calcolare l'impatto dei social media ROI
CategoriesSocial Media

Qual è il ritorno sull’investimento (ROI) dei social media? E il ROI dei social media può davvero essere misurato?

Queste sono domande che ricevo parlando da più di un decennio, domande a cui speravo di aver risposto nel 2013 quando ho pubblicato Maximize Your Social .

Per molte aziende, tuttavia, il calcolo del ROI dei social media rimane ancora un compito sfuggente.

Prima di passare alla discussione del ROI dei social media, tieni presente che se stai facendo pubblicità su Facebook o altre piattaforme social come una delle tue principali strategie di social media marketing, puoi facilmente misurare il ROI della tua pubblicità all’interno di ciascuna piattaforma pubblicitaria. Quello di cui parlerò qui è il calcolo del ROI della tua azione organica sui social media in vari canali social.

Un altro punto importante: potresti cercare una sorta di calcolatore del ROI dei social media in questo post, ma questo non è un consiglio generale.

Utilizzando le istruzioni e gli strumenti che illustrerò di seguito, sarai in grado di calcolare automaticamente il ROI sui social media per la tua attività, sito Web, attività sui social media e prodotti specifici in tutte le condivisioni su tutte le tue piattaforme di social media e qualsiasi social media piattaforma di gestione che potresti utilizzare.

Emozionato?

Anche io!

Scaviamo più a fondo!

Che cos’è il ROI dei social media?

cos'è un _____?

Il ROI di una campagna di social media marketing sta per ritorno sull’investimento, ovvero la quantità di denaro che puoi aspettarti di ricevere dopo l’importo dell’investimento iniziale richiesto per iniziare o implementare i tuoi sforzi di social media marketing.

Dalla creazione di post di foto e video allo sviluppo di campagne di marketing a titolo definitivo su siti come Instagram, un budget per i social media può produrre un ROI più elevato rispetto ad altri sforzi di marketing a pagamento, come cartelloni pubblicitari, spot televisivi e radiofonici e carta stampata. Questo perché gli sforzi di social marketing possono richiedere poco più che tempo, energia creativa e prodotti gratuiti per influencer o omaggi in alcuni casi, mentre si riceve un numero praticamente illimitato di clienti che visualizzano e possibilmente acquistano prodotti.

Gli sforzi di marketing sui social media hanno il potenziale per avere un ROI elevato perché richiedono un piccolo investimento iniziale, ma possono fornire in cambio una notevole quantità di denaro o clienti.

Il social media marketing genera effettivamente ROI?

Sì!

Sebbene i social media continuino a non ottenere il riconoscimento e la considerazione che meritano, i costi dei social media sono sostanzialmente inferiori al costo delle campagne di vendita standard e i gestori dei social media spesso si rivolgono ai post sui social nei loro obiettivi aziendali per limitare la quantità di denaro sottratto a un budget di vendita.

Ammettiamolo: la maggior parte delle persone utilizza un qualche tipo di social media e interagisce con marchi, influencer o persino membri della famiglia che parlano di prodotti e aziende che apprezzano e utilizzano. Il ROI sociale può essere considerevole perché porta la pubblicità su un mezzo che è già molto trafficato e sembra più “autentico” o “affidabile” a una frazione del costo degli spot televisivi.

Non tutte le aziende hanno avuto successo con il loro social media marketing, ma considerando che digitalmente le persone trascorrono la maggior parte del tempo online nei social media, il potenziale è enorme per le aziende che lo fanno bene.

Perché è così importante comprendere il ROI dei social media?

Comprendere il ritorno sull’investimento delle campagne di marketing digitale significa capire quanto sia prezioso includere gli obiettivi dei social media nella tua strategia di marketing generale.

Una singola condivisione social può raggiungere le persone su un numero enorme di piattaforme e su età e dati demografici diversi.

Un’unica strategia social può raggiungere persone provenienti da numerose nicchie demografiche e avere una presenza sui social media è una parte fondamentale della creazione di campagne organiche di successo per promuovere te stesso, i tuoi prodotti e la tua missione.

Comprendere il ROI dei social media ti aiuterà anche ad appropriarti della giusta quantità di budget per i tuoi sforzi sui social media.

La realtà di come il ROI dei social media viene spesso misurato oggi

Il fatto triste è che, senza strumenti facili da usare, il ROI dei social media, sebbene calcolabile, è stato spesso messo da parte per obiettivi più facili da misurare come “coinvolgimento” e “impressioni”. Questa statistica mostra di cosa sto parlando:

Fonte

Sebbene generare consapevolezza del marchio nei social media sia estremamente importante, così come l’efficienza e l’inbound, per molti social media marketer e le loro agenzie partner , essere in grado di mostrare un tasso di conversione è della massima importanza perché le loro prestazioni percepite si basano sulle conversioni nel loro insieme

Quindi, come si calcola facilmente il ROI dei social media?

Andiamo passo dopo passo per vedere cosa è necessario per calcolare facilmente il ROI sociale. Dico facilmente perché oggi uno dei miei strumenti di social media preferiti,Agorapulse , ha appena annunciato ufficialmente questa funzionalità killer nelle metriche dei social media che posso dire con certezza ti offre il modo più semplice per misurare l’impatto dei social media sulla tua attività in zero tempo, che tu sia un negozio di e-commerce o utilizzi i social media per generare B2B conduce.

Usa la tecnologia per la pubblicazione

Osservo il mercato degli strumenti di social media da più di un decennio e sfortunatamente non ho visto molti progressi nella tecnologia. Certo, i dashboard dei social media aggiungono supporto per i nuovi social network man mano che si presentano, ma negli ultimi anni c’è stata una mancanza di innovazione generale.

I dashboard dei social media ti hanno permesso di integrarti con un accorciatore di URL come bit.ly o di fornire il proprio servizio di accorciamento degli URL, e questi sono stati utili per mostrarti i dati relativi a quanti clic stavano ottenendo i tuoi post sui social media attorno ai tuoi post che erano pubblicato attraverso quello strumento di social media.

I clic, purtroppo, sono solo una parte dell’immagine. Abbiamo bisogno di una tecnologia sul lato editoriale che fornisca questo e siano anche integrati con la tecnologia sul lato dell’analisi (di cui parlerò tra poco) per far sapere in modo più efficace agli imprenditori che stanno raggiungendo i loro obiettivi di business.

È qui che entra in gioco la nuova funzionalità killer di Agorapulse .

Agorapulse ha aggiunto un’impostazione di “tracciamento” alla propria piattaforma. Ogni volta che pubblichi, hai la possibilità di aggiungere un’opzione per compilare i dati per valutare il tuo ROI. Ecco come funziona:

  1. Seleziona l’opzione di monitoraggio durante la pubblicazione.
  2. Vedrai la Sorgente (social network) e il Mezzo (social) aggiornati automaticamente: devi solo aggiungere un nome per la campagna.
  3. Se prevedi di utilizzare una sola campagna per tutti i tuoi post programmati, puoi impostare il nome della campagna social come predefinito per tutti i link, se lo desideri

È così facile! Per garantire il tracciamento end-to-end, Agorapulse occulterà il collegamento con il proprio accorciatore di URL pulse.ly, ma puoi anche integrarlo con bit.ly se li usi

La cosa interessante di ciò che è possibile fare con Agorapulse è che puoi anche utilizzare la funzionalità di tracciamento quando rispondi ai commenti su Facebook, ad esempio. Presumo che funzionerebbe anche per i messaggi diretti inviati all’interno della piattaforma Agorapulse, ma questo deve ancora essere confermato (rimanete sintonizzati!).

Da valutare anche per la creazione siti e commerce

Usa la tecnologia sul lato dell’analisi

La tecnologia predefinita per analizzare il ROI dei social media è senza dubbio Google Analytics .

Supponendo che tu abbia questo non solo integrato con il tuo sito Web, ma anche con il carrello degli acquisti (per l’e-commerce) e/o gli obiettivi (per la generazione di lead), Google Analytics ti fornirà un tesoro di dati che possono essere utilizzati per unire, tagliare e misurare la tua campagna sui social media e, in definitiva, il ROI positivo delle tue strategie sui social media, incluso il monitoraggio degli sforzi del servizio clienti e degli sforzi del servizio generale.

Google Analytics, tuttavia, è buono solo come lo programmi. Senza utilizzare i parametri UTM nella tua pubblicazione sui social media, tutti i tuoi sforzi sui social media saranno raggruppati in modo confuso e, sebbene tu possa essere in grado di vedere il ROI per fonte/mezzo, non sai necessariamente se è stato di origine organica o retribuita, così come precisamente quale dei tuoi sforzi sociali sta dando i migliori risultati.

Ora, è probabile che molti esperti di marketing si stiano già prendendo il tempo per inserire manualmente i parametri UTM e quindi vedere come si comportano in Google Analytics utilizzando il loro Generatore di URL della campagna .

generatore di URL della campagna di Google Analytics

E se dovessi dirti che c’è un modo per risparmiare tempo nell’analisi dei risultati e un’interfaccia utente che mostra il ROI dei tuoi social media in un modo molto più semplice da capire rispetto alla complessa interfaccia utente di Google Analytics distribuita su tutti i tuoi canali social?

È qui che entra in gioco la potente integrazione di Agorapulse con Google Analytics.

Ho già descritto sopra come aggiungere automaticamente parametri UTM a qualsiasi post. Supponendo che tu stia pubblicando tramite Agorapulse, ora puoi vedere tutti i dati di Google Analytics in un’interfaccia dello strumento di analisi dei social media utente facile da usare all’interno di Agorapulse, senza doverlo mai lasciare!

Questo è davvero un punto di svolta e ti fornisce il modo più semplice per calcolare il tuo ROI sociale in base al traffico sui social media e alle campagne di marketing digitale.

Questo argomento è molto sfruttato dal consulente seo

L’analisi fornisce due schede: Dati globali e ROI sociale.

L’interfaccia utente Global Data ti consente di vedere tutti i tuoi Google Analytics come segue:

  • Imbuto di marketing per campagna O pagina di destinazione O fonte
  • Nel caso di E Commerce puoi vedere Visitatori, Transazioni e Ricavi Generati
  • Nel caso degli obiettivi, puoi vedere Visitatori, Completamento obiettivo e Valore obiettivo

Ecco un esempio di come appare una canalizzazione per campagna utilizzando gli obiettivi e i valori degli obiettivi impostati in Google Analytics:

imbuto di agorapulse social media roi per campagna

La scheda Social ROI mostra solo i dati di Agorapulse e solo i contenuti pubblicati tramite il loro strumento di social media utilizzando pulse.ly con monitoraggio.

Nella scheda Social ROI puoi vedere:

  • Canalizzazione per profilo (profilo social media)
  • Canalizzazione per tipo di contenuto (Post vs. DM vs. Commenti)
  • I 10 post più performanti
  • Canalizzazione per team (se hai più membri del team che pubblicano contenuti)

Basta dare un’occhiata a Funnel per profilo di seguito per dare uno sguardo istantaneo al ROI specifico dei social media per ciascuna delle tue piattaforme di social media:

imbuto del ROI dei social media agorapule per profilo

Il monitoraggio di questi parametri può aiutarti a determinare il vero ROI dei tuoi investimenti sui social media e può aiutarti a determinare quanto sia efficace la tua presenza sui social media, dove potrebbe essere necessario migliorare e se devi provare un altro approccio del tutto.

Utilizzare una convenzione di denominazione per il monitoraggio

L’utilizzo di una convenzione di denominazione per il monitoraggio è un altro modo per tenere traccia dei tuoi obiettivi aziendali e determinare se esiste un ROI positivo in atto. Le convenzioni di denominazione che tengono traccia della campagna stessa, quando è stata implementata e altro ancora possono aiutarti a valutare più a fondo il tuo ROI per il tuo traffico sui social media e determinare quali delle tue strategie di marketing dei contenuti stanno funzionando per te, che richiedono ulteriori modifiche e forse la cosa più importante , come stanno andando complessivamente i tuoi sforzi sui social media per raggiungere i tuoi obiettivi di conversione, ampliare la portata della tua attività e migliorare continuamente il tuo ROI. Ad esempio, se hai un nome designato per tutti i post del tuo blog, puoi valutare in modo coerente queste cose su tutte le piattaforme con il tag “post-blog”.

Il ROI dei social media non dovrebbe essere limitato solo ai post di collegamento che pianifichi in anticipo per pubblicare. Che dire dei messaggi diretti con i tuoi clienti su Instagram e delle risposte ai commenti su Facebook? Non pubblichi anche i link lì? Anche questi collegamenti dovrebbero essere monitorati e, a meno che tu non stia utilizzando un dashboard completo dei social media che ti consenta anche di interagire con gli utenti dei social media utilizzando queste funzionalità, non sarai in grado di calcolare il ROI sui social media di queste attività critiche.

Fortunatamente, poiché Agorapulse ti aiuta a gestire queste attività, ti offre la possibilità di aggiungere collegamenti di tracciamento quando ti impegni anche in ciascuno di questi scenari.

Da considerare per la realizzazione siti web busto arsizio

Analizza i risultati dei tuoi sforzi sui social media per migliorare il tuo ROI sui social media in stile PDCA (kaizen).

approccio pdca alla misurazione del ROI e al kaizen del marketing sui social media
Fonte

Usa il ROI dei social media per pianificare, fare, controllare e agire su ciò che è e non è funzionale nelle tue campagne social. Quando valuti i diversi tipi di contenuti che stai producendo sui tuoi canali social in base al ROI, puoi sviluppare un piano per creare più campagne social che seguano la struttura, la pianificazione o la posizione del tuo social marketing con ROI positivo, implementarle, controllarle in, e re-implementare o ristrutturare nuovamente. L’utilizzo di questo ciclo valutando il ROI sui social organici, sugli annunci social o sul marketing in generale può garantire che il ROI dei social media sia costantemente elevato e che i social media funzionino regolarmente per te.

Conclusione

I tassi di conversione delle campagne di marketing, i tassi di coinvolgimento e persino il conteggio dei follower degli account di social media sono tutti parametri importanti da considerare quando si valuta il successo del marketing digitale nel suo insieme, nonché il rendimento delle singole campagne. Detto questo, la metrica definitiva da monitorare dovrebbe essere il ROI sul social media marketing. Sapere esattamente quanto sta portando il tuo investimento iniziale può aiutarti a determinare la direzione delle tue campagne sui social media e aiutarti a sviluppare strategie sociali che funzionano costantemente per te insieme ai numeri di budget necessari per un’esecuzione ottimale.

Sebbene in passato la determinazione del ROI sia stata un processo lungo e difficile, i nuovi strumenti di monitoraggio e valutazione del ROI di Agorapulse semplificano notevolmente il processo.

Utilizzando convenzioni di denominazione efficaci insieme alla pubblicazione tramite Agorapulse, puoi valutare regolarmente la quantità di denaro che stai portando (rispetto a ciò che stai pubblicando) per quanto riguarda i social media, inclusi diversi tipi di contenuti e piattaforme social. Se utilizzi regolarmente il marketing digitale, non puoi permetterti di ignorare i dettagli del ROI dei social media e sviluppare campagne più efficaci andando avanti.

Da tenere in considerazione durante la realizzazione siti web

Se vuoi saperne di più sulla nuova soluzione di Agorapulse, clicca qui per maggiori informazioni

Domande frequenti sul ROI sui social media

Qual è il ROI dei social media?

Non esiste una risposta facile quando si tratta del ROI dei social media. Sebbene possa essere difficile quantificare i vantaggi finanziari dei social media, ci sono diversi modi in cui può creare valore per le aziende:

1. Può essere utilizzato per creare consapevolezza del marchio, generare lead e coltivare relazioni con i clienti.
2. Può essere uno strumento efficace per promuovere offerte speciali e indirizzare il traffico verso il tuo sito web.
3. Fornisce preziose informazioni sul comportamento e le preferenze dei clienti.

Come fai il ROI sui social media?

Calcolare il ROI nei social media può essere difficile. Ci sono una serie di fattori da considerare, come i tassi di coinvolgimento, la copertura e i tassi di conversione. Inoltre, i social media possono essere utilizzati per una varietà di scopi, dal branding al servizio clienti alla generazione di lead. Di conseguenza, le aziende devono considerare attentamente i propri obiettivi prima di provare a calcolare il ROI.

Qual è un buon ROI per la pubblicità sui social media?

Come regola generale, le aziende dovrebbero puntare a un ritorno sull’investimento (ROI) di almeno 3:1 per la pubblicità sui social media. Ciò significa che per ogni dollaro speso in pubblicità, l’azienda dovrebbe guadagnare almeno tre dollari di entrate. Anche se questo può sembrare un livello elevato da raggiungere, tieni presente che la pubblicità sui social media è altamente efficace ed efficiente, quindi vale la pena investire. Con un po’ di pianificazione e impegno, qualsiasi azienda può facilmente ottenere un forte ROI dalla pubblicità sui social media.

Il social media marketing genera effettivamente ROI?

Sì, i social media generano effettivamente ROI. In effetti, uno studio recente ha rilevato che le aziende che investono nel social media marketing ottengono un rendimento medio di $ 2,80 per ogni dollaro speso. Inoltre, le aziende che sono attivamente impegnate sui social media hanno anche maggiori probabilità di vedere un aumento del traffico del sito Web e della consapevolezza del marchio. Con numeri come questi, è difficile argomentare contro il ROI del social media marketing.

Qual è il ROI nelle inserzioni di Facebook?

Quando si tratta di pubblicità su Facebook, il ROI si riferisce al ritorno sull’investimento che le aziende possono aspettarsi di vedere dalle loro campagne. Per calcolare il ROI, le aziende devono tenere conto di una serie di fattori, tra cui la spesa pubblicitaria, il tasso di conversione e il valore medio dell’ordine. Sebbene non esista una formula garantita per il successo, le aziende che si prendono il tempo per monitorare il proprio ROI hanno maggiori probabilità di vedere un ritorno positivo sul proprio investimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

web agency milano

Scrivici su Whatsapp

+39 347/5271956

info@vbmarketing.it

Le nostre sedi:

Milano – Legnano (MI)
Gallarate (VA)

Copyright © 2021 editech. All Rights Reserved.