno non semplicemente generatore di meme

Il marketing dei meme richiede investimenti minimi o nulli. Le aziende possono assumere specialisti che desiderano. I meme di qualità possono fare un mondo di bene ai tuoi social media e quindi, assumere qualcuno specializzato in questo genere di cose non sarebbe un cattivo investimento.

Tuttavia, anche se non hai le risorse per un memer dedicato, puoi unirti al divertimento. Chiunque ci tenga con le tendenze popolari ed è esperto di social media può sfornare meme decenti. Forse questa è la cosa migliore di tutta questa pratica. 

I meme possono aiutarti a diventare virale

Qual è il Santo Graal del marketing online? Diventando virale. Questo è tutto. Un marketer sogna di creare contenuti che si diffonderanno a macchia d’olio e viaggeranno da uno schermo all’altro. Ma è difficile realizzare questo sogno con post promozionali comuni sui social media. Ancora una volta, il marketing con i meme ti offre l’opportunità perfetta per farlo accadere. 

webagency

Come ottenere il marketing dei meme giusto 

I meme aggiungono un po’ di sapore all’intero marketing e sono abbastanza facili da creare. Tuttavia, questo non significa che puoi semplicemente crearne uno e aspettarti un enorme afflusso di visitatori il giorno successivo. C’è un metodo per questa follia. 

Prima di saltare sul treno dei meme, devi elaborare un po’ una strategia. I buoni meme sono un modo infallibile per convincere le persone a parlare di te. I brutti meme passeranno inosservati o, nel peggiore dei casi, faranno sembrare il tuo marchio disperato e fuori dal mondo. 

Di seguito dovrebbero essere i cinque aspetti chiave del marketing dei meme che non dovresti mai ignorare.

1. Il tempismo è la chiave

Proprio come una buona battuta finale, un meme viene consegnato al momento opportuno. Devi sfruttare una tendenza popolare. Quindi tieni d’occhio ciò che sta accadendo su Facebook, Instagram, Reddit e Twitter. 

Crea un meme divertente su qualcosa che è in discussione e quadruplica le tue possibilità di diventare virale. Ad esempio, a febbraio, quando la mania di Godzilla contro Kong era al culmine, Internet è stata inondata dai meme dei due titani immaginari che si sono dati battaglia. 

KFC ha deciso di entrare in azione e dare una svolta alla rivalità mentre sparava ai suoi concorrenti McDonald e Burger King. È stato un tweet perfetto che ha ottenuto più di 155.700 retweet e 705.000 Mi piace. 

Questo è il livello di copertura che anche le campagne di marketing sostenute da ingenti investimenti non riescono a raggiungere. Ma KFC lo ha realizzato con un solo meme. Insieme alla creatività e all’umorismo, è stato il tempismo di questo tweet a renderlo un tale successo.

Questo argomento è fondamentale per la realizzazione siti web milano

2. Non andare alla cieca

La commedia funziona meglio quando viene consegnata al pubblico giusto. Mostra un fumetto con battute su “marito e moglie” a un millennial e in cambio otterresti solo sguardi di disapprovazione. Al contrario, qualcuno di una generazione più anziana probabilmente amerebbe quel tipo di umorismo. 

Considera l’età del tuo pubblico, il suo background culturale, la razza e la classe economica prima di fare una battuta. Solo perché il tuo marketing con i meme non significa che dovrebbe essere fatto per un capriccio senza che ci sia alcun pensiero nel processo. 

Supponiamo che tu gestisca la pagina Facebook del Dipartimento della salute e dei servizi umani degli Stati Uniti. Quello che non vorresti fare è entrare in una popolare tendenza dei meme senza prima considerare quanto sarà ricettivo il tuo pubblico a un post del genere. 

Esempio di meme marketing del Dipartimento della salute e dei servizi umani degli Stati Uniti

Sfortunatamente, qualcuno ha pensato che sarebbe stata una buona idea . Sebbene Doge sia un’icona di Internet popolare, renderlo la mascotte di un programma sanitario governativo potrebbe non essere la più brillante delle idee. La salute è una cosa seria e la semplice regola del ‘conosci il tuo pubblico’ avrebbe evitato questa gaffe. 

3. Sii riconoscibile, creativo e indiretto

I meme funzionano in un certo modo. Qualcuno in un angolo di Internet esce con un formato divertente. Spesso il materiale proviene da un film, un programma TV, notizie o qualsiasi cosa che sia attualmente popolare. Le persone aggiungono il loro ingegno a questo formato e voilà, hai migliaia di meme condivisi in poche ore. 

Tra questi, spiccano i meme più riconoscibili e creativi. Il terzo ingrediente di questa ricetta, fondamentale per i brand, è l’essere indiretto.

Torniamo a quel meme del fidanzato distratto. Diversi marchi sono saliti sul carro quando questa immagine è diventata popolare nel 2017. 

Jimmy John ha pubblicato la sua versione del meme ma non è riuscita a ottenere alcuna trazione poiché mancava di originalità ed era apertamente promozionale. 

D’altra parte, il meme di Penguin Random House è stato un successo immediato in quanto era creativo, riconoscibile e non sembrava un pigro tentativo di marketing. 

Potresti valutare di approfondire l’argomento presso la nostra agenzia seo

4. Mantieni i meme allineati con la tua identità online

Un meme virale ti farà attirare sui social media per un periodo di tempo limitato. Ma per ottenere risultati più a lungo termine dai tuoi sforzi di marketing dei meme, il contenuto deve supportare la tua identità online. 

Forse nessuno l’ha capito meglio di Wendy. La catena di fast food era impertinente su Twitter prima ancora che la maggior parte dei suoi concorrenti capisse come funzionava la piattaforma. 

Nel corso degli anni, Wendy’s è rimasta coerente con la sua forma di commedia tagliente, esperta di cultura pop e offensiva. Il ristorante ha costruito un’intera personalità attorno all'”arrostire” (insultare) i suoi clienti ed essere semplicemente cattivo con tutti online. Il Twitter di Wendy condivide un’ampia varietà di meme su base quasi oraria.

Questi meme funzionano perché sono allineati con la personalità online complessiva dell’azienda. Fondamentalmente, i meme sono per i social media di Wendy come le patatine sono per gli hamburger. 

5. Non essere disperato

Cerchiamo di essere reali. Niente è peggio dell’umorismo che è forzato. Come marketer, ti sentiresti in dovere di essere coinvolto in un popolare formato di meme. Ma a volte è meglio lasciarlo scorrere se non riesci a inventare qualcosa di divertente. 

Allo stesso modo, non inserire il tuo marchio in tendenze popolari a cui non appartiene o rischieresti che le persone ridano di te piuttosto che con te. 

McDonald’s UK ha pubblicato un tweet nel 2018 che ha fatto l’opposto di ciò che dovrebbe ottenere il marketing dei meme. Il formato è venuto dal meme ” say no more fam ” che ridicolizzava strani tagli di capelli. 

La catena di fast food ha creato la sua versione del meme e puoi vedere dove sta il problema. Il meme non aveva alcun senso e invece di sembrare divertente e riconoscibile, il ristorante è riuscito a mettersi in imbarazzo solo su Internet. 

Da tenere sempre in considerazione quando si procede alla realizzazione ecommerce

Conclusione

Il marketing è cambiato molto nel corso degli anni. I marchi non possono più permettersi di essere solo promozionali, devono anche essere facilmente riconoscibili. Anche se il tuo scopo è vendere prodotti o servizi, è necessario stabilire un legame genuino con i clienti. 

La commedia è un ottimo modo per avviare conversazioni, favorire relazioni e poi andare avanti per promuovere qualunque cosa tu stia offrendo. Il meme marketing è una strategia promozionale più sottile e indiretta. 

Ma prima di iniziare, devi conoscere il tuo pubblico e capire cosa trovano divertente. Non tutte le tue creazioni avranno successo istantaneo, ma va bene così. Ricorda di evitare di creare qualcosa che le persone troveranno offensivo. Inoltre, non vuoi sembrare disperato per ottenere alcuni clic. 

Anche essere in sintonia con la cultura pop è essenziale. Controlla le tendenze, crea un meme tempestivo e non essere troppo promozionale. Le persone dovrebbero essere in grado di relazionarsi con il meme e, soprattutto, dovrebbe essere davvero divertente. 

Chi lo sa? Forse sarai in grado di creare una forte identità di marca un meme alla volta. Le possibilità sono infinite. 

Biografia dell’autore

Evelyn Johnson è una gattara a tempo pieno e una blogger part-time. Scrive di marketing digitale, tecnologia, problemi sociali e praticamente tutto ciò che è nel presente.

Foto dell’eroe di Sammy Williams su Unsplash

Domande frequenti sul marketing dei meme

I meme possono essere usati per il marketing?

Sì, i meme sono un ottimo strumento per il marketing perché possono aiutarti a connetterti di più con il tuo pubblico poiché sono tutti incentrati sull’umorismo. Consente a te e al tuo pubblico di condividere una bella risata e sentirsi bene per qualcosa, invece di sembrare troppo invadente, soprattutto se stai cercando di vendere qualcosa.
E il bello dei meme è che sono gratuiti, coinvolgenti, facilmente riconoscibili, ma possono comunque ispirare un sentimento.

Che cos’è il marchio Meme?

Il meme branding, noto anche come meme marketing, è una strategia di marketing che utilizza principalmente i meme per promuovere una storia di marca. Al giorno d’oggi, i meme possono essere trovati ovunque. Quasi tutti, in particolare i Millennial, amano usarli, rendendoli altamente condivisibili. Se stai cercando un modo divertente, economico e semplice per interagire con il tuo pubblico e fidelizzare il marchio, puoi provare il meme marketing.

Quali aziende utilizzano il meme marketing?

Anche i grandi marchi e le aziende hanno utilizzato il meme marketing come parte delle loro campagne. Alcuni esempi sono:

1. McDonalds
2. Ruffles
3. Apple
4. Barkbox

Come posso avviare un meme di marketing?

Ecco gli aspetti che dovresti ricordare se vuoi iniziare un meme di marketing:

1. Sapere quando è il momento perfetto per fornire una battuta finale. Il tempismo è tutto.
2. Usa meme rilevanti solo per l’identità del tuo marchio e il tuo pubblico.
3. Non disperare e non esagerare. Mantienilo riconoscibile, creativo e indiretto

Da considerare per la realizzazione siti web legnano

È legale pubblicare meme?

Sì, è legale pubblicare meme poiché sono protetti dalla legge sul copyright. Tuttavia, il riutilizzo, la condivisione o la pubblicazione di meme di altre persone viola la legge. Solo il creatore del meme ha il diritto esclusivo di pubblicare e utilizzare il meme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

web agency milano

Scrivici su Whatsapp

+39 347/5271956

info@vbmarketing.it

Le nostre sedi:

Milano – Legnano (MI)
Gallarate (VA)

Copyright © 2021 editech. All Rights Reserved.