SEO per piccole imprese
CategoriesSEO

Ti stai chiedendo come creare traffico verso il tuo sito web per piccole imprese?

Farsi trovare su Google è quasi sempre una risposta, anche se non facile.

Cos’è la SEO per le piccole imprese?

SEO sta per ottimizzazione dei motori di ricerca .

È un processo che garantisce che un sito Web possa essere trovato sui motori di ricerca per le parole e le frasi pertinenti che lo descrivono .

Quando la tua piccola impresa ha un sito web, è importante che le persone possano trovarlo. Una buona strategia SEO ti aiuta a ottenere più traffico gratuito e organico in cambio della fornitura di informazioni indicizzabili.

È una transazione semplice: aiuti i motori di ricerca a fornire ai loro utenti ciò di cui hanno bisogno (contenuti o prodotti) e in cambio i motori di ricerca sono disposti ad aiutarti a posizionare correttamente il tuo sito web.

Se hai dubbi sull’argomento non esitare a contattare la nostra agenzia marketing milano per ulteriori argomenti

In sostanza, il lavoro di un motore di ricerca è abbinare gli utenti che cercano informazioni con le pagine web che forniscono tali informazioni.

Perché la SEO è importante per le piccole imprese?

Secondo uno studio condotto da Forrester , il 93% delle esperienze online inizia con un motore di ricerca.

C’è più:

  1. 3/4 degli utenti non scorrono mai oltre la prima pagina dei risultati di ricerca.
  2. Quasi l’80% degli utenti afferma di tendere a fare clic sui risultati di ricerca “organici” (e a scorrere i risultati sponsorizzati). 
  3. Oltre l’80% degli utenti di Internet ammette di utilizzare regolarmente la ricerca.

Questo non è così sorprendente, davvero. Ormai tutti riconosciamo che Internet è una vasta libreria di informazioni a disposizione di tutti. Andiamo tutti su Internet in cerca di risposte e conoscenze. In effetti, il termine “Google” ora è un verbo!

Ma ti ricordi quando i dibattiti tra amici potevano andare avanti per ore e persino giorni? Il termine “ricerca” si riferiva a un passaggio tra le pagine di un dizionario, un’enciclopedia o un’altra fonte di lettura e forse anche una visita alla biblioteca locale.

Poi a metà degli anni ’90 il mondo del “chiedi e rispondi” è cambiato. Sono entrati in scena motori come Archie, Veronica e Jughead ed Excite.

Quando si tratta del gigante della ricerca moderna, ovvero Google, semplicemente non c’è alternativa al traffico di Google. Secondo SparkToro , Google sta guidando quasi il 60% del traffico verso vari siti web. E mentre quel numero sta lentamente diminuendo, la prossima migliore alternativa, Facebook, sta guidando solo il 5% circa del traffico web:

migliori siti di riferimento per il traffico del sito Web: Google è il numero 1

Quando le cose stanno così, la tua piccola impresa può davvero ignorare la SEO di Google ?

Al giorno d’oggi, quando la maggior parte dei tuoi clienti potrebbe rivolgersi a Google anche solo per digitare il tuo nome e raggiungere il tuo sito, non essere su Google significa essere invisibile.

Per quanto il contenuto sia oggi facilmente disponibile, ti sei fermato e ti sei chiesto cosa rende possibile che le informazioni corrette colpiscano la punta delle nostre dita? Come possiamo ottenere la risposta più pertinente quando cerchiamo le nostre domande?

Se cerchi su Google quella domanda troverai questa risposta: SEO

In che modo le piccole imprese fanno SEO?

Fondamentalmente, la SEO è composta dalle seguenti aree principali:

  • Attività tecniche (ad es. garantire che il tuo sito sia accessibile dai crawler di ricerca)
  • Contenuti (ovvero creare contenuti che descrivano il tuo servizio o prodotto e corrispondano a parole chiave ricercabili)
  • Acquisizione di link (es. link da altri siti per migliorare l’autorevolezza del tuo sito e di conseguenza il ranking)

I motori di ricerca (leggi: Google) seguono un algoritmo per assicurarsi che elenchino correttamente i siti Web. Affinché un motore di ricerca possa classificare il tuo sito web più in alto, deve rispettare alcune best practice chiave. In effetti, i motori di ricerca utilizzano centinaia di segnali per valutare se la tua pagina è buona e sufficientemente pertinente da consentire ai suoi utenti di vederla, ma tutto dipende dai tre fattori principali:

  • Deve essere di facile accesso per i motori di ricerca e facile da usare per gli esseri umani
  • Deve essere pertinente (corrisponde alla query di ricerca)
  • Deve essere affidabile (altre pagine web devono fare riferimento a questa pagina come fonte attendibile).

È qui che aiutano tutte le principali aree SEO:

SEO tecnico per le piccole imprese

La SEO tecnica è fondamentale per la visibilità di qualsiasi sito web. In sostanza, garantisce che tutte le pagine importanti funzionino e siano facilmente accessibili dai motori di ricerca. Con gli aggiornamenti della velocità del sito e dell’esperienza della pagina , Google ha chiarito che la SEO tecnica è ancora più importante.

Ciò che entrambi questi aggiornamenti significano è che Google vuole offrire pagine veloci e fornire una buona esperienza utente, soprattutto sui dispositivi mobili.

Questo argomento non è assolutamente da trascurare rispetto alla creazione di siti internet milano

Il tuo dominio e il tuo marchio possono anche essere considerati parte della SEO tecnica perché è da lì che parte qualsiasi sito web:

Per la tua piccola impresa:

La SEO tecnica può essere opprimente per un piccolo imprenditore. Non è facile capire gli aspetti tecnici della SEO o trovare uno sviluppatore affidabile che sia in grado di aiutare.

La buona notizia è che i moderni sistemi di gestione dei contenuti ti rendono facile. WordPress, uno dei sistemi di gestione dei contenuti più flessibili e semplici in circolazione, è una buona scelta se non hai tempo o risorse per capire gli aspetti tecnici della gestione del sito. La maggior parte dei provider di hosting ora offre l’installazione di WordPress con un clic, quindi dovrebbe essere facile.

Ecco alcune risorse per aiutare:

Infine, se la tua piccola impresa non ha ancora un sito web, dai un’occhiata a Namify che ti semplificherà la vita aiutandoti a trovare un nome di dominio basato sulla tua parola chiave principale e che sarà facile da marcare:

Contenuti SEO per le piccole imprese

I crawler di ricerca utilizzano il contenuto di testo per valutare la pertinenza. Mentre Google ora può comprendere i video e persino riconoscere il contenuto delle immagini, il testo è ancora fondamentale per identificare quanto sia pertinente ogni documento per una query di ricerca corrente.

Le parole sono i più piccoli elementi di significato nel parlato e nella scrittura. In SEO, sono indispensabili. Avere le parole corrette elencate aiuterà i motori di ricerca a restringere le pagine web che contengono le informazioni corrette che stai cercando.

Con questo in mente, la strategia dei contenuti SEO include due attività principali:

  • Ricerca per parole chiave : cosa sta cercando il tuo pubblico di destinazione quando ha bisogno di trovare risposte pertinenti o risolvere problemi che la tua piccola impresa sta risolvendo?
  • Creazione di contenuti : scrittura di contenuti che inseriscano tali parole chiave in un contesto naturale e assicurino l’importanza di tali parole chiave in elementi importanti della pagina, come titolo e sottotitoli

E non si tratta solo di creare contenuti informativi. Una strategia di contenuto SEO dovrebbe anche fare riferimento alla scrittura di descrizioni dei prodotti dettagliate e ben ottimizzate, alla creazione di video in cui un utente di ricerca può trarne vantaggio e alla ricerca di altri modi per visualizzare le informazioni per fornire un contesto più vario e coinvolgente.

Questo argomento è molto sfruttato dal consulente seo

Per la tua piccola impresa:

Per assicurarti di aver incluso le parole chiave giuste, puoi utilizzare lo Strumento di pianificazione delle parole chiave gratuito di Google Adwords per cercare le parole che corrispondono alla tua attività. Personalmente, preferisco Ahrefs Keyword Explorer che ti dà accesso a tonnellate di dati tra cui la concorrenza organica (la cosiddetta difficoltà delle parole chiave) e la quantità di traffico che è probabile che una posizione n. 1 invii.

Idealmente, devi identificare parole chiave pertinenti che corrispondono alle tue proposte di valore, avere una difficoltà di parole chiave inferiore (inferiore a 30) e generare traffico (almeno 100 clic al mese):

Ottimizzatore di testo , uno strumento di ricerca di parole chiave con una svolta. Invece di estendere il tuo termine principale in base al modo in cui le persone effettuano la ricerca, lo strumento identifica i concetti correlati e sottostanti in base all’analisi semantica. Questo approccio unico ti consente di scoprire più punti di vista e argomenti da trattare per abbinare ciascuna delle tue pagine all’intento delle parole chiave:

plugin utili per integrare la SEO nel tuo sito WordPress

In poche parole, Google prende i link come consigli. Quando una pagina si collega a un’altra, significa che c’è qualcosa di buono. Se il tuo sito ha backlink al tuo sito web in altri punti del web, i motori di ricerca assegnano un valore maggiore al tuo sito.

(Nota: l’aggiunta di collegamenti vuoti o fasulli sul Web per ingannare il sistema è una cattiva pratica.)

Per la tua piccola impresa:

L’acquisizione di link è una delle aree della SEO più lunghe e costose. Al giorno d’oggi è difficile ottenere un collegamento, anche se i tuoi contenuti sono davvero eccezionali, ed è quasi impossibile convincere qualcuno a collegarsi alle tue pagine di destinazione commerciali, come le pagine dei prodotti.

Per ottenere collegamenti al tuo sito di piccole imprese, devi iniziare a costruire relazioni nelle nicchie tue e vicine. Conosci i tuoi giornalisti e blogger di nicchia, trova e connettiti ai giornalisti locali. Cerca di capire perché qualcuno vorrebbe collegarsi al tuo sito. Alcune idee per iniziare:

  • Qual è la storia e il background del tuo fondatore? Come è nata la tua piccola impresa? I giornalisti adorano raccontare storie personali di successo! Un’intervista ben posizionata può portare a centinaia di richieste di funzionalità e interviste, e quindi centinaia di collegamenti!
  • I tuoi prodotti sono fabbricati negli Stati Uniti? Ci sono molte directory e progetti che mirano a far emergere prodotti realizzati in America. Questi collegamenti possono portare vendite e anche aumentare la fedeltà al marchio!
  • Collabori con organizzazioni di beneficenza? Puoi discutere alcune opportunità di PR combinate che potrebbero avvantaggiare entrambe le tue aziende?
  • È in arrivo un evento (gratuito/locale) che puoi utilizzare come opportunità di pubbliche relazioni?

Da valutare anche per la creazione siti e commerce

Trova il tuo punto di vista (o punti di vista) vincente e contatta blogger e giornalisti chiedendo loro se vogliono condividere la tua storia!

Prima di farlo, non dimenticare di impostare una pagina “Stampa” dettagliata che fornisce ai tuoi obiettivi di sensibilizzazione maggiori informazioni e istruzioni su come metterti in contatto con te. La tua pagina “Stampa” dovrebbe includere alcuni fatti interessanti su di te e sulla tua piccola impresa, nonché molti modi per metterti in contatto con te.

 Ad esempio, la mia pagina include un modo semplice per inviarmi un messaggio vocale tramite SpeakPipe . Un’altra buona idea è usare Appointfix per consentire a quei giornalisti di programmare subito un’intervista con te:

Schermata di pianificazione del calendario Appointfix

In effetti, entrambi questi modi possono essere piuttosto intriganti. Vedo almeno due persone al mese che si mettono in contatto con me semplicemente per curiosità su come potrebbero funzionare. Molti di questi sono ottimi contatti!

Una volta che inizi a ottenere i tuoi primi link, usa strumenti come Link Checker per tenere traccia dei tuoi link e mantenerli organizzati. Vuoi sapere se i tuoi metodi di acquisizione dei link sono fruttuosi e monitorare il tuo profilo di backlink è il modo migliore per farlo:

Strumento di monitoraggio del backlink Link Checker

È anche una buona idea tenere d’occhio il traffico e le conversioni che questi link stanno portando. Alla fine della giornata, i buoni collegamenti sono quelli che vengono cliccati e portano un coinvolgimento significativo. Conoscerli ti aiuterà a prendere decisioni informate e, si spera, a creare più collegamenti di guida del traffico. 

Finteza è il mio modo preferito per misurare l’efficacia di qualsiasi canale di traffico perché rende così incredibilmente facile che chiunque possa farlo:

Schermata di analisi del traffico web di Finteza

Conclusione

La tua piccola impresa sta lottando per ottenere visibilità online?

La maggior parte di noi lo è.

Nel mondo odierno di concorrenza sempre crescente, è sempre più difficile farsi trovare dal cliente target.

La SEO per le piccole imprese sta diventando sempre più difficile.

Non sarebbe fantastico se il tuo sito web per piccole imprese si classificasse in prima pagina quando qualcuno cerca qualcosa di rilevante?

Ora che conosci le basi, ti stai ancora chiedendo perché dovresti ottimizzare? Avere un sito web di alto livello è uno degli aspetti chiave del successo del tuo sito web. Buona fortuna!

Foto dell’eroe di Pawel Czerwinski su Unsplash

Web agency gallarate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

web agency milano

Scrivici su Whatsapp

+39 347/5271956

info@vbmarketing.it

Le nostre sedi:

Milano – Legnano (MI)
Gallarate (VA)

Copyright © 2021 editech. All Rights Reserved.